Antisessismo, Comunicazione, Critica femminista, Culture, R-Esistenze

Il linguaggio maschilista e sessista di Mra, RedPillers, Pua, Mgtow

Abbiamo già parlato degli Mra i cui membri riconoscono come fondatore e padre spirituale Paul Elam di cui abbiamo già parlato qui. A Voice for Man è una testata online di riferimento per queste ed altre persone che la pensano in egual modo.

Continua a leggere “Il linguaggio maschilista e sessista di Mra, RedPillers, Pua, Mgtow”

Annunci
Autodeterminazione, Diario di una famiglia tradizionale, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze, Sessualità

A noi piace la “violenza”, come gioco sessuale, sicuro, consensuale

Le note di un Preludio di Gershwin, rese sgraziate e disarmoniche da uno studente svogliato, si infiltrano moleste nella mia camera da letto attraverso le fessure delle persiane abbassate, senza riuscire a coprire lo sferragliare delle catenelle e i gemiti degli attori doppiati male da un cast sfinito da troppe ore di lavoro, in uno dei miei pomeriggi da risucchio psichedelico, come vivere in un campo di ovatta dal quale guardo – con stufa eccitazione – una donna dai seni illividiti legata ad una grata da fachiro mentre un uomo le sputa addosso, senza bellezza, saliva densa come albume d’uovo. La mia mano scivola comunque giù. Distolgo lo sguardo dai pixel pornografici ad alta definizione che proiettano le scene di un sesso manesco e dispotico che da sempre mi allaga, irrigando le sconfinate praterie dei mie desideri esauditi e di quelli che ancora sostano sul ciglio delle gravine. Il pensiero corre – prontamente taciuto dall’incalzare del ritmo delle mie dita – oltre gli Appennini che sembrano scaglie ossee di dinosauro lasciate lì a collegare l’Adriatico al Tirreno, corre verso il chiarore in controluce della barba mal rasata di un uomo che non dovrei permettermi di immaginare. Vengo emettendo un gemito troppo simile ad un singhiozzo.

Continua a leggere “A noi piace la “violenza”, come gioco sessuale, sicuro, consensuale”

Affetti Liberi, Antiautoritarismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze, Sessualità, Storie

Le mie fantasie di “stupro”: mai con chi crede in una religione!

3da2042ab3e0b7cc4ab6060a5c2b46ea

Le cose che non dico sono veramente tante. Non per pudore. Ho solo difficoltà ad accettarmi, per intero. Mi serve tempo per avere una visione chiara di quel che mi riguarda e che non voglio si sappia proprio mai. I miei pensieri strani, quelli proibiti, le mie perversioni. Da quando sono nata ho svolto il mio modesto compito di femmina al servizio dei parenti. Ho fatto da balia a nonne, sorelle, uomini o donne, ero sempre disponibile. Mi accontentavo di un “brava” e poi mio padre mi dava una moneta per premiare la mia buona volontà. Mi è sempre piaciuto il suo odore, avrei voluto abbracciarlo un po’ di più, ma lui era restìo a concedersi. Perciò annuso e abbraccio chi mi piace. E faccio la brava donna per ricevere qualcosa in premio. Nulla di scontato. Nulla che mi spetti di diritto. Qualunque cosa sia devo guadagnarmela.

Continua a leggere “Le mie fantasie di “stupro”: mai con chi crede in una religione!”

Erotic Grrlz, Sessualità

Nel sesso mi piace essere dominata (no, non ho subito traumi!)

tumblr_mtbv1qRJnB1r13rduo1_500

Dice che siccome mi piace il sesso che mi lascia i lividi allora devo aver subito un trauma. Da piccola. Dice che siccome mi piace il sesso fatto di dominazione, attese, corde, allora devo avere proprio scarsa stima di me. L’ha proprio detta così “devi avere una scarsa stima di te…” e subito era pronta a rifondermi autostima mettendo in dubbio la mia capacità mentale, la mia percezione in fatto di violenze e quella valutazione si basava, sostanzialmente, sulla maniera in cui scopa lei.

Lei scopa, per capirci, con uno molto timido, insicuro ed è lei che lo dirige. Toccami là e leccami lì, ed è fantastico, perfetto, se a loro piace e si eccitano va bene così, ma non tutte hanno l’indole da mistress inconsapevoli e a me il ruolo che più piace è quello in cui sono dominata.

Continua a leggere “Nel sesso mi piace essere dominata (no, non ho subito traumi!)”