Antiautoritarismo, Autodeterminazione, Culture, Storie, Violenza

Storia della strega ostetrica al tempo della Santa Inquisizione

indexClaudia ha voluto regalare a me e a voi un racconto e la relativa traccia storia che lo ispira. Si parla di caccia alle streghe, di ostetriche, di aborto e condanne in stile inquisitorio. Grazie a lei per questo dono e buona lettura a voi!

>>>^^^<<<

Claviceps Purpurea[1]

Sarà una cacciatrice! Una benandante!

strillò la levatrice mentre frugava dentro mia madre cercando di farmi uscire, ci vollero ore per tirarmi fuori. Nacqui di piedi e incamiciata. Non accade quasi mai. Per tutti erano segni che la mia non sarebbe stata una vita comune.

Non piansi subito, dissero che mi limitavo a guardare la donna che mi aveva tirato fuori con occhi appannati. Mia madre insieme a me avvolta nell’amios, aveva espulso la placenta intera come fanno le gatte. La levatrice la mostrò a tutte come un trofeo, come se lo sforzo lo avesse fatto lei, quando la placenta non ha strappi la madre è al sicuro, nessun residuo, nessun pericolo di febbre. Mi ripulirono dal sangue e dalla merda e si accorsero che la mia pelle era biancolatte, perfetta, senza neanche una macchia: lo interpretarono come un ulteriore segno.

Continua a leggere “Storia della strega ostetrica al tempo della Santa Inquisizione”

Antiautoritarismo, Autodeterminazione, Culture, R-Esistenze, Sessualità

Malleus Maleficarum: le streghe ostetriche e il diavolo etero

l43-nuova-caccia-alle-120302193329_big

Il Martello delle Streghe è stato pubblicato in latino nel 1487 ad opera dei frati domenicani Jacob Sprenger e Heinrich Institor Kramer, allo scopo di soddisfare l’urgenza di reprimere l’eresia, il paganesimo e la stregoneria in Germania. La pulsione inquisitoriale difatti arriva e fu realizzata molto più da quelle parti e coinvolse anche protestanti puritani, calvinisti e solo dopo si realizzò nel sud Europa una inquisizione cattolica e spagnola della quale anche in Sicilia fu lasciata ampia traccia (Renda, Messana). Il tribunale inquisitorio fu comunque istituito nel 1231 da Gregorio IX e nel 1484 Innocenzo VIII promulgò la bolla Summis Desiderantes affectibus, con la conferma dell’esistenza delle streghe e l’incarico a Institor e Sprenger di “punire, incarcerare e correggere” le persone infette dal crimine della “perversione eretica” e di svolgere con nuovo potere in Germania il ministero dell’inquisizione.

Continua a leggere “Malleus Maleficarum: le streghe ostetriche e il diavolo etero”