Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, Sessualità, Storie

Amare uno schiavo non è facile

Lei scrive:

Ciao Eretica, vorrei sfogarmi a proposito di una storia che ho avuto tempo fa, con un ragazzo più grande di me, che in intimità è uno schiavo e nella quotidianità un debole. Io avevo appena cominciato ad avere la curiosità di conoscere il mondo del BDSM come dominatrice. Entrai quindi in vari siti e, tra tutta quella gente, conobbi lui. Dopo poco tempo ci siamo incontrati, lui aveva la fidanzata, con cui conviveva, che però non amava più da anni e che voleva lasciare.

All’inizio, durante i primi mesi, non ho fatto caso a nulla di ciò che lui fosse realmente, ciò che volesse e cosa lo faceva soffrire, in quanto lui soffriva molto il fatto di non poter parlare con nessuno del fatto che fosse uno schiavo masochista; anche la fidanzata, con cui stava da anni, non lo sapeva. Quando lui alla fine la lasciò noi cominciammo a passare ancora più tempo assieme, come padrona e schiavo. Non so per quale motivo o logica di questo mondo, ma entrambi ci innamorammo l’una dell’altro. Io lo amavo con tutte le mie forze, pensavo e penso ancora che non amerò con la stessa intensità un’altra persona in questa vita.

Lui era davvero tutto per me, non respiravo senza di lui nonostante fossi io la parte dominante: ero io quella che lo sottometteva, lo picchiava, lo legava e soprattutto quella che lo faceva godere. Agli occhi di tutti, eravamo una coppia come tante, classici, per i fatti nostri, ed era tutto molto bello, finché non ho scoperto i suoi tradimenti di cui in seguito lui stesso mi diede conferma e, come ogni debole, cercando di giustificarlo tramite astrusi ragionamenti, non riuscì a darmi una spiegazione. Forse ho colpe anch’io, più passava il tempo, più ritornavo ad essere la classica ragazza di prima, prima del BDSM.

Continua a leggere “Amare uno schiavo non è facile”

Antisessismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze, Sessualità, Storie

Perché non sono libero di dire che mi piace essere dominato?

Lui scrive:

“Ciao!
Intanto complimenti per la pagina, che a volte seguo. Su alcune posizioni sono molto d’accordo con voi, su altre meno, ma apprezzo sempre la vostra apertura mentale.
Ho letto che in tempi recenti avete parlato di uomini con desideri masochisti e mondo bdsm, e ciò mi ha fatto piacere perché non è un tema che non si affronta spesso, sembra quasi che ci sia una sorta di oscurantismo e di timore a parlarne.

Continua a leggere “Perché non sono libero di dire che mi piace essere dominato?”

Affetti Liberi, Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, Sessualità, Storie

Lui è un master e io la sottomessa: solo nel sesso e non nella vita!

Lei scrive:

Ciao eretica, (…) vorrei chiedere consiglio a tutte voi in merito alla mia attuale situazione: sono una sottomessa! Detto questo, provo a raccontare brevemente la mia storia. Circa due anni e mezzo fa, conobbi in discoteca, tramite amici in comune, un ragazzo, quello stesso ragazzo che poi diventerà il mio ‘master’. Più grande di me di sei anni, bello, intelligente e tremendamente sexy. Mi colpì subito. All’epoca, di anni ne avevo 21, mentre lui 27. Io, studentessa di giurisprudenza (e lo sono ancora), lui dottorando in ingegneria. Iniziammo a frequentarci, a sentirci e a vederci costantemente, nonostante le difficoltà dovute alla distanza (ci vedevamo solo il week end, studiando entramb* in due città diverse), al suo lavoro, che lo portava a viaggiare molto, essendo alla fine un ricercatore, e al mio carattere, inizialmente, e al suo carattere poi.

Continua a leggere “Lui è un master e io la sottomessa: solo nel sesso e non nella vita!”

Antiautoritarismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, R-Esistenze, Sessualità, Storie

Pratico Bdsm: perché devo dimostrare di essere una buona madre?

Vintage-BDSM-Bondage-Frame

Mi sembra di sentirle, quelle pettegole delle mie amiche, a sparlare di me e del ragazzo con cui mi vedo. Dannate bigotte, e maledetta me quando gli ho detto che faccio regolarmente sesso e mi piace molto. Mi guardano come se io vivessi avventure squallide, o forse sono io che proietto nella loro disapprovazione solo quello che penso anch’io. Cosa assai difficile liberarsi dei tabù e andare avanti convincendoti che tutto quello che accadrà sarà bellissimo. Così è iniziata la mia storia con Sergio.

Continua a leggere “Pratico Bdsm: perché devo dimostrare di essere una buona madre?”

Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze, Sessualità, Storie

Il mio compagno ama essere picchiato da me

padrona

Odio restare umida. Subito dopo un rapporto sessuale ho la necessità di ripulirmi, asciugarmi, perché non ho voglia di sentire sulla pelle nulla di così appiccicaticcio. Così il mio partner dirige i suoi liquidi altrove. Il fatto che io non nutra una particolare passione per lo sperma ha offeso alcuni uomini con cui ho avuto storie in passato. Dicevano che era come se ne rifiutassi l’essenza. L’essenza di un uomo espressa con gli spermatozoi. Una visione ridotta di sé che meriterebbe una seria analisi sessuale e antropologica.

Continua a leggere “Il mio compagno ama essere picchiato da me”

Antiautoritarismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, R-Esistenze, Sessualità, Storie, Violenza

C’è differenza tra violenza imposta e dominazione consensuale

dominatore

L’ultima volta che il mio ex mi frantumò la faccia, labbra sanguinanti, un dente rotto, una guancia livida e gonfia e un rigonfiamento sulla testa, molle, con il sangue dentro, decisi di andarmene e salvarmi la vita. E’ un po’ come con le sigarette. Per tante volte dici di smettere e non lo fai. Smetti e ricominci, non ne sei molto convinta, poi, un bel giorno, capita che smetti di colpo e non hai più voglia di tornare indietro.

Continua a leggere “C’è differenza tra violenza imposta e dominazione consensuale”

Autodeterminazione, La posta di Eretica, R-Esistenze, Sessualità

Bdsm e sesso “violento”? Qualche regola di sicurezza per parlarne!

11270559_10153380789699525_2217690664749758388_o

Con la storia pubblicata ieri, sulla ragazza che ama il sesso violento, si è aperto un nuovo capitolo, un filone di ricerca e interazione tra persone che hanno inviato qui storie già pubblicate e altre che si affacciano appena adesso a questi temi e non sanno a chi rivolgersi per saperne di più. Siamo perciò d’accordo sul fatto che non sono storie censurabili e che parlarne è molto meglio che non farlo perché tra tante persone che vogliono saperne di più e devono giostrarsi senza punti di riferimento capita che si finisca in spazi web approssimativi e che non fanno rete con nessuno.

Continua a leggere “Bdsm e sesso “violento”? Qualche regola di sicurezza per parlarne!”