Autodeterminazione, Recensioni, Storie

Padri per forza: nuovo libro di Eretica

Ho scritto una nuova storia intitolata padri per forza, tentando di esplorare un tabù che riguarda gli uomini a proposito del fatto che la mentalità corrente continua a spingerli verso la procreazione con la promessa di un’eredità o di una continuazione della tradizione familiare. Ho immaginato che alcuni uomini non volessero avere figli e che qualcuno li costringesse a metterli al mondo sovradeterminando la loro scelta  sminuendo la loro necessità di esplorare la vita e la sessualità non a scopo riproduttivo. Si parla sempre di questo in relazione alle donne ma non ci accorgiamo che sempre più uomini sono scettici riguardo all’idea di avere figli, per un motivo o per un altro, e che talvolta vengono stigmatizzati come se si trattasse di una importante rinuncia ricordando loro che devono agire un dovere sulla spinta patriarcale.

Mi è capitato di incrociare storie in cui è lei che vuole avere un figlio e avendo l’ultima parola sulla questione, come è giusto che sia, giacché si tratta del suo corpo, non tiene conto del fatto che lui potrebbe non essere d’accordo. Non mi riferisco a bieche intenzioni da parte di certi maschilisti che indugiano sull’idea di non pagare gli alimenti. Parlo proprio di uomini che non pensano sia opportuno fare figli, metterli al mondo, in un pianeta sovrappopolato, dall’ecologia instabile, con tutti gli effetti che potrebbero conseguirne. Parlo di uomini che si interrogano sulla propria sessualità e rifiutano l’idea che il loro sesso sia spinto unicamente dall’istinto primordiale di mettere al mondo un erede utilizzando la prima donna di passaggio per completare il proprio progetto. Di questi uomini si parla poco perché per l’appunto si tratta di un grave tabù che li riguarda assieme al giudizio che li accompagna come se fossero poco maschi e dunque meno virili rispetto a quelli che vantano un figlio per ogni colpo lanciato in direzione di una vagina. Sono uomini che tentano di trovare una strada un po’ diversa e che eventualmente sanno di doversi assumere la responsabilità di un figlio tanto quanto la madre, perciò consapevoli di questo non è così facile per loro ripensare modelli di vita senza avere punti di riferimento attuali.

L’uomo che non vuole procreare è oggetto di scherno, non viene giudicato al pari di maschi virili di una destra che continua a utilizzare la riproduzione per dimostrare il valore degli uomini. Se non si riproducono pare che non valgano poi cosi tanto e il fatto che esplorino una sessualità non finalizzata alla riproduzione li pone sullo stesso piano delle donne che non vogliono avere figli o addirittura in un piano inferiore perché vengono giudicati quali traditori della causa e dell’ordine patriarcale in genere. Ho immaginato perciò una storia che esplora questi temi ponendomi degli interrogativi e creando personaggi femminili che non mi corrispondono ma che ugualmente esprimono quello che ho letto oppure ho sentito da parte di alcune donne a questo proposito. Quando il libro sarà disponibile per l’acquisto vi farò sapere. Per adesso è in revisione su Amazon. Un abbraccio a tutti e grazie 

Eretica Antonella 

Update: Eccolo, Padri per forza per ora in formato ebook e presto in cartaceo. Disponibile qui https://www.amazon.it/dp/B0B1X7KD27

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€1,00
€5,00
€10,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*
‘Abbatto i muri’ is a blog and an online platform run by a volunteer called Eretica. It aims to raise awareness of Intersectional feminism. It also tries to support the LGBT community in Italy and victims of domestic violence and many other issues which occur in Italy.
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.