Antiautoritarismo, Antisessismo, Autodeterminazione, Contributi Critici, R-Esistenze

La rabbia degli incels: Gli incels non cercano il sesso. Essi puntano alla supremazia assoluta del maschio.

Articolo in lingua originale QUI. Traduzione di Francesca del gruppo di lavoro Abbatto i Muri.

Continua a leggere “La rabbia degli incels: Gli incels non cercano il sesso. Essi puntano alla supremazia assoluta del maschio.”

Antisessismo, Autodeterminazione, Contributi Critici, Personale/Politico, R-Esistenze

Agli uomini viene chiesto di essere “tipi forti e silenziosi” e questo li sta uccidendo, parola di Henry Rollins

Articolo in lingua originale QUI. Traduzione di Antida e Maddalena del Gruppo di lavoro Abbatto i Muri.

di Henry Rollins

In “The Man They Wanted Me To Be” – L’uomo che volevano che io fossi – Jared Yates Sexton esplora la cultura della mascolinità tossica in America.

Continua a leggere “Agli uomini viene chiesto di essere “tipi forti e silenziosi” e questo li sta uccidendo, parola di Henry Rollins”

Antisessismo, Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

L’uomo consolazione

In quest’epoca in cui la parola femminismo è tanto maltrattata e l’idea di donna che ha acquisito qualche diritto è inficiata dall’eccesso di doveri che una donna cumula per garantirsi il diritto alla “propria differenza sessuale” (grazie anche alle femministe della differenza, ma proprio grazie eh!), a me pare ovvio che i vari “sposati e sii sottomessa” possano assumere un certo appeal.

Continua a leggere “L’uomo consolazione”

Antisessismo, Critica femminista, R-Esistenze, Recensioni

Tre modi per essere mascolino

di Samantha Musolino

Wikihow porta avanti stereotipi di genere?

Analisi semiseria di un articolo scemo.<

Wikihow è un sito che spiega come fare di tutto: da “come preparare un uovo sodo” a “come scrivere un romanzo”, da “come eseguire il reset di un BlackBerry” a “come diventare una fata”. Tra gli articoli c’è anche come diventare più femminile o più mascolino.

Analizziamo i “Tre modi per essere mascolino” (https://www.wikihow.it/Essere-Mascolino

Continua a leggere “Tre modi per essere mascolino”

Antisessismo, Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

Pensi che #NonTuttiGliUomini? Questi 4 Fatti Provano Che Stai Proprio Sbagliando

Originariamente pubblicato su Everyday Feminism.

Tradotto da Lorenzo e Nicoletta per Questo Uomo No.


Pensi che #NonTuttiGliUomini? Questi 4 Fatti Provano Che Stai Proprio Sbagliando

Continua a leggere “Pensi che #NonTuttiGliUomini? Questi 4 Fatti Provano Che Stai Proprio Sbagliando”

Antisessismo, Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

La violenza di genere esiste, così come la mascolinità tossica

Mi sono stancata. Ogni volta che si parla di stupro, di cultura dello stupro, di violenza di genere arrivano i normalizzatori e le loro supporter a dire che anche gli uomini subiscono stupri. Certo, può avvenire, ma in minore numero e poi che ne sapete voi di quello che succede ad una donna quando viene stuprata, violata, derubata del suo diritto a dare o negare il consenso. Diventa solo carne da usare per eiaculazioni di uomini senza scrupoli che non capiscono o non vogliono capire. Lo stupro è violenza di genere perché è legato ai ruoli imposti (di genere) e uno di questi ruoli è quello che impone alle donne di essere sempre e solo disponibili, sempre, che si tratti della molestia ricevuta per strada, in ufficio, ad una festa, in un qualunque luogo in casa propria. E’ violenza di genere perché riguarda il fatto che le donne secondo la mentalità maschilista e patriarcale non dovrebbe sottrarsi a certe attenzioni.

Continua a leggere “La violenza di genere esiste, così come la mascolinità tossica”

Autodeterminazione, R-Esistenze, Ricerche&Analisi

Uomo contro uomo: la violenza domestica tra gay e bisessuali esiste e va affrontata

di Gennaro Veneziano*,
maschio, femminista

Ogni giorno purtroppo leggiamo sui giornali fatti di cronaca riguardanti la violenza maschile contro le donne e il femminicidio, nell’accezione ampia e dettagliata di Marcela Lagarde. Involontariamente connotiamo i due sessi, come l’uomo violento e la donna vittima, e invisibilizziamo (e dunque neghiamo) tutte le altre dinamiche violente e le varie intersezioni tra identità sessuale, identità di genere e orientamento sessuale che possono prodursi.

Continua a leggere “Uomo contro uomo: la violenza domestica tra gay e bisessuali esiste e va affrontata”

Antiautoritarismo, Antisessismo, Autodeterminazione, Contributi Critici, R-Esistenze, Ricerche&Analisi

La nuova geniale strategia di finanziamento di A Voice For Men: tradurre le opere dell’antifemminista ottocentesco Belfort Bax in un linguaggio più moderno e accattivante, farne un ebook, nuotare in un mare di soldi

Qui l’articolo originale di David Futrelle (dal suo blog We Hunted the Mammouth) – [Traduzione di Giulia del Gruppo Abbatto I Muri]

 

Il nostro vecchio amico Paul Elam del sito per i diritti degli uomini A Voice For Men ha promesso ai suoi donatori, afflitti ed evidentemente al verde, che avrebbe esplorato nuove ed entusiasmanti frontiere di finanziamento per sostenere il proprio stile di vita sito.

