Annunci

La ragazza “perfetta” risponde a chi la insulta (noi siamo con te!)

La ragazza troppo bella per poter prendere parte alla nostra campagna contro il body shaming ha deciso di rispondere a chi l’ha insultata e l’ha trattata con una perfidia senza pari. Di questo avevo parlato ieri qui. Ecco la sua risposta. [Read more…]

Annunci

Sono bisessuale? Poliamorosa? Queer? Cosa?

NEWS_59810

Bis. Bise. Bisessu. Bisessuale. C’è voluto un po’ per dirlo, perché non mi piacevano le etichette e perché non avevo voglia di autodefinirmi, di essere così incerta. Ché poi, in realtà, incerta non lo ero affatto. Lo erano altri o altre. Lui che amava sentir raccontare di avventure con altre donne perché pensava di poterci stare in mezzo, tra due donne, lì per lui. Oh, quanto si sbagliava. Quanto si sbagliavano quelli che pensavano che non eravamo in grado di godere senza un cazzo. E poi c’era lei che quando le parlavo del mio rapporto con un uomo preferiva non sapere, negava quel pezzo importante della mia vita, la infastidiva. Chiedeva solo: “ma come fai?”. Chiudo gli occhi e mi faccio trasportare dall’olfatto, la pelle, la chimica, l’attrazione che non esiste solo in base ad alcune eguaglianze o differenze. Succede. Tutto qui.

[Read more…]

L’amore complice tra due puttane

il_570xN.328945473

Legata ai corpi, senza alcuna riserva, mi piace setacciarne i desideri più profondi, guardarli bene per come sono fatti dentro, e intendo le vibrazioni, il tremore, il fremito, di un godimento nascosto a uno sguardo poco attento. Più spesso uso l’olfatto, altre volte il tatto. Trascorrere un’infinità di tempo a accarezzando la tua mano. Guardare le pieghe, le sporgenze, sentire le ossa, lasciare ai polpastrelli il tempo di firmare il libro delle visite per far sapere che lì ci sono stata anch’io.

[Read more…]

Mamma queer

tumblr_ml7scyQZQb1qawqeco1_500

Un’altra storia. Un’altra madre. Buona lettura!

>>>^^^<<<

Vi scrivo per raccontare un’altra storia di maternità (pffff), la mia storia di persona agender che si è trovata a scommettere sull’ignoto, l’irrazionale della gravidanza e della maternità.
Incontri una persona queer, come te, ma poi tu resti incinta e te ne vai dall’altra parte del mondo per stare vicino a una collettività di compagne/famiglia, scelta e non, in grado di rendere sostenibile la tua vita e quella di chi verrà. Non prima di aver chiamato tutt* per capire se c’è la volontà anche collettiva di accollarsi questa esperienza.

[Read more…]

Bisessualità, amori queer, logiche binarie e diffidenze

tt_just-queer_hochzeitsmesse

Sono Fiorella e voglio raccontarti la mia esperienza a proposito di bisessualità. A dir la verità non sono poi così sicura che c’entri qualcosa, perché io non mi sento racchiusa in nessuna categoria, inclusa quella dei bisex. Potrei avere storie con uomini, donne, transgender, non mi pongo limiti e non ne ho mai avuti, in effetti. Ho avuto storie con uomini che amavano me e poi hanno amato altri uomini. Ho incontrato donne che si dichiaravano lesbiche e che pensavano fosse opportuno per me dichiararmi tale. La mia storia è questa:

[Read more…]

Nascita di un amore

10460378_1500768453522120_1616588831714743092_n

Presa. Sbattuta a terra e costretta a mettermi in ginocchio per succhiargli il pene. Era un collega di lavoro con il quale flirtavo e che alla fine ha pensato che io fossi disponibile in quella modalità. Non mi è piaciuto, avrei voluto qualcosa di diverso, per esempio, avrei desiderato essere leccata. Non si capisce perché la prima cosa che viene in mente ad alcuni uomini è che devi essere tu ad inginocchiarti. A piegarti al cospetto del dio pene.

[Read more…]

#StorieQueer: E così fu che ruppi le catene!

Da qui in poi, ogni tanto, leggerete una serie di storie queer, dove non si capisce il sesso dei protagonisti, perché davvero non importa, quando si descrivono dinamiche di relazione. Fate un esercizio mentale. Se ritenete che cose così possano avvenire solo ad una donna, beh, sbagliate. Se ritenete che possano succedere solo ad un uomo, beh, sbagliate. Se ritenete che queste cose accadano soltanto nelle coppie etero, beh, sbagliate. Nessun@ è esclus@. Sono storie queer. La prima. Buona lettura!

>>>^^^<<<

Claustrofobia. Iniziò col dirmi che il mondo attorno a noi era cattivo. Parenti. Amici. C’eravamo solo noi. Chiuso il nostro mondo da ogni possibile interferenza fu più facile farmi pensare che avesse sempre ragione. Un microcosmo autoritario, senza alcuna voce d’opposizione esterna o interna. Legati a doppio filo perché fuori da noi c’era un nemico esterno. Tutti ci volevano male. E io perciò non ero liber@.

[Read more…]