Antiautoritarismo, Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

#FamilyDay: le donne madri degli “uomini” e il difetto dell’emancipazione

Nella foto c'è Lei
Nella foto c’è Lei

 

E anche stavolta siamo sopravvissut* al #familyday. Con i soliti numeri gonfiati, ma anche fossero davvero due milioni non mi stupirebbe. L’Italia è questa e con questa cultura dobbiamo fare i conti. Ma dopo aver raccontato le reazioni (le parole, i pensieri) che mi suscita questa iniziativa mi fermo a fare un bilancio e mi rendo conto che c’è ancora, per esempio, una Costanza Miriano che parla delle donne al plurale. Noi siamo madri degli uomini, afferma. Noi sappiamo, perché sono le viscere che ci parlano. E di questo dovremmo essere tutte orgogliose, per il ruolo che “Dio” ci avrebbe assegnato e poi conclude rammaricata dicendo che quel bel ruolo che ci è dato lo stiamo dimenticando per colpa dell’emancipazione. Potete ascoltare il suo intervento QUI.

Continua a leggere “#FamilyDay: le donne madri degli “uomini” e il difetto dell’emancipazione”

Antiautoritarismo, Autodeterminazione, Comunicazione, R-Esistenze

Come ti ricatto moralmente per farti venire al Family Day

Ne avrete sentito parlare, di sicuro. Perché la mole enorme di volantini e varie comunicazioni contro la cultura “omosessualista” e il “gender” o cose del genere è stata diffusa anche per promuovere l’evento che si svolgerà il 20 giugno. Diciamo che non si sono proprio fatti mancare niente. La cultura omosessualista non ho idea di quel che sia. Il gender ce l’hanno in testa perché insistono con il confondere gli studi di genere con una inesistente “ideologia del gender”. E dunque si sollecita la partecipazione all’evento perché bisogna fermare questo mostruoso pericolo che incombe sulle vite di figli e nipoti, altrimenti tra un po’ diventeranno, come per magia, tutti quanti gay, lesbiche e trans. Non solo. Si dice che bisogna recarsi in piazza perché nelle scuole italiane stanno tentando di fare entrare il “gender” (tipo barbablù o l’uomo nero… mangia tutto che arriva il gender…) che obbligherebbe i bambini a masturbarsi in classe, toccarsi l’un l’altro e andare alla scoperta del rapporto sessuale con lo stesso sesso.

Continua a leggere “Come ti ricatto moralmente per farti venire al Family Day”

Antisessismo, Autodeterminazione, Critica femminista

Arriva l’anti #PalermoPride: “Dio odia l’omosessualità”!

Dio ama i gay ma odia l’omossessualitàdice una signora palermitana intervistata durante una manifestazione in difesa della “famiglia naturale” fondata sull’idea che famiglia e figli debbano essere esclusiva di persone etero.

Che si discuta in regione o al comune, come in ogni parte del mondo, per il riconoscimento dei legami tra coppie gay, che si ragioni di diritti estesi alle famiglie di qualunque tipo, non può che essere un bene, a meno che tutto ciò non diventi pinkwashing e omonazionalismo in difesa di governi e politiche dubbie.

Continua a leggere “Arriva l’anti #PalermoPride: “Dio odia l’omosessualità”!”