Antisessismo, Autodeterminazione, Contributi Critici, Critica femminista, R-Esistenze, Ricerche&Analisi

Sport e Bi-Categorizzazione per sesso: test di femminilità e ambiguità all’interno del discorso medico

Dalla pagina 80/91 del libro Nouvelles Questions Féministes

Scritto in lingua originale QUI. Traduzione di Francesca del Gruppo di lavoro Abbatto i Muri.

Continua a leggere “Sport e Bi-Categorizzazione per sesso: test di femminilità e ambiguità all’interno del discorso medico”

Antisessismo, Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

Il trattamento sessista contro le calciatrici mi ha stufato

Ebbene si. Non capisco molto di calcio perché sono cresciuta a bambole e addestramento all’aiuto di mamma nelle faccende casalinghe. Lo sport mi piace molto e l’ho praticato ma guardare tanti uomini correre dietro una palla per fare goal non mi ha mai appassionato molto.

Continua a leggere “Il trattamento sessista contro le calciatrici mi ha stufato”

Antiautoritarismo, Antirazzismo, Antisessismo, Autodeterminazione, R-Esistenze

Caster Semenya e il test di femminilità nello sport

Intervista alla fine dell’articolo in lingua originale QUI. Traduzione d Benz del Gruppo Abbatto i Muri.

Anaïs Bohuon, storica dello sport e autrice di “Categorie”femminile”: Il test di femminilità nelle competizioni sportive” edizione Glyphe Terriennes:

Cosa ne pensi di questa decisione?
Continua a leggere “Caster Semenya e il test di femminilità nello sport”

Antisessismo, Comunicazione, Contributi Critici, La posta di Eretica

Corpi olimpici. C’est ça

cagnottodallape

di Beatrice Montorfano

Arrivo in ritardo, dopo aver lasciato decantare per giorni l’amarezza per il quarto posto delle ginnaste azzurre della ritmica e l’adrenalina ancora a mille per le prodezze di panteroni e zar dell’Italvolley, scoperti con colpevole ritardo, lo ammetto, grazie alle telecronache indimenticabili del vincitore morale delle ultime olimpiadi, Andrea Lucchetta[1]. Torno a Rio per qualche riga che avevo lasciato a metà e che decido di concludere oggi, nei giorni dell’epicfail del Fertility Day promosso dal Ministero della Salute e investito da critiche più che legittime

Continua a leggere “Corpi olimpici. C’est ça”

Comunicazione, R-Esistenze

Sarri, perché non vieni in piazza contro l’omofobia?

no-all-omofobia

Ieri sera ho scoperto che il tecnico del Napoli si chiama Sarri e l’allenatore dell’Inter si chiama Mancini. Parto da qui per dire che la mia disinformazione in tema calcistico è tanta. In famiglia però la questione è parecchio sentita e ad un certo punto sento dei grandi vaffanculo da parte di parenti e amici che guardavano i commenti dopo partita. I vaffanculo erano diretti a chi, secondo loro, stava mettendo alla gogna Sarri perché avrebbe dato del “frocio” a Mancini. Io accorro rispondendo alle urla sovrumane – e quando c’è di mezzo il calcio temo sempre che qualcuno abbia avuto un infarto – e accenno una richiesta di spiegazione.

Continua a leggere “Sarri, perché non vieni in piazza contro l’omofobia?”

Antisessismo, Comunicazione, Critica femminista

Com’è che ad uno sportivo non si chiede mai di fare una piroetta?

eugenie_bouchard

Mi scrive Natina e dice :” Leggendo quest’articolo mi sono accorta come una delle cose che mi tiene lontana dal seguitissimo calcio (forse) è il fatto che siano tutti maschi tutti, giocatori, allenatori, commentatori, massaggiatori, arbitri… – un mondo magico senza femmine. Al massimo un’inquadratura sugli spalti alla moglie ‘bona’ di qualcuno.

Continua a leggere “Com’è che ad uno sportivo non si chiede mai di fare una piroetta?”