Annunci

E vissero per sempre

di Maria Vittoria

Che cos’è per te, il lieto fine?
Te lo dico io: per te il lieto fine sono io che mi ravvedo, che torno sui miei passi, che mi sveglio dai cento anni di sonno e ancora cieca e intorpidita cerco la mano di mia figlia. Che la riconosca tra mille.
Tu che mi vuoi bene, tu che mi conosci da una vita, tu che mi cambiavi il pannolino, tu che sai cosa voglio fare da grande, tu che mi hai vista piangere in mezzo agli scatoloni del trasloco.
Tu, tu, tu, tu e tu.

[Read more…]

Annunci

Quanto male fanno i genitori alcolisti

di Saba

L’altro giorno sono finita a leggere un post e giorni (o settimane?) dopo ci sto ancora pensando. Non mi ricordo dove l’ho letto, e nemmeno il post in particolare. (Invece l’ho trovato!! [http://u.pw/2vgQpbY]) Mi ricordo bene i commenti e soprattutto quello che i commenti hanno suscitato in me. Si parlava di figli di genitori, in particolare di padri, alcolisti e di come l’alcolismo del genitore (nel mio caso mio papà) influisca sulla vita dei figli.

[Read more…]

Di un viaggio meraviglioso e difficile e della solitudine: risposta ad un ragazzo FtM

Di Ethan Bonali

Ciao, non so come ti chiami ma ti ringrazio per la tua lettera e spero, al termine di questo mio intervento, che tu sia felice di averci scritto e di aiutarti a trovare la tua comunità. Perché è questo un po’ il centro del problema.

Cresciamo in micromondi che definiscono la nostra realtà, il modo di pensare, sentire, innamorarci, e la capacità di immaginare alternative e giudicare le cose.

[Read more…]

Ma la finite di insultare Gianna Nannini?

Lei scrive:

Ciao, ti scrivo in merito agli insulti che sta ricevendo la Nannini.

[Read more…]

Il disagio rimosso: ribellarsi alla precarietà

Lei scrive:

Cara Eretica,
ho una figlia di un anno e un lavoro precario, esattamente come il mio compagno.
Mi domando perchè.
Continuamente.

[Read more…]

Decostruzione, livelli, tifoserie e solidarietà

di Mario

Prima di mettermi a sedere e decidere di buttare giù nero su bianco questo contributo, per quanto lo ritenga necessario, ho fatto molta fatica. Non riuscivo a superare la sensazione di dovermi censurare, di dover misurare le parole, di dover fare attenzione. Tutto questo per me è tremendamente odioso. Soprattutto mi preoccupa la consapevolezza che sarò frainteso, il deragliamento, la pioggia di merda a cui sottoporrò chiunque deciderà di dar risonanza alle mie parole e ai concetti che vorrei far passare. In questo c’è un discorso molto più generale e ampio, ci sono vari livelli e cercherò di esporli tutti, per quelle che sono le mie capacità, con la massima chiarezza.

[Read more…]

GPA: gestazione per altr* e pensieri in ordine sparso

di Lea Fiorentini

La discussione sulla GPA è sempre più insopportabile, perché non è una discussione ma è diventata una sterile polemica con posizioni che si scontrano come se fosse una partita di calcio e con tifoserie avversarie. In questo clima il vero problema è che scompaiono le analisi sui nodi focali della GPA, forse non risolvibili, ma almeno si potrebbe provare a discutere e a produrre pensiero, approfondire e sviscerare tutti gli aspetti che questa pratica mette in moto.

[Read more…]

C’è vita oltre ArciLesbica

Vi avviso: questo è un post semiserio, pertanto non pigliatevela a male perché non smuoverà gli animi coinvolti di una virgola. Non sono io che detto l’agenda politica.

[Read more…]