Annunci

L’Utero e il Dilettevole – il mio nuovo blog su LeNuoveMamme.it

71456_10201039564541966_1393889992_nLa vita è tanto strana a volte. 🙂

Eppure io non parlo granché bene delle mamme perché mamma lo sono anch’io e so che siamo umane e imperfette e la sacralità del materno è quella cosa che tento immediatamente di esorcizzare. Forse anche LeNuoveMamme.it sono un po’ stufe della sacralità del materno come me?

[Read more…]

Annunci

Mamma Toccati: idee regalo per le feste!

9639_10200267212791602_418081145_nCare mamme, so bene che durante le feste tutto diventa più complicato. Se siete single, separate e con figli e non avete nessuno con cui trombare l’urgenza, come sapete e vi ripeto spesso, è quella di toccarvi.

Diffidate perciò amiche e parenti dal regalarvi cose che non vi sono utili ma indicate chiaramente quali sono i vostri interessi del momento. Potete sicuramente trovare nella sezione “Salute” (financo mentale) delle librerie alcuni splendidi manuali di autoerotismo. Diversamente fate una lista regalo presso qualcun@ che vende sex toys che dovrebbero normalmente far parte del corredo di ogni donna, da utilizzare da sole o in compagnia.

Perché io sono certa che a natale la tentazione è tanta e che anche le palle di natale vi ricorderanno delle cose improprie. Però prima di lasciarvi tentare dall’uso blasfemo dei decori natalizi o dei singoli pezzi di un presepe, prima di rovinare (spudorate) le scenografie con iconografie falliche, ché mentre le disegnate o le distribuite ogni sospiro è un importante indicatore delle vostre indecenti esigenze, ricordate innanzitutto di toccarvi e poi ricordate che è più indicato utilizzare accessori adatti all’uopo.

[Read more…]

Mamma Toccati: la militanza nel web 2.0

Mamma Single oggi vi parlerà di un grave fenomeno che dilaga su tutta la rete: le mamme che siccome non possono fare molto altro fanno blogging.

A monte c’è sempre il problema di cui sopra. Una mamma single, specie se ha dei bambini piccoli, tromba poco o quasi niente e se neppure si tocca ha il grande problema di cercare sfogo in altre direzioni. Quintali di mamme non trombanti che twittano di perfette poppate o di svezzamenti precoci danno la perfetta visione del problema.

Quando si autocanonizzano e attorno ai loro blog o ai loro messaggi si forma una specie di aureola significa che sono già quasi ad un punto di non ritorno. Hanno preso ad autosuggestionarsi e a immedesimarsi in ogni brutta storia che leggono sul web. Web che parla di web in senso autoreferenziale. Lei la dice, l’altra la ripiglia e poi fanno anche i gruppi facebook segreti, per discutere di tutto quello che di brutto hanno compreso del mondo.

Devo dire a voi mamme che così proprio non va. State andando dritte verso la depressione e per salvare voi stesse e le vostre vittime (sul web 2.0) che devono subire i vostri scleri, la vostra più che giustificata frustrazione, la vostra grande insoddisfazione personale, la vostra ricerca militante di inculare l’uomo con il quale eravate sposate o gli uomini in generale (tutti brutti e cattivi, of course), il vostro incontenibile bisogno di illustrare al mondo la meraviglia della maternità (ma guardate come state piuttosto e pettinatevi!), di celebrare questa nuova religione mammesca in cui fingete di essere mamme non trombanti, depresse e felici  bisogna proprio che io vi dia dei consigli.

[Read more…]

Mamma toccati (ché la toccata è gratis!)

Con questo post do inizio ufficialmente alla rubrica per mamme single perché io lo sono stata e vorrei dar conto della mia esperienza a tutte le donne che la stanno attraversando adesso. Il titolo della rubrica è serissimo perché una mamma ha tanti drammi da superare e quel che dico sempre io é “nel dubbio, toccati” perché toccarsi fa sempre tanto bene.

Uno dei problemi fondamentali di una mamma single è che se non ha un@ baby sitter e non incontra uomini che vivono in spazi indipendenti generalmente non tromba. L’effetto della inattività sessuale te lo vedi stampato sul volto al mattino, pranzo e cena fintanto che non ti vengono brutti pensieri anche quando vedi il fruttivendolo tamarro del mercato ché normalmente non te lo cagheresti proprio di striscio ma in quel caso ti pare l’essere più arrapante del circondario.

[Read more…]