Annunci

La monogamia è davvero la scelta migliore?

Lei scrive:

Ciao Eretica, grazie per tutto quello che fai per noi, sei la mia eroina.

Passo subito al sodo: ho 21 anni e dopo essermi lasciata col mio primo ragazzo e aver intrapreso un percorso di conoscenza su me stessa e con me stessa, ho avuto una esperienza che molti miei amici mi invidiano: un threesome, che non si è limitato poi effettivamente ad uno solo.

[Read more…]

Annunci

Diario di una famiglia tradizionale: possono gli affetti essere davvero liberi?

I venti estivi si sono placati, le zolle di terra ne hanno assorbito la caduta. La penombra ora è precoce e confortante. Il silenzio è languido e senza pretese come quello che lascia il vento quando si ritrae sotto un manto d’erba e ne scrolla le punte simulando una carezza peccaminosa troppo simile a quella di mio marito sulla coscia di un’altra donna, nell’umidità acre di un abitacolo ingombro di vestiti – fuori la tramontana, e poi la cantilena luminosa di un’insegna pop – una carezza a mano aperta, la pelle fredda è fredda e vigile, lui accarezza lei, la pelle è fredda e pronta. Ho sillabato la scena con diligenza chirurgica, insistenti pause sui fotogrammi dei possibili incastri, delle possibili combinazioni dei sentimenti. E’ stato nel bel mezzo di un’estate di venti che mi si erano già insinuati sotto la camiciola, gonfiandola, lasciandomi nuda come lo stelo di un palloncino, che mio marito me lo ha detto, dando il via alla sequenza visiva, al mio involontario peccato voyeuristico – ho fatto l’amore con lei, ha detto – la nocca che accarezza il labbro, lo sguardo franco e dolce, la pressione sotto il bacino – ho fatto l’amore con lei, ha ripetuto. Il macramè dell’orlo della tovaglia si è impennato al vento e ha continuato a sfarfallare.

[Read more…]

Aprire amori, chiudere frontiere?

Viviamo in un sistema che ci dice che l’arrivo dell’altr@ non è mai una buona notizia, che l’altr@ non ha il diritto di esserci.
Il pensiero monogamo e la xenofobia condividono la paura dell’alterità

revolution

Un pezzo di Brigitte Vassallo pubblicato da Pikara magazine in occasione di San Valentino. Poiché la data, in qualche modo, impone che si parli d’amore, Vassallo coglie l’occasione per “ricordare le implicazioni profonde che comporta l’affermazione del personale come politico e domandarsi fino a che punta arriva il nostro pensiero critico sull’amore.”

[Read more…]

Disimparare la dipendenza, imparare l’autonomia

Lei scrive:

Cara Eretica,

Ho vissuto cinque anni di relazione con una persona inglobante, molto intelligente e dolce ma talmente forte da farti scomparire se non sei al passo, per poi ritirarti su…

[Read more…]

Un ragazzo, una ragazza, l’amore e l’esclusivitá sessuale

Lui scrive:

Ciao Eretica, ti scrivo perché vorrei che la mia esperienza potesse incontrare l’opinione tua, dei tuoi lettori e delle tue lettrici, vorrei conoscere le testimonianze, i consigli, le impressioni, di chi può capire la mia situazione.

[Read more…]

Se la libera sessualità diventa “colpa” in un divorzio

1934867_10153922908964525_340727762804266489_n

Lui scrive:

Cara Eretica, rimaniamo sullo #slutpride e parliamo di matrimonio e “tradimenti”. Fin da piccolo mi son sempre chiesto che razza di tradimento fosse mai il tradimento fisico; per me l’unico tradimento degno della parola è quello morale: tradire la fiducia di qualcuno. Ma se una persona con cui faccio sesso io, fa sesso anche con altri, a me che importa?

[Read more…]

Lui non vuole fare sesso: stanca di cercarlo altrove!

