Annunci

Risarcimento per femminicidio? Non ce ne frega niente!

Dell’elemosina di stato ce ne freghiamo, l’abbiamo sempre detto. Quello che però torna ad essere chiaro è quanto sia inutile e normativa la legge contro il femminicidio. Le somme spettanti sono descritte QUI, con un appunto:

[Read more…]

Annunci

Diario dall’India: l’occidente negli show tv e la mentalità sessista

Dopo la pubblicazione della prima parte del:

Diario dall’India: il privilegio delle donne bianche occidentali

continuiamo a raccontare.

[Read more…]

Il privilegio: a partire da me

Essere femminista in tempi di grande precarietà non mi impedisce di vedere il mio privilegio. Sono bianca. Qualunque sia la mia condizione comunque fin dalla nascita ho goduto di diritti negati ai migranti. Sono nata in Europa, ho la cittadinanza in un paese che fa parte della schiera colonizzatrice del mondo. Questo mi permette di avere più diritti rispetto a quanti ne abbia un migrante e ancora di più rispetto ad una donna migrante, una di pelle nera, una straniera.

[Read more…]

Diario dall’India: il privilegio delle donne bianche occidentali

Lei scrive:

“Eretica adorata, sono in India e la mia azienda mi fa alloggiare in un hotel lussuoso. Sono al sesto piano e guardando in basso vedo un intrico di case e casupole, spesso i tetti sono in lamiera, le stradine polverosissime. Poco fa ho fatto una doccia: il getto è a cascata e viene giù da un quadrato di mezzo metro di lato direttamente dal soffitto. L’acqua piacevolmente calda, la temperatura della stanza regolata alla perfezione dall’aria condizionata. Una roba bella, no? Si.

[Read more…]

Grisélidis Réal celebra le lotte delle lavoratrici del sesso

Dalla postfazione di “Il nero è un colore”, Grisélidis Réal (1929-2005), donna incredibile, tra le prime agitatrici del movimento delle lavoratrici del sesso in Francia e in Svizzera, scrittrice, poetessa.

Questo è un testo sulle lotte che sta alla fine della sua autobiografia, “Il nero è un colore”, che tra l’altro sarà presto edito in italiano da Keller!

Traduzione di Elisabetta Garieri [Read more…]

Sono una donna e odio fare la “madre” e i lavori di casa

Lei scrive:

Cara Eretica,

vorrei raccontare la mia storia sapendo che riceverò molti giudizi negativi. La racconto perché so che altre donne potrebbero trovare liberatorio ammettere che anche per loro va allo stesso modo. E’ tutta una questione di precarietà. Se avessi più soldi assumerei una tata (o un tato) e una persona per le pulizie. Io, però, non ho abbastanza soldi. Dunque?

[Read more…]

Pubblicità inversa: invogliare all’acquisto di un prodotto dimagrante parlandone male

In realtà ne parla fin troppo bene. Il sito ve lo linko in anoym perché è puro spam. Almeno non ci guadagna nessuno. Rivolgersi alle donne grasse mostrando risultati anoressici. Il prodotto sarebbe talmente efficace che a distanza di poche settimane, tra i commenti di recensione positiva, oltreché poco credibili, qualcuna dice di aver perso decine di chili ottenendo una muscolatura perfetta. Guardare le foto per credere.

[Read more…]

Il disagio rimosso: ribellarsi alla precarietà

Lei scrive:

Cara Eretica,
ho una figlia di un anno e un lavoro precario, esattamente come il mio compagno.
Mi domando perchè.
Continuamente.

[Read more…]