Ricerca svela che alla maggior parte dei/delle sex workers piace il proprio lavoro

Alex Feis Bryce, Director of Service of the National Ugly Mugs Scheme, scrive sull’Indipendent Uk questo pezzo che vi sintetizzo in una traduzione non letterale. Buona lettura! >>>^^^<<< Alla maggior parte dei/delle sex workers piace il proprio lavoro. Perché dovremmo trovare questa cosa tanto sorprendente? Vendere prestazioni sessuali non è di per se’ dannoso o pericoloso. Lo […]

Sono una prostituta e le abolizioniste mi sembrano dame per la temperanza

La mia carriera di puttana è iniziata nel momento in cui ho desistito dall’intenzione di sopravvivere con pochi soldi al mese e ho scelto un uomo a caso, fragile, vergine nell’espressione, ingenuo e in cerca dell’amore, per farmi regalare un tetto, una posizione sociale, cibo e tutto quel che mi serviva. Lui era felice di […]

No allo stipendio per mamme. Si ai servizi a sostegno della maternità!

Si parla ancora di maternità. Dopo Giulia che rispondeva picche alla proposta di retribuire la maternità – per costringerci a casa, diceva lei – ecco Ania che racconta come, invece, sarebbe preferibile un sostegno alla maternità in termini di servizi. Vi lascio alla lettura del suo intervento. >>>^^^<<< di Ania A volte mi chiedo perché […]

Pagata per occuparmi dei corpi altrui: quale differenza tra il sex work e il mio lavoro?

Ricevo questo messaggio che contiene una storia, bellissima, che parla di corpi, intimità, cura e lavoro. Grazie e un abbraccio a lei. Buona lettura! >>>^^^<<< Nel mio lavoro uso il corpo. Vengo pagata per entrare in empatia, per occuparmi di culi e cazzi, per abbracciare, accarezzare, celebrare compleanni e feste. Il mio lavoro a volte […]

L’otto marzo, visto da una sex worker

Camilla. Separata. Madre di due bambini. La mia nazionalità non ha importanza. Sono una donna adulta, comunque piacente e dopo aver invano cercato altro lavoro, giacché avevo i conti da pagare, ho deciso di mettere un annuncio su un sito internet e ho cominciato a ricevere telefonate da potenziali clienti. Non avevo idea di quel […]

Formigli, Buonanno e le offese ai Rom e a Dijana Pavlovic

Su questa vicenda non potrei dire meglio di quel che ha scritto Angela. Vi suggerisco di leggerla, condivido il suo pezzo e vi auguro buona lettura! >>>^^^<<< Formigli, tu quoque! di Angela Azzaro (da Il Garantista) Lunedì sera gli spettatori di Piazza Pulita (La7) hanno avuto modo di assistere a una scena per cui – una volta […]

Davvero la maternità sarà un lavoro retribuito?

Giulia ha letto questo articolo e ha deciso di condividere le sue riflessioni tentando di inviare ad altre donne, soprattutto le sue coetanee, un messaggio che invita al confronto. Concordo con la sua posizione e vi giro il suo pezzo nella speranza che serva da spunto per ragionarne insieme. Buona lettura! >>>^^^<<< Le scuse per […]

Le sex workers vendono servizi sessuali e non pezzi di corpo!

Dibattito in corso su facebook. Una femminista afferma che una donna che vende il proprio corpo vende anche il suo. Prima di lasciarvi alla breve ma efficace risposta di Pia Covre, presidente del Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute, vi spiego il mio punto di vista.

Io, lei e l’altro: il fallimento di una relazione aperta!

Quando mi disse che voleva avere una storia con me io fui contento. Avevo per lei una specie di venerazione e mi sentivo bene solo al pensiero di poter stare con lei. Voleva una relazione aperta, anzi, mi avvisava del fatto che stava già con un altro e l’altro era informato su tutto quanto. Non […]

Non voglio figli: perché non mi chiudete le tube del falloppio?

Il respiro pesante, il peso di mille responsabilità, la mia vita senza prospettive e la voce stridula di mia madre che non mi lasciava scampo. Ti sei separata senza coinvolgermi nella tua decisione. Io l’ho subita e basta. Hai deciso che dovevamo andare a vivere in un’altra città, lontano dai miei affetti, dai miei amici, […]

Bulla eri e bulla rimani (quelle che non cambiano con l’età)

Erano in tre, forse quattro, capeggiate da una stronza con i capelli biondi. Mi mortificarono per un lunghissimo tratto di strada. Quando poi arrivammo ai giardinetti una mi strappò via lo zaino, l’altra mi prese per i capelli, la capa bulla mi frantumò lo stomaco e l’orgoglio e poi mi lasciarono cadere faccia a terra […]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 23.259 follower