Lei scrive:

Cara Eretica,
li ricevi ancora i messaggi dalle persone che hanno voglia di parlare ma che non l’hanno mai fatto, per lo meno seriamente?..
Ecco, ho voglia di mettermi in discussione.
Anche se non ho voglia di spiattellare a destra e a manca i problemi della mia vita (insomma, non voglio che la zia, tramite facebook, sappia i cazzi miei), sento il desiderio di raccontare la storia che vivo da tantissimi anni, che forse va contro le mille storie di violenza sulle donne che si sentono in giro, forse. O forse è anch’essa una forma di violenza e devo arrivare a capirlo.

[Read more…]

Monogamia o poliamore? E se parlassimo degli scambisti?

Lui scrive:

Cara Eretica, monogamia o poliamore? Io ti parlo degli scambisti. Gli scambisti sono coppie che praticano il sesso libero e lo fanno con tutti quelli con cui gli piace farlo, in formazioni da 3 persone in su. Si dicono scambisti perché si scambiano i partner, ma alla fine si scambiano molto più di quello. Ogni coppia scambista ha le sue regole e i suoi limiti. Non tutte fanno orge e magari si limitano a scambiarsi i partner e via. In alcune coppie scambiste si consente al partner di fare sesso con estranei da solo/a, in altre no. Alcune sono anche bisessuali, per cui il sesso lo fanno anche le due donne tra di loro (più spesso) o i due maschi tra di loro.

[Read more…]

Si può tradire ma essere leali, ma anche essere sleali senza tradire

ale-e-gabbia

Lei scrive:

Ciao Eretica,
ti scrivo per darti anonimamente un punto di vista sulla questione della monogamia che mi pare non sia ancora emerso: la prospettiva di una monogama per scelta di altri. Chi commenta i tuoi post pare che sia sicurissimo della fazione con la quale si è schierata.. ma io mi chiedo se i loro partners la pensino come loro.
Io ho vissuto una relazione aperta e segreta e un paio di storie d’amore monogame, ma non per scelta mia. Non dico che i miei morosi mi abbiano costretta a essere fedele, ma quasi.

[Read more…]

Slut shaming contro l’adultera: donne le prime a compierlo!

irlanda_sesso_a_tre

Tre anni che io e te non ci tocchiamo. Tre anni in cui ho quasi perso contatto con il mio corpo. Tu ti rifai di seghe con youporn e io ogni tanto faccio la stessa cosa, penso a relazioni calde e appassionate, mentre la mia pelle appassisce, perché senza le mani ad accarezzarti ti manca il nutrimento necessario, la qual cosa mi è stata confermata dopo l’incontro con il mio attuale amante. Persona complicata, sposato, non ha intenzione di lasciare sua moglie e io non ho intenzione di lasciare mio marito. Lo amo così tanto, provo una tale tenerezza nei suoi confronti. Parlo di mio marito, naturalmente. Lo amo per quello che dice, per come si muove. Ormai amo ogni sua caratteristica, inclusi i suoi difetti. Mi lascio incantare dalla sua risata, mi lascio accarezzare piano quando siamo davanti alla tv. Non potrei fare a meno di lui e lui di me, ne sono certa.

[Read more…]

Storia di un uomo “velenoso”

Lui scrive:

Sono le storie pubblicate di recente che mi hanno fatto venir voglia di scrivere questo pezzo, le stesse storie che io sento a me così vicine, e che mi fanno sentire al tempo stesso meno solo, più capito e comunque fanno bruciare i ricordi nello stomaco. Mi fanno ripensare a un pomeriggio, a una calda giornata al mare, alla volta in cui finalmente, vincendo l’ansia e la paura, decisi di chiederle di uscire.
Leggeva “Tropico del Cancro” seduta sul divano a casa di amici e io ricordo di averla fatta arrossire, mentre la prendevo in giro. “Guarda che legge, questa”, la punzecchiavo e intanto mi sedevo accanto a lei (“Che vorrebbe dire? È un classico!”, sbottava divertita), le mani congelate dall’ansia e la mente un po’ assente.

[Read more…]