Annunci

La differenza tra dominazione consapevole/consensuale e stupro

Lei scrive:

Cara Eretica,

ho vissuto molti anni a chiedermi se il sesso fosse quello descritto da mia madre: disgustoso, simulato per dovere. A lei non piaceva mio padre, forse, o non le piaceva il sesso e immaginava che dovesse essere così anche per me. Quando seppe che c’era un ragazzo che mi amava disse, sussurrando, che se lui avesse voluto qualcosa da me avrei dovuto posticipare. Sesso solo dopo il matrimonio, come una pena da scontare. Risposi che io l’avevo già fatto e che mi erano passate tutte le paure che lei mi aveva imposto alla prima volta che lui mi toccò. Amo fare sesso e penso dopotutto che mia madre ha dovuto scontare una mentalità che a sua volta le era stata imposta da sua madre e da sua nonna e la bisnonna e per tutte le generazioni passate.

[Read more…]

Annunci

Se ubbidisci lui ti uccide

Lui scrive:

“Cara eretica,

Seguo la tua pagina e il tuo blog da tempo, la maggior parte dei tuoi post li condivido anche se in poche cose dissento. È comunque una pagina meravigliosa con storie incredibili. Ma ti devo segnalare questa foto che è veramente squallida che ho trovato su un social network. Ho espresso il mio disgusto e il mio rigurgito. “Se ubbidisci non ti uccide” ma che razza di post è questo? Significa che una donna pur di sopravvivere alle sevizie del proprio uomo deve sempre accettare e ubbidire quando le fa del male?
[Read more…]

#MascolinitàFragile: la paura di svelare i miei desideri di sottomissione

sottomesso

Ciao!
Ho letto più volte questo blog. Scrivo per la campagna #MascolinitàFragile.
Sono un ragazzo di 23 anni. Sono sempre stato timido, fin da molto piccolo, sia in generale che nei confronti dell’altro sesso. Nel corso dell’adolescenza ho avuto spesso problemi per una spiccata e, a volte, spropositata empatia e sensibilità nei confronti degli altri. Sono sempre stato appassionato d’arte, di filosofia e di musica; passioni che mi portano a passare molto tempo da solo.

[Read more…]

The Duke of Burgundy – un film da vedere

The Duke of Burgundy è un film britannico di un paio di anni fa. Mai arrivato in Italia, ed è un vero peccato. La storia ha due protagoniste che convivono realizzando giochi di ruolo. Dominazione, sottomissione, con tutto il carico di complessità che una relazione di questo genere può portarsi dietro. Fantastiche le due donne, ciascuna con caratteristiche proprie e meraviglioso l’equilibrio generato da dinamiche di coppia non semplici, in cui nulla è come sembra.

[Read more…]

Il sesso lava la puzza del martirio

Mi sono resa conto di non voler fare parte di un movimento femminista che vittimizzava me, il mio corpo, la mia storia, la mia intera vita, per avere uno strumento di propaganda utile in vari modi. Alcune pensavano sinceramente che fosse il modo giusto per ottenere attenzione su un problema rispetto al quale non è raro trovare molta indifferenza. Alcune avevano una strana luce negli occhi, un fanatismo, tipico di chi conduce crociate, che poi serviva a sfuggire da problemi, solitudini, depressioni, fallimenti personali.

[Read more…]

A noi piace la “violenza”, come gioco sessuale, sicuro, consensuale

Le note di un Preludio di Gershwin, rese sgraziate e disarmoniche da uno studente svogliato, si infiltrano moleste nella mia camera da letto attraverso le fessure delle persiane abbassate, senza riuscire a coprire lo sferragliare delle catenelle e i gemiti degli attori doppiati male da un cast sfinito da troppe ore di lavoro, in uno dei miei pomeriggi da risucchio psichedelico, come vivere in un campo di ovatta dal quale guardo – con stufa eccitazione – una donna dai seni illividiti legata ad una grata da fachiro mentre un uomo le sputa addosso, senza bellezza, saliva densa come albume d’uovo. La mia mano scivola comunque giù. Distolgo lo sguardo dai pixel pornografici ad alta definizione che proiettano le scene di un sesso manesco e dispotico che da sempre mi allaga, irrigando le sconfinate praterie dei mie desideri esauditi e di quelli che ancora sostano sul ciglio delle gravine. Il pensiero corre – prontamente taciuto dall’incalzare del ritmo delle mie dita – oltre gli Appennini che sembrano scaglie ossee di dinosauro lasciate lì a collegare l’Adriatico al Tirreno, corre verso il chiarore in controluce della barba mal rasata di un uomo che non dovrei permettermi di immaginare. Vengo emettendo un gemito troppo simile ad un singhiozzo.

[Read more…]

Le mie fantasie di “stupro”: mai con chi crede in una religione!

3da2042ab3e0b7cc4ab6060a5c2b46ea

Le cose che non dico sono veramente tante. Non per pudore. Ho solo difficoltà ad accettarmi, per intero. Mi serve tempo per avere una visione chiara di quel che mi riguarda e che non voglio si sappia proprio mai. I miei pensieri strani, quelli proibiti, le mie perversioni. Da quando sono nata ho svolto il mio modesto compito di femmina al servizio dei parenti. Ho fatto da balia a nonne, sorelle, uomini o donne, ero sempre disponibile. Mi accontentavo di un “brava” e poi mio padre mi dava una moneta per premiare la mia buona volontà. Mi è sempre piaciuto il suo odore, avrei voluto abbracciarlo un po’ di più, ma lui era restìo a concedersi. Perciò annuso e abbraccio chi mi piace. E faccio la brava donna per ricevere qualcosa in premio. Nulla di scontato. Nulla che mi spetti di diritto. Qualunque cosa sia devo guadagnarmela.

[Read more…]

BDSMer, bisessuale, poliamorosa. Il 23 gennaio i miei erano con me!

12626182_806668076145465_282841447_n

Lei scrive:

Cara Eretica, ti racconto in breve me stessa e una storia genitori/figlia in parte diversa rispetto a quelle lette sino ad ora.

Sono la rappresentazione della non convenzione: ho affrontato, con fatica, tre coming out in dieci anni.
Il primo, relativamente al mio essere BDSMer, il secondo relativo al mio orientamento sessuale (sono bisessuale), il terzo rispetto al mio vivere le relazioni (sono poliamorosa).

[Read more…]