Antisessismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, R-Esistenze, Sessualità

Ecco perché non riesco a fare sesso

Lei scrive:

Ciao Eretica. Ti scrivo perchè le tue storie mi fanno sentire meno sola, e ora che mi sento persa e svuotata, so che potrei essere compresa solo da voi.
Ho 30 anni e ho un problema: non so cosa voglia dire vivere una relazione.

Sono cosciente di aver sempre avuto un rapporto complesso con l’altro sesso: a 16 anni la mia prima volta è stata una ‘violenza velata’ condita da un abuso di alcol, un pavimento freddo e un giovane idiota che ha pensato bene di penetrare un corpo caldo. Le esperienze successive, seppur in maniera inconscia, mi hanno portato a concepire il sesso in questo modo ‘subordinato’, dove l’uomo abusa del mio corpo-oggetto.
Tutto questo, (e molto altro), mi ha portato ad attraversare disturbi alimentari di vario genere da cui sono uscita a testa alta. Ho sconfitto i miei mostri e, nella mia ingenuità, ho sempre creduto che una volta uscita da quel vortice buio, niente mi avrebbe fermato.

Eccomi qua, a 30 anni, con le mie insicurezze e i miei valori, la mia dedizione al lavoro e la mia incrollabile voglia di prendermi quel maledetto posto nel mondo che mi spetta.
In questi anni ho collezionato una serie di frequentazioni sbagliate, mi sono sempre avvicinata a uomini inaffidabili che, in un modo o nell’altro, mi avrebbero abbandonata e fatta soffrire. Ho sviluppato una dipendenza dalla ‘sofferenza’, o comunque un’attrazione smodata nei confronti di quella persona che mi domina sessualmente per poi abbandonarmi su un pavimento freddo.

Ho spesso pensato di dovermi avvicinare al bondage, in quanto il solo modo di eccitarmi, da sola, sono pensieri violenti in cui io sono la vittima; ma le poche volte che ho provato, con sconosciuti, a inscenare i pensieri che mi eccitano durante la masturbazione, non ho provato nulla se non male fisico.
Tutto questo fino a cinque mesi fa.

E’ successo che ho conosciuto un ragazzo perfetto. Umanamente parlando è il ragazzo che vorrei sposarmi: mi fa ridere, lavora nella creatività come me, capisce la mia ambizione e sostiene tutto quello che faccio, infondendomi spesso quella sicurezza che mi manca. Condivide l’amore per la narrazione, i libri, l’arte, il cinema. MA, (e sì, c’è un grande MA), non riesco a farci sesso.

Mi rendo conto di essere bloccata, perché lui è rispettoso, non mi salta addosso, non mi prende, aspetta i miei tempi, e io mi sento una bambina impaurita e inesperta che non si è mai avvicinata a un corpo maschile. Non so come fare sesso in modo naturale, senza violenza e senza essere usata in modo passivo. Non so procurargli piacere e ho sempre il terrore di non sentire niente durante la penetrazione.
Ne abbiamo parlato, io gli ho raccontato brevemente i miei trascorsi, le volte in cui si avvicina è bellissimo e mi eccita molto, ma finisce lì, perchè non mi viene naturale ricambiare e.. Non so cosa fare.
Lui mi ha già detto che il sesso è importante e non è normale che in una relazione appena nata non vi sia, che si sente rifiutato, che per quanto io possa rassicurarlo a parole il mio corpo palesemente lo rifiuta. Mi ha chiesto se sono attratta da lui, e io non ho saputo rispondere.

Inutile dire che, con la delusione negli occhi, mi ha praticamente lasciata.
Cosa vuol dire essere attratte da qualcuno? Io lo vedo bello, provo tenerezza e affetto, ho voglia di abbracciarlo e farmi abbracciare, mi piace quando mi bacia e mi sfiora, quando sorride e mi prende in giro. E’ tutto bello. Solo, non riesco a farci sesso.
E non è la fine del mondo, lo so, ho solo il sentore che, se mi lascio scappare lui, mi brucio la sola possibilità di vivere finalmente una storia d’amore.
Grazie

 

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*


Donate Now Button

Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!

