Annunci

Fare eleggere un nero non rende la Lega antirazzista

La Lega ha fatto eleggere un senatore nero. La stampa brinda dimenticandosi della ex ministra Kyenge. I leghisti spacciano la fotina del neosenatore con scritto in basso “no ius soli”.

[Read more…]

Annunci

E se un giorno mio padre – nero – fosse ammazzato per strada?

Lei scrive:

“cara eretica, sono una ragazza di 19 anni e se esistesse lo ius soli sarei una cittadina italiana. i miei genitori ci hanno portati qui quando mio fratello e mia sorella avevano poco più di 5 anni e io stavo nella pancia di mia madre quindi sono nata qui. la nostra pelle è nera anche se fino a poco tempo fa non me ne preoccupavo perché viviamo in un piccolo centro in cui tutti ci conoscono.

[Read more…]

Idy Diene, senegalese, ucciso a Firenze: così il dopo elezioni con la vittoria della destra.

A Firenze un tale esce di casa e spara più e più volte, uccidendolo, ad un senegalese, un figlio di un Dio minore. La notizia è già stata quasi archiviata. L’assassino dice che sia stato un caso – ed è subito raptus, come quando si giustifica la violenza di genere attribuendola alla follia – ma su quel ponte passa tanta gente e dunque la scelta chissà quanto sia stata casuale. Chissà quanto abbia inciso la cultura d’odio diffusa contro gli stranieri. Non è stato il primo ad uccidere un senegalese a Firenze. Qualche anno fa un tizio militante di casapound aveva sparato a caso uccidendo due senegalesi e ferendone altro. La comunità ricevette subito solidarietà, manifestammo nel luogo dell’uccisione e nelle piazze ma, in realtà, ci sembrò una faccenda enorme, inverosimile, proprio a firenze, città in cui l’antifascismo esiste e si oppone ai pensieri revisionisti.

[Read more…]

“Buttiamo fuori le forze dell’ordine” – spiegone per razzisti pignoli e altra gente che non coglie il punto.

Di unaManu

Prima di tutto, grazie ad Eretica per questo spazio e per il suo supporto. E per tutto il suo lavoro. E per la bella persona che e’.

Quando ho letto l’inchiesta di Alessandra Ziniti su Repubblica non sono rimasta stupita dai numeri. L’italia e’ fra i tre paesi piu’ militarizzati AL MONDO, e le nostre forze dell’ordine hanno un triste storico di violenze indifendibili (vedi Diaz, vedi Aldovrandi, vedi Cucchi… qui una lista piu’ completa). Complice uno stato che nonostante i richiami dell’UE non e’ in grado di tutelare i suoi cittadini contro il reato di tortura (che, lo ricordo, nel nostro paese è stato riconosciuto da poco ma niente condanne) nemmeno dopo che le sue forze dell’ordine hanno sistematicamente torturato decine e decine di persone.
E che, nonostante l’incostituzionalita’ dell’apologia di fascismo, permette che le sue forze dell’ordine esibiscano simboli fascisti persino nelle caserme, e cantino canzoni del ventennio come forma di cameratismo. [Read more…]

Il buon senso dei camerati candidati alle elezioni

Mi sono ritrovata in una discussione sul buon senso dei candidati di destra in queste elezioni. Come prima risposta spontanea mi è venuto fuori un “e allora sparami sulle ovaie”. Non so perché l’ho detto ma mentre parlava avevo sul serio la sensazione di essere colpita all’utero da un proiettile enorme. E no, mi spiace, non era propriamente un riconoscimento alla potenza virile che i camerati si autoattribuiscono.

[Read more…]

Se una “femminista” fa la distinzione tra antifa buon* e cattiv*. Non in nostro nome!

Mi è capitato di leggere per caso un post firmato da una social “femminista” che da tempo, fin da genova g8 del 2001, gioca la carta della non-violenza non riuscendo a distinguere tra la violenza di chi opprime e la resistenza della parte oppressa. Un po’ come dire che una donna picchiata da un uomo che reagisce e si difende prendendolo a calci sui denti è “violenta” tanto quanto il suo aggressore. Come dire che la donna che prende a mazzate il suo stupratore è uguale a lui, in tutto e per tutto.

[Read more…]

Ballata di una “troia” antifascista

Ma si, sono una femmina che se non fosse per i poveri stranieri non scoperebbe proprio mai, questo è quanto affermano i fasci che mi riempiono di complimenti e fanno slut shaming sulle donne che hanno preso parte ai vari cortei antifascisti ieri.

Certo, si, sono una che se la trapanerebbe solo un ne_ro perché i ne_ri si pigliano gli scarti italici, ma anche il mio culo è vostro, perché di nazionalità italiana e allora vi sentite in dovere di dire che dovreste tenerlo sbiadito, giammai mischiato a colori scuri, come se in Italia non vi fossero quelli con la pelle scura o come se la pelle scura abbia qualcosa a che fare con il puzzo merdaiolo che gravita in testa ai fascisti. [Read more…]