FriendZone: quand’è che le donne hanno il diritto di dire no?

12359924_917196418347519_8322224580249541578_n

Ieri, sulla pagina di Abbatto i Muri, si è aperta una discussione attorno al termine FriendZone e al modo in cui esso viene utilizzato. Il termine più spesso viene riferito ad un uomo che viene trattato da una donna in modo ambiguo. La donna di cui stiamo parlando è la profumiera, quella che la fa “sciavurare” (annusare) ma non la dà. Quella che non dice no ma neanche si e resta in una situazione ambigua che le permette di fruire dei favori del friend zonato. Il punto è, come spiega Manu, che il termine è stato decisamente frainteso al punto che oramai si sente friend zonato ogni uomo che ottiene un rifiuto netto, chiaro e non frantendibile.

[Read more…]

Advertisements

Sono una femminista e… Come pronunciare il femminismo spurio

Ieri, con la mia amica Angela Azzaro, discutevamo del fatto che, ancora una volta, esiste chi pratica scomuniche perché non tutte la pensiamo allo stesso modo. C’è chi si rifiuta di parlare di femminismI, e chi recita la necessità di un femminismo puro dichiarando altre narrazioni totalmente impure. Allora c’è che questa cosa della purezza espressa in femministese non si può proprio sentire e abbiamo deciso che ci riconosciamo più in un femminismo spurio, perché, come dice Angela: “Io sono contraria alla purezza e non penso che detenga la verità. Quindi no: il femminismo non è il mio. Sono una delle tante.  Quindi rispetto al verbo, alla purezza mi ritengo spuria ma senza neanche assolutizzare né demonizzare questa parola.”

[Read more…]

Pompino sotto accusa. Se chi lo fa è una “zoccola”…

Un amico mi segnala un fatto che giustamente a lui pare increscioso. Un ragazzo e una ragazza si sono appartati, e neppure tanto bene in realtà, e lei ha fatto un pompino a lui. Questo è quel che viene riferito. Lei oltre ad essere indicata come pompinara viene anche giudicata perché avrebbe tradito il suo fidanzato. L’amante occasionale invece coglie l’occasione per girare un video in cui i due fanno e parlano assai. Dopodiché lui avrebbe condiviso il video su whatsup. A questo punto la faccenda si complica perché il video diventa virale. In rete potete trovare vari remix e tante pagine facebook o commenti che si riferiscono alla ragazza in questione.

[Read more…]

Joss Whedon cacciato da twitter da squadriste femministe

joss-whedon-scarlett-johansson-marvel-640x426

Joss Whedon, notoriamente antisessista, tra le altre cose sceneggiatore e creatore di diversi personaggi femminili, forti, determinati, con Buffy l’ammazza vampiri o DollHouse, ha chiuso il suo account twitter che constava di 1.000.000 di follower. Non è stato molto chiaro sul perché l’abbia fatto ma la motivazione, molto probabilmente, anzi certamente, per quanto lui abbia negato questa supposizione, è riconducibile ad un attacco squadrista da parte di presunte femministe che hanno preso a pretesto una sorta di polemica nata attorno a due vicende legate al suo ultimo Avengers – Age of Ultron.

[Read more…]

La bimba con le mani alzate e l’indignazione da tastiera

In questi giorni tutti avete visto e forse anche condiviso la foto di una bambina siriana, con le braccia alzate in segno di resa, perché aveva scambiato l’obiettivo fotografico per un fucile. Grazie alla community di Abbatto i Muri, attraverso alcuni link, sono riuscita a capire che la foto è di un

fotoreporter turco, Osman Sağırlı, che avrebbe scattato la foto alla piccola Hudea, nel campo profughi Atmeh in Siria con la madre e due fratelli, a circa 10 km dal confine turco e 150 km dalla loro casa di Hama. Immagine pubblicata lo scorso gennaio sul Türkiye“.

[Read more…]

Travestirsi da uomo, su twitter, per non essere più trattata da oggetto

Sara segnala e ha tradotto questo articolo. Dice “trovo dei toni eccessivamente vittimistici in certi punti, ma è comunque un esperimento interessante”. E io sono d’accordo con lei. I toni di questo articolo sono a volte eccessivamente vittimistici e improntati a interpretare la narrazione dominante. L’esperimento, tuttavia, val la pena di essere citato e raccontato. Voi cosa ne dite? Buona lettura!

>>>^^^<<<

La scorsa settimana sono diventata un uomo. Ho sognato di essere un uomo, in passato, domandomi come fosse avere dei genitali a penzoloni, immaginando di camminare con le cuffie accese, di correre da solo di notte. Non ne ho mai avuto la possibilità. Ma sono diventata un uomo su twitter.

Io e il mio partner ci siamo ritrovati a parlare spesso di ingiustizia, lui è consapevole del suo privilegio maschile, è femminista. In un tweet ha dichiarato che io e lui scriviamo le stesse identiche cose. In seguito lui discute, io mi ritrovo 20 ragazzi che mi chiamano “grassa”.

[Read more…]

L’infiltrata (MatTa Hari e dintorni)

Questo post lo dedico agli scettici, alle scettiche, a chi fa dietrologie, ai complottisti e alle complottiste, a chi fa processi alle intenzioni e a chi non usa mai argomentare critiche perché tutto quello che sa fare è dedicarmi battutine acide, velenose, astiose, stizzose, risentite, insultanti, sulla base di proprie convinzioni che dovrebbero abbigliarmi come fossero un vestito ritagliato su misura per ogni evenienza.

[Read more…]