Annunci

E’ così che i bulli e le bulle spingono una ragazza al suicidio

Lei scrive:

Ciao Eretica,
Vorrei che questa storia fosse letta perché molte ragazze/i si sono suicidati/e in queste situazioni per quel che ho potuto ascoltare nei tg e ci tengo a sottolineare il fatto che nessuno se l’è cercata.

[Read more…]

Annunci

Ordinarie storie di medioevale follia

di Goffry

(Poco tempo fa mi è capitato di vedere il film francese del ’93 “Les visiteurs – I visitatori”, in cui due uomini del Medio Evo, Goffredo l’Ardito e il suo scudiero, si ritrovano catapultati nei giorni nostri, dove i loro comportamenti appartenenti a tutt’altra epoca si traducono in un susseguirsi di gag e situazioni surreali. L’ho trovato molto divertente e ho pensato di ispirarmi a quella stessa ironia e a quei paradossali anacronismi per raccontarvi, con i dovuti adattamenti, un episodio che mi è successo proprio poco tempo fa, in cui per un attimo mi è sembrato di essere tornata a pregiudizi d’altri tempi.)

[Read more…]

ShitShaming e PissSpreading: Chi vuole saperne di più?

Una delle forti discriminazioni sessiste nei confronti delle donne è quella che si riferisce all’ipotesi di purezza dell’ano femminile. Le donne non dovrebbero cagare proprio mai e se lo fanno, se si sente la puzza, se ne parlano, se introducono il momento cacantizio con giuste dosi di entusiasmo, allora prende il via lo shitshaming. Cacare è la cosa più naturale del mondo, come lo è anche fare la pipì, però alle donne, per esempio, si evita di consentire culturalmente il fatto che facciano pipì per strada. Per gli uomini sarebbe naturale, altrimenti gli esplode qualcosa, come se le donne invece fossero munite di bottone di resistenza da pigiare e rilasciare solo quando sono tornate a casa.

[Read more…]

Decostruzione, livelli, tifoserie e solidarietà

di Mario

Prima di mettermi a sedere e decidere di buttare giù nero su bianco questo contributo, per quanto lo ritenga necessario, ho fatto molta fatica. Non riuscivo a superare la sensazione di dovermi censurare, di dover misurare le parole, di dover fare attenzione. Tutto questo per me è tremendamente odioso. Soprattutto mi preoccupa la consapevolezza che sarò frainteso, il deragliamento, la pioggia di merda a cui sottoporrò chiunque deciderà di dar risonanza alle mie parole e ai concetti che vorrei far passare. In questo c’è un discorso molto più generale e ampio, ci sono vari livelli e cercherò di esporli tutti, per quelle che sono le mie capacità, con la massima chiarezza.

[Read more…]

Bimbi e bimbe egualmente capaci di andare a vela

Lei scrive:

Cara Eretica,
Sono istruttrice di corsi di vela per bambini.
Non credevo che questo impiego potesse darmi tanti spunti su cui riflettere circa la società in cui viviamo.

[Read more…]

Discussione pornopolitica sui vaccini

Salve, sono Eretica e sono sempre quella che non tollera ricatti emotivi, toni viscerali e campagne prodotte da varie tifoserie che alimentano emergenzialità alla quale consegue sempre e comunque una scelta autoritaria.

[Read more…]

Storia di una donna in cerca di autonomia economica

Questa storia potrebbe essere quella di ciascuna di voi. A raccontarla è Lorenza. Non è una storia che può esaurirsi in un solo post perché lei vorrebbe mettere nero su bianco la sua esperienza e il suo bilancio personale per cercare di venire a capo di molti intrecci complessi e molte responsabilità, inclusa la sua, e cercare di guardare in fondo alla sua situazione con una spietata analisi che la riguarda e coinvolge un po’ anche tutt* noi. Perciò le dedicheremo una rubrica che si chiamerà “Storia di L.”. Questo è il suo primo post. Buona lettura.

>>>^^^<<<

Sono Lorenza, ho 46 anni, ho un figlio, sono divorziata, disoccupata, non coltivo più interessi e non spero che la mia situazione possa migliorare. Sono ad un punto di svolta della mia vita: affondare o riemergere in un modo o nell’altro, anche se non so ancora come e non ho nessuna prospettiva per riuscirci.

[Read more…]

#Firenze: per il Liceo Castelnuovo sarei aggressiva e mancante di argomenti

In questo periodo di preparazione degli eventi di Non Una di Meno e dello sciopero globale cui hanno aderito 40 paesi nel mondo si stanno realizzando diverse iniziative in moltissimi spazi tra i quali le scuole, le università, i liceo. Ho partecipato, per parlare di cyberbullismo e violenza di genere, a diversi incontri e alcune scuole superiori fiorentine mi hanno ospitata volentieri, con una relazione costruttiva con le studentesse e gli studenti e con alcune fantastiche insegnanti. Tempo fa mi arriva un invito da* alunn* del Liceo Castelnuovo e avevo dato la mia disponibilità ad andare. Mi chiedevano di parlare di violenza di genere e parlarne con gli/le studenti non poteva farmi più piacere.

[Read more…]

Scuole fiorentine verso lo sciopero globale dell’otto marzo

In questi giorni grandi giri di iniziative verso l’otto marzo, giornata di sciopero globale dei generi dai generi. Licei, università, librerie, spazi occupati. In un liceo in cui ero stata invitata gli studenti, al rifiuto di fare intervenire me perché condividerei contenuti troppo “radicali ed estremi” (mah!), alunni e alunne hanno rifiutato di invitare chiunque altro e hanno scritto un comunicato fantastico che vi invito a leggere QUI. [Read more…]