Annunci

E vissero per sempre

di Maria Vittoria

Che cos’è per te, il lieto fine?
Te lo dico io: per te il lieto fine sono io che mi ravvedo, che torno sui miei passi, che mi sveglio dai cento anni di sonno e ancora cieca e intorpidita cerco la mano di mia figlia. Che la riconosca tra mille.
Tu che mi vuoi bene, tu che mi conosci da una vita, tu che mi cambiavi il pannolino, tu che sai cosa voglio fare da grande, tu che mi hai vista piangere in mezzo agli scatoloni del trasloco.
Tu, tu, tu, tu e tu.

[Read more…]

Annunci

Secchezza vaginale: sfogo di una comitiva di donne in menopausa

La simpatia di certi siti in cui si parla del problema e ti si para davanti un deserto. Posso dire che io non ce l’ho proprio così?

 

di fikuzza assetata

Ho un problema in comune con varie amiche, tutte in menopausa. C’è l’intenzione di trombare, in modo energico e con grande piacere reciproco, ma basta una penetrazione con sfregolio e avanti-indrè e parte il dolore che si diffonde come una tempesta senza che tu abbia riparo. Cistiti, Cerviciti, Vaginiti, Sospette Nefriti. Perfino febbre per qualcuna.

[Read more…]

Di amanti e dignità

Lei scrive:

Ciao Eretica! Ho pensato di raccontare le impressioni che ho avuto dalla mia ultima storia. Non so se è abbastanza pertinente con la pagina da essere pubblicato, in ogni caso ti ringrazio per quello che fai! Leggo ogni giorno i post e alcuni mi hanno fatto riflettere molto e vedere diverse cose sotto una nuova prospettiva. Se non ti dispiace vorrei restare anonima!

[Read more…]

Lo stigma sui disturbi mentali: io sono proprio come voi!

Lei scrive:

Sono una donna di 24 anni, in terapia da quasi 2 e sempre da quasi 2 uso uso psicofarmaci. Soffro di DOCDP, cioè, disturbo ossessivo compulsivo della personalità, fin da quando me lo posso ricordare (prima infanzia) e di depressione da quando avevo 10 anni che, se entro 2 anni non viene curata adeguatamente, si trasforma, come nel mio caso, in depressione cronica. Soffro di ansia sociale e di disturbo da stress post-traumatico. Ho pensato a suicidarmi talmente tante di quelle volte che, se le impilassimo tutte, una sopra l’altra, lo zenit di questa piramide metaforica arriverebbe a toccare l’infinito punto dove due rette parallele, finalmente, si incontrano. Ora sto meglio. A volte ci penso e mi rattristo, perché non mi ricordo com’è successo. Prima ero là, al buio e ora qua e… Ma lasciamo perdere.

[Read more…]

La monogamia è davvero la scelta migliore?

Lei scrive:

Ciao Eretica, grazie per tutto quello che fai per noi, sei la mia eroina.

Passo subito al sodo: ho 21 anni e dopo essermi lasciata col mio primo ragazzo e aver intrapreso un percorso di conoscenza su me stessa e con me stessa, ho avuto una esperienza che molti miei amici mi invidiano: un threesome, che non si è limitato poi effettivamente ad uno solo.

[Read more…]

Chi ha paura di una storia di violenza e sete di libertà?

Oggi è successa una cosa per nulla inusuale. Pubblico una storia di una ragazza che chiede supporto, solidarietà, aiuto. Qualche maschilista, o molti, probabilmente galvanizzati dalle varie campagne denigratorie di sessisti che ci vorrebbero far chiudere e da giorni attaccano, insultando, la pagina (salvo poi piagnucolare in privato per chiedere la rimozione del ban) e chi la gestisce, l’hanno segnalata. Risultato: nel giro di poche ore la storia è sparita e mi viene notificato il motivo della censura: istigazione all’odio. Odio contro chi? Non si capisce. I maschilisti leggono una storia di violenza e abusi e ritengono che sia istigazione all’odio contro il “maschio”. Molti erano i commenti, cancellati anch’essi assieme al post, di supporto, consigli, calore, affetto, altre testimonianze giunte alcune in forma pubblica e altre in privato (che le ho girato come richiesto). Chi ha segnalato la storia e l’ha fatta rimuovere ha fatto cancellare tutto questo patrimonio di meravigliosa e collettiva solidarietà reciproca.

[Read more…]

Di militanza e movimento ai tempi dell’amore sbagliato

Lei scrive:

Cara Eretica,
ti scrivo per mettere a conoscenza tutti coloro che ti seguono della mia storia, che parla di lotte, militanza e movimento in un amore pericoloso e nocivo. Ti chiedo di mantenere il mio anonimato, nella maniera più assoluta. Non so se questa storia servirà a qualcuno; spero di si, ma sicuramente serve a me per mettere nero su bianco alcune cose.
Ti racconto una storia di vigliaccheria.

[Read more…]

Si dice militante antisessista ma è solo un violento

lei scrive:

Ciao!!
Vorrei raccontarvi la mia storia, o almeno ci provo.
Una storia di violenza, di quella violenza che addosso non lascia segni, di quella violenza che ci metti un pò per capirla e vederla, anche se vieni da un percorso di militanza.

[Read more…]

Il cancro, la droga, lo status sociale

Lei scrive:

Ciao Eretica,

Da tempo seguo la tua pagina ed ammiro fortemente tutto ciò che fate per far si che si possano abbattere gli infiniti muri, fisici ed ideologici che limitano la libertà di ogni essere umano, uomo o donna che sia.

[Read more…]