Annunci

Sgombero Làbas occupato. I fascisti in festa contro le “zecche rosse”

A Bologna hanno sgomberato il Làbas e il Laboratorio Crash. Tutto in un giorno, in agosto, quando sperano di non trovare nessuna opposizione. Molte persone sono andate in presidio pacifico, disobbedienza civile, sedut* a opporsi alle forze dell’ordine. Alcune persone sono state trascinate via e colpite a suon di manganelli.

[Read more…]

Annunci

La differenza tra dominazione consapevole/consensuale e stupro

Lei scrive:

Cara Eretica,

ho vissuto molti anni a chiedermi se il sesso fosse quello descritto da mia madre: disgustoso, simulato per dovere. A lei non piaceva mio padre, forse, o non le piaceva il sesso e immaginava che dovesse essere così anche per me. Quando seppe che c’era un ragazzo che mi amava disse, sussurrando, che se lui avesse voluto qualcosa da me avrei dovuto posticipare. Sesso solo dopo il matrimonio, come una pena da scontare. Risposi che io l’avevo già fatto e che mi erano passate tutte le paure che lei mi aveva imposto alla prima volta che lui mi toccò. Amo fare sesso e penso dopotutto che mia madre ha dovuto scontare una mentalità che a sua volta le era stata imposta da sua madre e da sua nonna e la bisnonna e per tutte le generazioni passate.

[Read more…]

La Scozia lancia la campagna contro lo stupro: “Sono rimast* pietrificat*”

Potete leggere in lingua originale QUI. Traduzione di Yu.La traduzione contiene anche quel che c’è nei video.

>>>^^^<<<

La Scozia lancia la campagna ‘Sono rimast* pietrificat*’ contro lo stupro

[Read more…]

Scopro me stessa, la mia libertà, la mia sessualità. E tu “compagno” perciò mi tratti senza rispetto!

Lei scrive:

Cara eretica, per me e per tante (e spero tanti) la pagina di Abbatto i Muri è una boccata d’ossigeno e di libertà.

[Read more…]

#SessismoNelMovimento: Confessioni di un’antifascista poco convinta

Lei scrive:

Cara Eretica,

ti scrivo in forma Anonima e così vorrei restare, non sono neanche sicura di voler vedere questa lettera pubblicata, ma sono giorni che non riesco a smettere di pensare a Claudia e al documento delle quattro crepe.

[Read more…]

Polytechnique – il film sul massacro misogino di Montréal

Polytechnique è un film del 2009 – ora facilmente rintracciabile in streaming in italiano – che descrive la sorte delle donne che morirono nella strage dell’Ecole polytechnique di Montréal. [Read more…]

La bianchezza è un’invenzione: quando gli irlandesi non erano considerati bianchi

Stiamo raccogliendo informazioni e stiamo conducendo ricerche per raccontare quello che è la bianchezza come invenzione che rappresenta null’altro che un insieme di privilegi.

[Read more…]

#Parma #ClaudiaNonSeiSola: condannati in primo grado per stupro di gruppo

Update: questo il racconto di Claudia il giorno dopo la sentenza.

Ieri ultima udienza presso il tribunale di Parma dove le compagne presenti hanno assistito ai comportamenti insultanti di chi ha dato loro delle “indecorose” (tutta colpa delle femministe!). Una delle compagne racconta su Radio Onda Rossa che sebbene fuori dall’aula, ad occupare il corridoio, hanno comunque sentito le arringhe degli avvocati difensori degli stupratori i quali hanno sostenuto una strategia difensiva tutta volta a screditare Claudia. Già i sedicenti “compagni” le avevano  dato dell’infame, prima di arrivare in tribunale, perché si è costituita parte civile in un processo che non ci sarebbe stato, immagino, se gli stupratori non avessero conservato e fatto circolare un video in cui lo stupro è visibile. Si vede lei, incosciente, non in grado di dare consenso, e questi giovani che ridono, trovano divertente quello che hanno fatto e molti “compagni” e “compagne” del circuito di Parma lo hanno trovato divertente a loro volta senza che qualcun@ si accorgesse di quella violenza, si rendesse conto, si arrabbiasse per poi dire basta.

[Read more…]

Non sono “pippe mentali”. L’abc femminista spiegato ai/alle newbies

Sulla pagina facebook è ricominciata la campagna body liberation front. Ciascuna invia una foto della parte di se’ che non preferisce o di cui va fiera e ci racconta quel che significa per lei. Quali stati d’animo sono legati all’essere magre, sovrappeso, troppo chiare di carnagione o con cellulite, smagliature, cicatrici e tutto quel che fa sentire ciascuna delle persone che si raccontano non a proprio agio con se stesse.

[Read more…]