Antifascismo, Antirazzismo, Autodeterminazione

Niente bimbi “africani” sul palco di Salvini

 

qualcuno diceva che stavo esagerando, ma questa cosa la dico fin dal principio. che la Lega abbia un chiaro disegno in testa che somiglia tanto a quello dei suprematisti bianchi, razzisti e fascisti, è cosa ben risaputa. la ripeto per chi se la fosse persa, usando all’occorrenza le parole del ministro salvini.

Continue reading “Niente bimbi “africani” sul palco di Salvini”

Annunci
Antifascismo, Antirazzismo, R-Esistenze

Stranieri discriminati in quanto persone: per un antirazzismo contro il binomio santi/criminali

Se fai cose da fascista, se pensi come un fascista, se parli come un fascista, sei un fascista!

Piccole cose che avvengono in una città che vanta orgoglio antifascista. Però.

Al supermercato qui vicino c’è un tizio che sui gradini mette accendini, ombrelli, fazzolettini, le solite cose da ambulante. Non chiede l’elemosina, vende degli oggetti, in nero o come volete ma lo fa per campare. Il titolare del supermercato, per fortuna, lo difende e dice che non fa nulla di male e che se fosse vero che si tratta di sfruttamento non può dare un calcio allo sfruttato. Gli sfruttati si tutelano, non si cacciano via in malo modo per il “loro bene”. Un giorno un tizio ha dato un calcio alla merce e poi ha sputato a terra dicendo “via la mafia dal mio quartiere”. Ma chi è il mafioso? Tu che hai dato quel calcio o il ragazzo che si guadagna da vivere vendendo oggetti?

Continue reading “Stranieri discriminati in quanto persone: per un antirazzismo contro il binomio santi/criminali”

Antiautoritarismo, Antifascismo, Antirazzismo, Antisessismo, Autodeterminazione, R-Esistenze, Rassegna Stampa

Tutti gli stupratori sono terribili, ma alcuni sono più terribili di altri

Articolo di Iris Pase, in lingua originale QUI. Traduzione di Roberta.

I media in Italia hanno due narrazioni di stupro molto diverse a seconda di chi è l’aggressore. Se è italiano, è probabile che sia colpa della vittima. Se è un immigrato, la sua colpevolezza non è mai in dubbio.

Continue reading “Tutti gli stupratori sono terribili, ma alcuni sono più terribili di altri”

Antirazzismo, Antisessismo, Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

Ecco le donne che lottano dall’interno affinché il femminismo non sia solo bianco

Femministe in lotta contro i Cie (centri identificazione ed espulsione) a Madrid

 

Articolo di Gabriela Sánchez / Icíar Gutiérrez

In lingua originale QUI. Traduzione di Emilia del gruppo Abbatto i Muri.

Continue reading “Ecco le donne che lottano dall’interno affinché il femminismo non sia solo bianco”

Antiautoritarismo, Antifascismo, Antirazzismo, Antisessismo, Attivismo, Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

Le gogne sessiste e razziste di Salvini (ministro?) – Solidarietà ad una grande donna!

Questa ragazza ha sfilato in corteo antirazzista con questo slogan che riprende gli insulti che solitamente gli elettori di Salvini rivolgono alle donne antirazziste che non votano di certo Lega. Salvini, come fa spesso, pubblica quell’immagine dandola in pasto ai suoi commentatori e alle sue commentatrici. Scatta la gogna. Decine di migliaia di insulti per la ragazza e ovviamente per tutte le donne antirazziste come lei. Nell’ordine saremmo tutte troie, puttane, brutte, zecche, buone solo per i neri, i bianchi non ci scoperebbero, ecco perché vogliamo il pene nero, e via di questo passo.

Continue reading “Le gogne sessiste e razziste di Salvini (ministro?) – Solidarietà ad una grande donna!”

Antiautoritarismo, Antifascismo, Antirazzismo, Autodeterminazione, R-Esistenze

Decathlon e l’hijab: la Francia è impazzita

 

Di Ilyes Ramdani (QUI l’articolo in lingua originale. Traduzione di Gisella, revisione di Elisabetta del Gruppo Abbatto i Muri).

