Annunci

Arcilesbica come Salvini: donne libere soltanto di fare quel che loro ordinano!

Alcune componenti e/o simpatizzanti di Arcilesbica, mi pare in malafede, attribuiscono alle sex workers e a chi le sostiene i pensieri filofascisti della Lega Nord sulla prostituzione. In realtà la lega vuole le case chiuse, come mussolini a suo tempo, invece le sex workers e le femministe che le supportano, chiedono regolamentazione per quelle che scelgono liberamente le quali vorrebbero autogestire il proprio lavoro in cooperative o simili. non si è mai parlato di case chiuse, anzi.

[Read more…]

Annunci

“Femministe” scrivono ai partiti? Solo alcune. Il femminismo è antifascista, antirazzista, antisessista, anticlassista!

Care tutte, mi dite che alcuni quotidiani titolano “Le femministe scrivono ai partiti…” per dire loro che voteranno chi assumerà una certa posizione. Chiariamo: non sono “le femministe” ma sono solo alcune donne abolizioniste e anti/gpa, spesso le stesse donne si firmano come nome personale e sigla del gruppo di appartenenza, alle quali si aggiunge qualche nuova sigla il cui scivolamento verso posizioni di un certo tipo avevamo previsto. Sono sempre le stesse firme, gli stessi nomi, che fanno un gran rumore su facebook, scrivono lettere a destra e a manca per imporre la propria opinione criminalizzando quella di chi invece parla di libertà di scelta su gpa e sex working, e le loro posizioni sono tipiche del femminismo radicale anglosassone, con scivoloni in cui non riconoscono le soggettività trans o delle famiglie omogenitoriali con figli, delle donne che lottano per far regolarizzare il sex working.

[Read more…]

#Congresso #Arcilesbica: vincono le Terf, anti Sex Work, anti Gpa, anti Tutto

Il post transfobico pubblicato tempo fa sulla pagina di arcilesbica

 

Innanzitutto porgo le mie condoglianze a tutte le compagne e sorelle di Arcilesbica che si sono sentite defraudate dell’associazione di cui fanno (facevano?) parte. Dieci circoli su quattordici non erano d’accordo con il risultato del Congresso. Si parla di frattura insanabile e di irrigidimento di alcune persone che pensano di poter dire quel che è femminismo o quel che non lo è facendosi forte di un voto condizionato dal

meccanismo che assegna un voto a testa anche alle sette componenti della segreteria uscente, alle tre garanti e alle altrettante revisore dei conti, oltre che alle delegate elette in base al numero di socie di ogni circolo (una ogni 50 socie), la linea separatista che appariva politicamente minoritaria è risultata maggioritaria nei numeri.“.

[Read more…]

GPA: gestazione per altr* e pensieri in ordine sparso

di Lea Fiorentini

La discussione sulla GPA è sempre più insopportabile, perché non è una discussione ma è diventata una sterile polemica con posizioni che si scontrano come se fosse una partita di calcio e con tifoserie avversarie. In questo clima il vero problema è che scompaiono le analisi sui nodi focali della GPA, forse non risolvibili, ma almeno si potrebbe provare a discutere e a produrre pensiero, approfondire e sviscerare tutti gli aspetti che questa pratica mette in moto.

[Read more…]

C’è vita oltre ArciLesbica

Vi avviso: questo è un post semiserio, pertanto non pigliatevela a male perché non smuoverà gli animi coinvolti di una virgola. Non sono io che detto l’agenda politica.

[Read more…]

I circoli arcilesbica dissentono dal comunicato sulla Gpa

In seguito al comunicato stampa del 24 maggio sul tema della Gpa i Circoli di ArciLesbica hanno sentito doveroso prendere parola per mostrare la pluralità di pensiero che circola su questo tema.

Questo comunicato stampa è il risultato di un lavoro di messa in rete, che non si ferma con l’uscita di questo documento, tra le diverse donne che compongono l’Associazione.

[Read more…]

Guarda chi si rivede: le Snoq che parlano di Gpa e anticapitalismo (ah ah!)

Mio il corpo, mia la scelta

 

Ieri a Roma si è svolto un convegno del movimento per la vita contro la gestazione per altri organizzato da Se Non Ora Quando Libere, ovvero quel che di peggio resta (ovvero il nulla) di Snoq dopo la scissione tra i comitati cittadini con Snoq Factory e il comitato centrale formato da Vip e Diessine e non solo, con quella trasversalità politica donnista fatta di aventi figa la cui democraticità è nota soprattutto alle ex snoq le quali si vedevano piovere di tanto in tanto, con apparizioni simil madonnesche, comunicati sulla posizione nazionale decisa dall’alto sui temi più svariati.

[Read more…]