Storia di bullismo contro una bambina transgender

Lei è Corey Maison, oggi una adolescente e prima un bambino. Perciò è stata vittima di bullismo e grazie all’aiuto dei suoi genitori ha superato quel periodo duro.

Quando la bulla è una professoressa

Lei scrive: Cara Eretica, Vorrei raccontarti una storia che mi è tornata in mente oggi, non so perché dopo tanto tempo. Se possibile, vorrei rimanere anonima.

#MascolinitàFragile: disertare e nascondersi per sopravvivere

La prima volta in cui ho disertato la chiamata del branco fu alle medie. Non volevo partecipare alla gara di sfottò nei confronti di una ragazzina che veniva chiamata “grassa, tappa, brutta” e vi lascio immaginare il resto. Quella bambina non veniva trattata bene neppure dalle compagne e mai, però, mi venne in mente di […]

Mi hanno fatto del male ma oggi sono fiera di essere “curvy”

Estela Regina scrive: Ciao Eretica, sono contenta di poter condividere la mia storia. Non sono mai stata una ragazza magra. Fin da bambina avevo i rotolini e le gambine morbide (a mia mamma piacevano tantissimo e le mordeva in continuazione). Da bambina non davo importanza a questo fatto perche correvo, giocavo e ridevo; a 4 anni ballavo […]

Uno spazio per me: storia di abusi e rinascita

  Cara Eretica, ci ho riflettuto a lungo, prima di farti questa richiesta. Ho molta paura di chiederti di pubblicare la mia storia, ma te lo chiedo comunque: potrebbe essere utile ad altre donne. Una speranza, un messaggio per non mollare mai. Ho paura non per quello che sono, ma di essere riconosciuta: non è […]

Appunti per il Body Liberation Front

di Inchiostro Io ho il petto carenato, il che vuol dire che, per metà, sono storto male. Non è una roba brutta: in sostanza, a sinistra, ho il torace schiacciato verso l’interno e lo sterno che protende in fuori. Non è mai stato un grosso problema, devo dire, finché qualcuno non se ne accorse. Io […]

Troppo alta per essere amata

Altra storia, scritta di getto, da una ragazza che sta crescendo e che racconta a se stessa e a me/noi quanto le sia costato e quante belle speranze ripone nel suo futuro. Con un enorme augurio e un abbraccio per lei, auguro una buona lettura a voi! >>>^^^<<< Ciao Eretica, volevo innanzitutto ringraziarti: imbattermi nel […]

Quelle tre bulle che mi hanno spinto a tentare il suicidio

Avevo 12 anni, frequentavo la scuola media, ed ero vittima di bullismo. Mi avevano preso di mira tre ragazze che non facevano altro che sfottermi e dirmi cattiverie. Avevano diffuso false voci sul mio conto, perché il loro modo di ferirmi, più che fisico, era psicologico. Pettegolezzi, e altri compagni, anche maschi, che si univano […]

Volevo suicidarmi, a causa delle bulle…

Mi hanno accerchiata, una cominciò a spintonarmi, l’altra le disse “lasciala perdere”, e si allontanarono accompagnando un fastidioso chiacchiericcio con risatine ed espressioni dispettose. Avevano più o meno dieci anni e frequentavamo la quinta elementare. Non fosse per il fatto che non avevo modo di trasferirmi avrei smesso di frequentare quella scuola e ne avrei […]

Bambin* e bullismo: come si reagisce alla violenza senza fare violenza?

Ricevo questa storia e, al solito, la condivido con voi. Questa donna chiede consigli, suggerimenti, ha bisogno di discuterne con voi. Avete delle risposte?

Bulla eri e bulla rimani (quelle che non cambiano con l’età)

Erano in tre, forse quattro, capeggiate da una stronza con i capelli biondi. Mi mortificarono per un lunghissimo tratto di strada. Quando poi arrivammo ai giardinetti una mi strappò via lo zaino, l’altra mi prese per i capelli, la capa bulla mi frantumò lo stomaco e l’orgoglio e poi mi lasciarono cadere faccia a terra […]

Le bulle e la banalità del male

Sono in un luogo pubblico. In viaggio. Vedo un uomo, seduto in un angolo, chiaramente complessato, con un paio di scarpe buffe, come se si fosse appena alzato dal letto. Le donne presenti passano con una facilità impressionante dalla chiacchiera sui vari problemi che le affliggono allo sfottò di questo ignaro uomo. Si raccontano di […]

E se gli etero fossero considerati “contronatura”?

E se vivessimo in un mondo dove i gay sono etero e gli etero sono gay? Dove le persone “normali” fossero considerate “contronatura” e quelle “contronatura” fossero considerate “normali”? Avete una vaga idea di come di sente un ragazzino, una bambina, una adolescente, un ragazzo, che cresce tra sfottò, azioni di bullismo, esclusione sociale, marginalizzazione […]