Antisessismo, Comunicazione, Contributi Critici, R-Esistenze

Sex chat with Pappu & Papa. L’India è più avanti dell’Italia nell’educazione sessuale.

maxresdefault

di Donatella Rosetti 

Nel corso dell’estate è uscita un po’ in sordina (i maggiori quotidiani online internazionali non ne hanno parlato, escluso Forbes) una web series della giovane casa di produzione cinematografica indiana Y-Films, Sex Chat with Pappu & Papa, sponsorizzata da Durex India.

Continua a leggere “Sex chat with Pappu & Papa. L’India è più avanti dell’Italia nell’educazione sessuale.”

Autodeterminazione, La posta di Eretica, R-Esistenze, Sessualità, Storie

E se i genitori spiegassero alle figlie che toccarsi è bello?

Lei scrive:

Cara Eretica, (…)
Sono alla soglia dei 25 anni, non tanti, ma nemmeno pochi. Nella mia vita ho avuto modo di sperimentare il maschilismo, grazie ai miei genitori un po’ all’antica che mi dicevano “sei troppo maschiaccio, non troverai mai un ragazzo”, “stai uscendo? Da sola? E il tuo ragazzo? Come mai non ti accompagna?”, “ah stai andando a casa del tuo amico senza che il tuo ragazzo ti accompagni? Vedrai che lui sarà geloso e ti lascerà”.

Continua a leggere “E se i genitori spiegassero alle figlie che toccarsi è bello?”

Antisessismo, Autodeterminazione, Critica femminista, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze, Sessualità, Storie

Genitori sessuofobi che non parlano di sesso ai figli

11993277_921721257901571_1515306213420771347_nIo ho sempre avuto difficoltà a parlare della mia vita sessuale. Non l’ho mai vissuta molto bene e ancora oggi tremo all’idea di fare sesso con una persona che non conosco bene. Devo conoscerla proprio molto bene, perché mi vergogno a mostrarmi nuda e al primo incontro sessuale non mi sento a mio agio neppure con l’uomo più gentile della terra.

Da un certo punto di vista questi miei timori mi hanno fatto guadagnare la nomea della verginella e dall’altra, invece, quella della ragazza perbene, quella da sposare. Sfottuta da ragazzi e ragazze e abbordata da persone che solo per il fatto di sapermi perbene immaginavano che io condividessi con loro idee retrograde sul ruolo dell’uomo cacciatore e della donna preda. Quando spiegavo che in realtà si trattava di timori dovuti alle mie insicurezze e che la loro mentalità era di uomini con la clava ci restavano male e si volatilizzavano.

Continua a leggere “Genitori sessuofobi che non parlano di sesso ai figli”