4 pensieri su “Ecco perché non riesco a fare sesso”

  1. Secondo me lui, in questo momento, non fa per te, se ti rifiuta solo perché non ha la pazienza di trovare un punto di contatto comune che riguardi il sesso.
    Sì, si può vivere anche senza sesso, non è che sia obbligatorio, ma se ci sono occasioni in cui lui ti eccita, c’è solo da trovare la strada giusta affinché entrambi possiate arrivare a vivere una sessualità in equilibrio.

  2. Cara, penso che, come non sai comportarti tu in questa situazione, forse potrebbe non sapere come comportarsi neanche lui. Certo, se tiene davvero a te non dovrebbe arrendersi. Però penso anche a quanto è importante la comunicazione di se stessi, soprattutto in questi casi. Visto che gli hai parlato di te, hai provato, nei momenti in cui il sesso poteva accadere, a spiegargli, senza bloccarlo necessariamente, a dirgli che non sai cosa fare e che ti piacerebbe che ti mostrasse? Potrebbe essere molto bello, e se anche non dovessi raggiungere l’orgasmo la prima volta, potresti avere un ricordo di dolcezza da associare al sesso. Se non dovesse andare avanti, almeno ci avrai provato. E poi andrei in analisi, certamente. Un uomo può aiutarti, ma io farei un percorso personale che m faccia vivere una sessualità slegata da quegli schemi. In ogni caso sei stata bravissima e coraggiosa, e sono sicura che, se non lui, ci sarà un uomo anche per te che ti soddisferà in completezza. Ti abbraccio!

  3. In questi casi credo che sia importante un percorso con un sessuologo o psicologo. Credo che il regalo più grande che tu possa farti sia “sbloccare” il tuo corpo, ma non per questo tipo, ma per te. Adesso, io non so quanto tu ti sia confidata con lui, se abbia messo sul tavolo tutte le carte per dargli una idea della situazione, o se invece abbia preferito tacere su ciò che ti turba di più, come quello che hai scritto qui. Questo naturalmente lo sai tu. E’ anche vero che la comunicazione è di tanti tipi, e un partner non deve necessariamente tirare fuori tutto quello che lo angustia per farsi comprendere. Se c’è intimità a volte basta uno sguardo e l’altro capisce che è un argomento delicato, ma le parole rimangono comunque un modo importante per comunicare. Allo stesso tempo, ti invito a diffidare di chi dice “non è normale che…” perchè questo già genera in chi ascolta un parametro, il parametro della normalità, che non si è evidentemente in grado di rispettare. ora io sono siciliana, quindi la mia risposta sarebbe “ma chi minchia bo riri?” (ma che minchia vuol dire?). Mica è l’altro a decidere cosa sia la normalità. Ciò detto, però, faccio comunque un passo indietro perchè non conosco nè te nè lui. Potrebbe essere che lui si sia sentito rifiutato, che non abbia capito la situazione, che pensi di non piacerti e basta (a me sembra che lui ti piaccia, ma anche qui, non facciamone una malattia, non è detto sia l’uomo perfetto, fai attenzione a non idealizzare), come potrebbe essere che invece la situazione l’ha capita e abbia deciso di allontanarsi. Insomma sto cercando di contemplare tante ipotesi, non conoscendo la situazione da vicino. Ma ciò che più di tutto mi preme dirti è: salvaguarda te stessa, la tua salute mentale e il tuo corpo. Hai bisogno di tempo per sbloccarti? Prenditelo. Nel frattempo, normale è ciò che tu senti. Perchè sarà la tua “norma”, la tua legge interiore. Il mio consiglio spassionato è però di avviare magari nel tempo un percorso, perchè da quello che ho capito tu vivi questa cosa come un problema, e a volte noi da soli o da sole non abbiamo sempre gli strumenti che uno o una specialista può darci. Ma che ogni miglioramento sia per te, mai per un’altra persona. Un abbraccio

  4. p.s. e non sarà la “sola” possibilità di vivere una storia d’amore. E’ che per ora siamo tutti chiusi a casa, usciamo di meno o non usciamo, conosciamo meno persone… ma non sarà la sola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.