Girasoli del Nicaragua: le sex workers rivendicano i propri diritti

Link con testo in lingua originale QUI. Traduzione di Paolo Bello GIRASOLI DEL NICARAGUA Yessenia Alston a 37 anni era di fronte al grande schermo per la prima volta nella sua vita lo scorso 25 Gennaio, per vedere il film dove una delle protagoniste è lei. Lei e tre delle sue compagne. Tutte lavoratrici del […]

Perché abbiamo scelto di mettere una ragazzina transgender sulla copertina del National Geographic

Di Susan Goldberg, [Fonte] tradotto da Lisa Abbiamo scelto di pubblicare un fascicolo a proposito del genere in un periodo in cui le credenze della gente sull’argomento sono in rapido mutamento. Molte persone stanno in questi giorni parlando di Avery Jackson, ragazzina di 9 anni di Kansas City nonché prima persona transgender ad apparire su […]

Ereticamente: botta e risposta con la scrittrice Irene Chias

Qualche giorno fa scrivevo dell’ultimo romanzo di Irene Chias, Non Cercare l’Uomo Capra, e oggi pubblico questo botta e risposta tra me e lei, riassumendo gli umori delle sue precedenti fatiche letterarie, Sono Ateo e Ti Amo e Esercizi di Sevizia e Seduzione, recuperando i toni goliardici e comunque mai privi di contenuto, che hanno […]

Spot Audi: liberarsi dei ruoli di genere normativi è rivoluzionario

A Natale, in Spagna, Audi ha diffuso questo spot contro gli stereotipi di genere. Parla del mondo diviso a metà, rosa per le femmine, azzurro per i maschi, alcuni giochi per le femmine ed altri per i maschi. In un racconto fiabesco nel video prende corpo una contro narrazione con un sovvertimento dei ruoli senza che […]

Non Cercare L’Uomo Capra: il nuovo romanzo di Irene Chias

Non Cercare L’uomo Capra è l’ultimo romanzo di Irene Chias, già autrice di Sono ateo e ti amo e Esercizi di Sevizia e Seduzione. La lettura del romanzo, seguendo il particolare codice narrativo di Irene, è facile, immediata. Meno immediata è l’elaborazione dei tanti messaggi che contiene. Non ha la presunzione di essere un testo […]

Pensieri sul femminismo

Lui scrive: Ciao eretica. Ti scrivo per parlarti di una abitudine che ho notato in molte donne moderne (inclusa la mia dolce metà) e quindi per sfogarmi un po’. Stavamo leggendo dei casini suscitati da quella canzone di Emis Killa sullo stalking che tanto fece innervosire molte femministe (che avessero ragione o no non è […]

#Firenze, festival cinema: no a opere su lesbiche o trans. Ammesse solo quelle di “donne e basta”!

Lei scrive: Cara Eretica, sono un’attrice e sceneggiatrice, appartengo a quella fascia di trentenni che un Paese come l’Italia chiama ancora giovani, ma solo per convenienza, e che il mondo non contempla perché parte di una minoranza senza voce e senza identità. E oltretutto sono una donna.

Fashion Dead per il nuovo disco dei Basura

Francesca scrive: “Ciao Eretica, volevo sottoporti questa questione che si sta dibattendo nella piccola Aosta. Un gruppo musicale sta lanciando il nuovo disco utilizzando una serie di immagini di dubbio gusto. Ti incollo qui la loro pagina FB: https://www.facebook.com/basuranoize/?ref=ts&fref=ts La mia associazione (https://www.facebook.com/doradonneinvda/) ha cercato di capire quale fosse il messaggio che lo shooting voleva comunicare, le risposte […]

Le femministe ostacolano le donne musulmane appoggiando le leggi razziste francesi

da IncrociDegeneri Di Christine Delphy. Traduzione dall’inglese da un articolo pubblicato su  The Guardian Se  alcuni gruppi di donne vedono le musulmane che indossano il velo come una minoranza oppressa, dovrebbero ragionevolmente sostenerle e comprenderne le motivazioni invece di contribuire ad ampliare una delle peggiori fratture della società francese. Il femminismo mainstream francese è razzista? […]

La politica identitaria uccide la solidarietà e alimenta il fascismo

Update: a questo articolo aggiungiamo un commento critico di Edoardo McKenna, sulle politiche Uk. Buona lettura! >>>^^^<<< Da Sex & Censorship, Jerry Barnett, 20 giugno 2016 [tradotto da Antonella] C’è stato un tempo in cui i termini Unità e Solidarietà appartenevano alla sinistra britannica. L’area della sinistra prendeva forma attorno ad una singola, enorme questione: […]

Quei pregiudizi occidentali contro le donne velate

  Lei scrive: “Carissima Eretica, sono una dottoranda in Relazioni Internazionali che si occupa di genere/gender e islam, in generale mi occupo di donne musulmane. Una cosa che non riesco proprio a capire di noi “occidentali” è il fatto che abbiamo pregiudizi e stereotipi per le donne velate. Parliamo tanto di violenza sulle donne, ma […]

#Brexit: la cecità di pochi rovinerà la vita a molti!

  di Edoardo McKenna La notizia è ormai ufficiale: il Regno Unito, dopo 43 anni, è da stamane fuori dall’Unione Europea. Non è facile per me ragionare lucidamente su questo “pasticciaccio grosso de Downing Street”, per citare malamente Gadda. Non è facile, perché in quanto detentore di passaporto britannico ed italiano, e con famiglia in […]

Una notte col capo: solo un romanzo rosa?

Come la cultura dominante condiziona l’immaginario e le aspettative femminili, in linea coi peggiori stereotipi di genere. Di Martina Manfrin La lingua, scritta e parlata, costituisce un mezzo di espressione individuale, culturale e sociale; pertanto, un’analisi lessicale e statistica dei lemmi risulta essere un’ottimo indicatore di come alcune fasce della popolazione percepiscono il mondo che […]

Noi siamo PUTTANE: immagini sacre di un linguaggio dimenticato

di Francesca Amezzani Il termine puttana, che nell’italiano popolare acquisisce un grave tono offensivo, deriva dal latino puteus, con cui s’intendevano originariamente una cavità naturale o un buco scavato dall’Uomo (lo erano i puticuli: pozzi, intesi come grembi ipogei di rinascita, in cui i Romani seppellivano i morti).

#Augias e #Fortuna Loffredo: “mai vista una bambina pettinata e conciata in quel modo”

Ancora su Augias, perché è giusto che abbia diritto di replica, per quanto a mio avviso la sua replica non migliori il risultato della prima intervista. Intanto i genitori di Fortuna Loffredo hanno dichiarato di averlo querelato per diffamazione e tra chi si divide in gruppi pro e gruppi contro, cosa che qui vogliamo evitare […]