Autodeterminazione, La posta di Eretica, R-Esistenze

Quando a stuprarti è tuo marito

Mi sono svegliata con l’idea che tutto quanto fosse a posto. Non era così. Quando mi hai aggredita, messa a pancia sotto e ferita con il tuo pene non sapevo più chi eri. Non ricordavo di averti conosciuto né di averti permesso di fare quel che stavi facendo. Quello che so è che mi hai fatta sentire sola. Eppure non lo ero, perché a poca distanza da me c’era la culla di un bambino che avevamo fatto insieme. Non ho urlato, per non spaventarlo, mentre tu, incurante del suo sguardo, mi hai detto che lo stavi facendo perché sapevi che non mi piaceva.

Continue reading “Quando a stuprarti è tuo marito”

Annunci
Antisessismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze

Storia di un corpo

La statua di questa donna dalle magnifiche proporzioni si trova nella casa museo di Salvador Dalì – foto mia.

 

Il corpo. Strappato, lacerato, smontato, spezzettato, misurato, pesato. Il corpo da vestire, spogliare, placare, stritolare in abiti scomodi e stretti, per apparire diversa, più magra, più bella. Il corpo con le sue proporzioni o sproporzioni da affettare, segare, perché “qualche anno fa eri così bella… magra”. Oggi ho smesso di pensare al corpo e ho cominciato a parlare con me, di me, di quello che mi passa per la testa, di quel che avrei voluto e vorrei. Non mi è venuta voglia di mangiare più del dovuto. Non mi serve anestetizzare il dolore se lo faccio venire fuori, tutto insieme, con la morsa che stringe e costringe prima che il corpo la mia anima.

Continue reading “Storia di un corpo”

Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze

Donna. Disobbediente. Cattiva. Egoista

Non scegli la famiglia in cui nascere. Ti capita. Ecco tutto. A me è capitata una famiglia con un padre furioso e una madre al suo servizio, martire e sacrificata “per il bene dei figli”. Quando sono rimasta incinta non c’era niente che mi facilitasse l’idea di abortire e così ho partorito, attorniata da gente che mangiava confetti e confezionava copertine del colore adatto al sesso biologico della prole. Un parto doloroso e poi la sorpresa: non somigliavo affatto a mia madre. Non mi piaceva il martirio, il sacrificio, perciò ero egoista. Molto egoista. Talmente egoista da scegliere di ribellarmi all’altro padre padrone che entrò nella mia vita grazie ad uno spermatozoo e all’esaltazione del modello femminile sponsorizzato ovunque.

Continue reading “Donna. Disobbediente. Cattiva. Egoista”

Antisessismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze

Le mie insicurezze sul mio corpo? Colpa del sessismo. Colpa dei maschilisti!

Lei scrive:

Le varie fasi della mia vita, con i vari cambiamenti del mio aspetto sono sempre state caratterizzate dai giudizi altrui. Vorrei riassumerli, con rabbia, perché è quella che mi porto dentro da molto tempo. Potremmo tutte stare bene con noi stesse se solo certa gente decidesse di tacere.

Continue reading “Le mie insicurezze sul mio corpo? Colpa del sessismo. Colpa dei maschilisti!”

La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze

La famiglia tradizionale? Io avrei preferito non nascere

Lei scrive:

Ciao a tutta la redazione di abbatto i muri.
Desidererei rimanere anonima, vi ringrazio.

Oggi vi racconterò il perché l’aborto è un importante diritto che le donne devono essere libere di utilizzare quando non vogliono il figlio che hanno concepito.
Io ho 23 anni, ho sofferto per 20 di questi e oggi mi porto ancora dietro i problemi di quei 20 anni passati a soffrire.
La mia mente è a soqquadro, il mio cervello mi sembra una viscida poltiglia nera che mi cola amara giù per la gola quando ricordo tutto il male che ho subito, solo per il fatto di esistere. Solo per il fatto di essere nata contro la volontà di mia madre.

Continue reading “La famiglia tradizionale? Io avrei preferito non nascere”

Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze

Mio padre ha molestato la mia amica. A qualcuno importa come sto io?

Lei scrive:

Una mia cara amica ha accusato mio padre di molestie sessuali ripetute nel corso del tempo. Io non sono rimasta troppo stupita dalla dichiarazione, in fondo a me stessa sapevo che poteva fare cose del genere. Sono stata molto male, ho pianto, urlato, non dormivo, avevo la nausea e un nodo allo stomaco che non passava mai. Ho litigato con mio padre.

Ho litigato con tutti, ho allontanato la mia cara amica. Mi sentivo malissimo, non riuscivo a pensare a niente altro. Mio padre disperato piangeva e tra le lacrime diceva non è vero niente, non è vero niente, almeno tu che sei mia figlia aiutami, difendimi dalle accuse.

Continue reading “Mio padre ha molestato la mia amica. A qualcuno importa come sto io?”

La posta di Eretica, News & Sorellanze, Personale/Politico, R-Esistenze

Notizie dalla prigione di un’agorafobica: l’incontro con la psichiatra a domicilio

QUI i suoi primi messaggi. Sulla categoria News & Sorellanze ecco un altro suo aggiornamento:

Continue reading “Notizie dalla prigione di un’agorafobica: l’incontro con la psichiatra a domicilio”

Autodeterminazione, La posta di Eretica, News & Sorellanze, Personale/Politico, R-Esistenze

Notizie da Alice, la ragazza bolognese maltrattata dalla famiglia

Ancora aggiornamenti dalla categoria News & Sorellanze che raccoglie notizie di quelle persone che dopo aver scritto le proprie storie e aver seguito consigli dalla community ora stanno seguendo un percorso di fuoriuscita dalla violenza o da disagi e problemi, come l’agorafobia, la depressione, i disturbi alimentari. E un modo ulteriore per dare spazio a chi può riceverne giovamento, grazie agli incoraggiamenti e consigli che coinvolgono gran parte della community di Abbatto i Muri.

Oggi parliamo di Alice, ve la ricorderete, ragazza di Bologna con problemi di violenza intrafamiliare che dopo aver parlato con noi e aver ascoltato le persone che hanno commentato, tante disponibili a darle una mano, si è rivolta ad un centro antiviolenza e così ci aggiorna:

Continue reading “Notizie da Alice, la ragazza bolognese maltrattata dalla famiglia”