Personale/Politico, Scrittura

La curiosità

Continuo a studiare per documentarmi e capire come proporre in modo credibile un’ambientazione della mia prossima storia. Quel che ho capito è che siamo sulla terra da miliardi di anni e stiamo ancora su un carretto trainato da un mulo. Sappiamo molto poco di quello che ci riguarda, da dove veniamo, di cosa siamo fatti, come è nata la terra, come il nostro sistema solare, come certi elementi influenzano le nostre volte, come spazio e tempo si coniughino con la gravità, con tutto quanto. Ho anche capito che se qualcuno vorrebbe attraversare l’universo alla velocità della luce esploderebbe al primo tratto per l’enorme quantità di gas diffusa ovunque. Però è affascinante che ci sia crede che se vado in orbita un mio giorno corrisponde ad una settimana sulla terra o che esistono mondi paralleli. I fisici danno risposte e a volte se non possono darle inventano come noi scrittori di fantascienza. E’ meraviglioso, no? Meraviglioso sapere che il sole consentirà ancora miliardi di vita al nostro pianeta ma prima che i ricercatori comprenderanno i misteri che caratterizzano la nostra creazione e tutto il resto molto probabilmente gli umani uccideranno la terra per avidità ed egoismo. Incrociamo in termini interdisciplinare gli studi fisici a quelli dello sfruttamento dei combustibili fossili, della sovrapproduzione di diossido di carbonio, dell’ignoranza sul modo in cui riempiamo di immondizia tutto, si conclude che il nostro tempo è limitato da noi stessi. Catastrofista? No, realista.

Continua a leggere “La curiosità”