 

La polemica alimentata dai responsabili politici di «République en marche» e del partito «Les Républicains» hanno spinto Decathlon a rinunciare alla commercializzazione dell’«hijab da corsa». Ben lontano dall’essere un semplice aneddoto, l’episodio è sintomatico della nevrosi che colpisce una parte della società francese in tema di Islam e velo. 

Continue reading “Decathlon e l’hijab: la Francia è impazzita”

Antifascismo, Antirazzismo, Antisessismo, Comunicazione, Personale/Politico, R-Esistenze

“Sciacquati la bocca con l’acido” e “ti piace il bastone nero”: insulti alla ragazza antirazzista

Di questa triste vicenda si parla da qualche giorno ma vale la pena riproporla non solo per dare tutta la nostra solidarietà a Martina ma anche per proporre due righe di riflessione prima di lasciarvi al post che le ha dedicato la cugina e alle screen con alcuni commenti pieni di insulti razzisti e sessisti. Come abbiamo più volte detto le donne per quelli della Lega sono considerate proprietà patriottiche. Se stanno con un immigrato, in special modo se nero, allora partono insulti che svelano non solo milioni di stereotipi razzisti ma anche il loro evidente senso di inferiorità. Il fatto che la cultura patriarcale impone che tra maschi ci si misuri il pene per primeggiare in dimensioni conta per costoro e attribuiscono alle donne il premio di questa insulsa gara. Le donne devono interpretare un copione preciso: stuprate dai neri e dunque utili alla propaganda razzista, oppure di proprietà di un bianco italico e a insultare le traditrici della razza tra i commenti dei social. Le donne però sono meglio di così. Le persone, gli uomini, si possono amare a prescindere dal colore della pelle e dalle dimensioni del pene. E se per i razzisti non è così allora poveri loro. Questa è la cultura istigata da chiunque stia riportando l’Italia al fascismo del ventennio Mussoliniano.

Cristina Vangone su Facebook scrive:

Qualche giorno fa il ministro Salvini ha postato sulla sua pagina Facebook un video in cui durante un collegamento con Massimo Giletti, su La7, raccontava di una signora delLa Maddalena che dopo averlo incontrato gli ha regalato un rosario. Nello stesso video, poco dopo aver baciato il crocifisso, ha espresso quello che, dal suo punto di vista, implica l’avere a cuore i bambini (africani e italiani) e l’agire nei loro interessi. Concetti nei confronti dei quali una libera cittadina s’è sentita di esprimere dissenso attraverso un commento. Ciò che ne è derivato e che stasera voglio condividere con voi è stata una scarica violentissima di risposte marcatamente razziste, sessiste e assolutamente non pertinenti. Non un’argomentazione, non un tentativo di confronto, non un abbozzo di dialogo, non un “credo che tu ti possa sbagliare perché…”.

Continue reading ““Sciacquati la bocca con l’acido” e “ti piace il bastone nero”: insulti alla ragazza antirazzista”

Antisessismo, Autodeterminazione, R-Esistenze

La fallacia del razzismo inverso

Articolo originale di Joacine Katar Moreira, qui. Traduzione di Maria Cristina Migliore del gruppo Abbatto i Muri.

 

L’attenzione.“Attenzione: vendesi per lavoro nei campi una nera della costa di quaranta e tanti anni d’età, molto sana e abbastanza robusta, perfettamente in grado di lavare e cucinare i pasti giornalieri, si vende a basso prezzo causa necessità, presso il vicolo Largo, n.2. Nella stessa casa si vende una tartaruga autentica.”

La protesta.“Reclamasi con tutto il rigore concesso dalle leggi contro chi abbia dato, e dia, rifugio alla schiava del sottoscritto, fuggita dalla sua autorità nella parrocchia del Queimado il 7 febbraio dell’anno corrente; si promette una ricompensa, in conformità al lavoro di cattura, per chi la prenderà e la porterà al suddetto suo padrone o la manderà nelle prigioni della capitale. […] Aveva con sé una figlia del suo stesso colore, che avrà al massimo un anno d’età. Padre Duarte.”

La fuga.“Schiavo fuggito. Si pensa sia scappato da giorno 3 marzo passato lo schiavo di nome Joaquim, del Congo, di circa 61 anni d’età, colore nero, capelli e barba bianchi, occhi grandi, denti buoni, abbastanza basso, con il pollice della mano destra mozzato.”

Continue reading “La fallacia del razzismo inverso”