Continua a leggere “La nuova geniale strategia di finanziamento di A Voice For Men: tradurre le opere dell’antifemminista ottocentesco Belfort Bax in un linguaggio più moderno e accattivante, farne un ebook, nuotare in un mare di soldi”

Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

Incel arrestato in Utah per aver minacciato di “uccidere quante più ragazze possibile” dimostra quanto l’idea di “monogamia obbligatoria” sia pericolosa

Il canale Youtube di Christopher Cleary tratta di cibo e sport

Qui l’articolo originale di David Futrelle (dal suo blog We Hunted the Mammouth) – [Traduzione di Antonella del Gruppo Abbatto I Muri]

Se qualcuno si imbattesse per caso nel canale Youtube di Christopher Wayne Cleary non sospetterebbe mai che questo 27enne di Denver ha una lunga storia di stalking e minacce ai danni di diverse donne, culminata nel suo arresto lo scorso sabato, nello stato dello Utah, dopo che egli aveva postato su Facebook uno status rabbioso in cui avvertiva il mondo che presto si sarebbe preso una simbolica vendetta su “tutte le ragazze che mi hanno scaricato… ammazzando quante più ragazze mi capiteranno a tiro”.
Nonostante le sue parole facciano eco a quelle del famigerato Elliot Rodger, il killer incel (la parola sta per Involuntary Celibate, celibe involontario, NdT) il cui “giorno del giudizio” contro le donne ne lasciò a terra sei ad Isla Vista, California, nel 2014, i video di Cleary non fanno trasparire nulla della rabbia che ribolle sotto la superficie.

Continua a leggere “Incel arrestato in Utah per aver minacciato di “uccidere quante più ragazze possibile” dimostra quanto l’idea di “monogamia obbligatoria” sia pericolosa”

Contributi Critici, Culture, R-Esistenze

Cos’è la mascolinità tossica e come può essere affrontata

Articolo in lingua originale QUI (traduzione di Egle del gruppo Abbatto I Muri)

Mascolinità tossica:

La diffusione del nuovo spot della Gillette, intitolato “The best Men Can Be”, ha scatenato un enorme dibattito online sul concetto di mascolinità tossica e sull’eventualità che essi sia un argomento che la società dovrebbe affrontare.
Lo spot evidenzia svariati argomenti tra i quali le molestie sessuali, ricorda le azioni del movimento #MeToo e le pressioni a cui sono sottoposti i ragazzini per conformarsi alle norme di genere, il tutto strettamente riconducibile e collegato alla mascolinità tossica.

Perciò, come può realmente essere definita la mascolinità tossica, da quale cultura deriva e come può essere affrontata?

Cosa è la mascolinità tossica? Continua a leggere “Cos’è la mascolinità tossica e come può essere affrontata”

Antisessismo, Comunicazione, Contributi Critici, R-Esistenze

Spot #Gillette: il meglio degli uomini Vs mascolinità tossica

Questo è il nuovo spot Gillette che mostra un altro tipo di mascolinità. Dopo la pubblicazione il marchio Gillette è stato preso d’assalto con invito al boicottaggio da parte di una serie di attacchi squadristi organizzati dei vari maschilisti che si riconoscono in alcune ideologie d’odio contro le donne e contro il “maschio” che da tempo ha mollato la clava. Parlo di Mra, antifemministi, quelli dell’Alt Right per intenderci, RedPillers, Pua, MgTow, Incels eccetera. Le critiche sono state orrende e tutte tese ad aggiustare questa coraggiosa narrazione al maschile affinché si sappia che chi sostiene lo spot altro non è che una femmina, non sarebbe un vero uomo, starebbe abbandonando i giusti valori per tradire il branco e perciò merita un castigo divino. Lo squadrismo online di costoro, come solitamente fanno, si manifesta attraverso una pioggia di “Non mi piace”. Altro metodo è l’affondo con centinaia di commenti che impediscono ogni ragionamento. Senza parlare poi del presunto anticapitalismo che gli squadristi, solitamente di destra, usano come pretesto per attirare le simpatie dei “maschi” di sinistra. Altro pretesto è quello di usare argomenti femministi per opporsi e massacrare ancora il marchio. Da bravi Mansplainer hanno infatti tirato fuori perfino il termine PinkWashing che è riferito all’uso di linguaggi antisessisti da parte di chi lucra e si arricchisce su qualcosa. Ma il linguaggio degli spot pubblicitari è anche semplice comunicazione che nel tempo è stata “educativa” di modelli conformisti e maschilisti. In quel caso i nostri bravi critici non hanno speso una parola negativa, anzi. E’ partita anche una campagna di boicottaggio su twitter ma, di tutto questo, si parlerà nell’articolo del Guardian che Silvia (revisione di Leda) del gruppo Abbatto i Muri ha tradotto per noi.

Continua a leggere “Spot #Gillette: il meglio degli uomini Vs mascolinità tossica”