Annunci

Madri senza sostegno: “ho lasciato mio figlio e ho ricominciato”

Lei scrive:

Cara Eretica,

Sono una giovane madre che non può contare su alcun sostegno. Quando sono rimasta incinta ero sul punto di abortire ma poi lui mi ha convinta che saremmo stati felici e che io avrei potuto continuare a studiare e lavorare con il suo aiuto e con quello di sua madre. Ho accettato perché abortire, contrariamente a quello che si pensa, non è facile. Per me non lo era. Il mio compagno è stato bravo fino ad un certo punto. Quando ha capito che il bambino aveva bisogno di tante cose e non solo di giocare con lui allora ha smesso di essere presente. Sua madre mi ha sempre rimproverato il fatto di avere altre priorità e non mi ha quasi mai aiutata. Lo Stato non dà servizi e io sono stata depressa per qualche anno. Non volevo alzarmi dal letto neppure quando ho cominciato a prendere antidepressivi. Poi ho deciso di mandare a quel paese le convenzioni che mi volevano solo a fare la madre e ho ricominciato a studiare e ho anche trovato un lavoro part time.

[Read more…]

Annunci

Se una madre/moglie vuole istruirsi e non vuole fare sesso non è un mostro

Un uomo soffre di solitudine e tutti quanti, anzi, moltissime donne, sono pronte a chiamare lei, la moglie, “mostro”. Non si tratta di una forma di giustificazione. Il mio è un tentativo di analisi del linguaggio che accompagna ogni possibile pretesa di autonomia da parte della donna quando lei si sottrae al ruolo di cura e alle pretese sessuali del partner. La storia che lui ha raccontato è plausibile, verosimile, ma chi legge dovrebbe quantomeno porsi il problema di analizzare la complessità che c’è dietro. Lui è solo ma non si separa perché perderebbe la casa? E chi lo dice? Se lei non ha tempo e voglia di stare con la figlia l’affidamento va a lui e dunque anche la casa.

[Read more…]

Vorrei fare la webcam girl ma lui non vuole

Lei scrive:

Cara Eretica,

sono una precaria che cerca lavoro da molto tempo senza trovarlo. Vivo con un uomo meraviglioso che si carica di ogni sorta di problema e che lavora il doppio per poterci mantenere entrambi. Mi spiace vedere la sua fatica e sapere che se avesse più tempo lo userebbe per fare cose che sicuramente lo gratificano di più: leggere, andare al cinema, fare molte cose e raggiungere altri obiettivi che da tempo vorrebbe raggiungere. Invece non si può permettere nulla di più che la sopravvivenza.

[Read more…]

Warned: se non sei una beddamatresantissima sei squalificata

[lo spot che alcune mamme hanno considerato oltraggioso]

le discussioni di questi giorni sulla pagina facebook, a proposito di madri pentite, madri affaticate, madri imperfette e umane e padri che si prendono cura dei figli capovolgendo il ruolo stereotipato e sessista che immaginerebbe solo la donna ad assumere quei compiti, mi hanno fatto rendere conto di una cosa. quello della maternità è un argomento del quale non si può parlare senza assistere ad una guerra tra chi ce la più lungo, il sapere sulla maternità, e a chi ce l’ha più dura, l’arma per colpire quelle che non seguono la norma. una guerra che lascia mort* e ferit* a perdita d’occhio.

[Read more…]

Sono una donna e odio fare la “madre” e i lavori di casa

Lei scrive:

Cara Eretica,

vorrei raccontare la mia storia sapendo che riceverò molti giudizi negativi. La racconto perché so che altre donne potrebbero trovare liberatorio ammettere che anche per loro va allo stesso modo. E’ tutta una questione di precarietà. Se avessi più soldi assumerei una tata (o un tato) e una persona per le pulizie. Io, però, non ho abbastanza soldi. Dunque?

[Read more…]

Uomini che non sono educati a percepire la violenza

Lui scrive:

Cara Eretica,

ho letto il tuo testo sulla cultura sessista che condiziona le vite delle donne fin dalla nascita. Hai giustamente citato stereotipi che riguardano anche gli uomini e vorrei approfondire perché è necessario dire che ci sono uomini che sono altrettanto vittime della cultura maschilista. Vorrei anche parlare delle contraddizioni e dei segnali ambigui che caratterizzano i comportamenti di alcune donne nei confronti degli uomini. Lo dico perché penso che questa sia una battaglia da combattere insieme e non gli uni contro le altre. Specifico che io non ritengo che le donne siano nemiche. Vivo costantemente a contatto con le donne e non mi sento discriminato né nutro alcuna spinta discriminatoria nei loro confronti. Da qui, parafrasando il tuo testo, mi permetto di descrivere la mentalità che condiziona gli uomini fin dalla nascita.

[Read more…]

Quanto male fanno i genitori alcolisti

di Saba

L’altro giorno sono finita a leggere un post e giorni (o settimane?) dopo ci sto ancora pensando. Non mi ricordo dove l’ho letto, e nemmeno il post in particolare. (Invece l’ho trovato!! [http://u.pw/2vgQpbY]) Mi ricordo bene i commenti e soprattutto quello che i commenti hanno suscitato in me. Si parlava di figli di genitori, in particolare di padri, alcolisti e di come l’alcolismo del genitore (nel mio caso mio papà) influisca sulla vita dei figli.

[Read more…]

Ma la finite di insultare Gianna Nannini?

Lei scrive:

Ciao, ti scrivo in merito agli insulti che sta ricevendo la Nannini.

[Read more…]