La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze

Il mercato maschilista delle illecite registrazioni di sexting (e nessuno fa niente)

Lei scrive:

Cara Eretica, ho deciso di scrivere a te e alle tue lettrici perché sento questa pagina come uno spazio sicuro e libero da pregiudizi, vorrei restare anonima, grazie.

Sto vivendo un incubo da 8 mesi ormai, mi spiego meglio. Circa 3 o 4 anni fa mi lasciai con il mio ex con il quale convivevo, questo mi causò mesi di depressione e ansia, inizialmente non riuscivo ad uscire, poi ho iniziato a stare meglio ma non riuscivo ad avere rapporti con altre persone e questa cosa mi dava tremendamente fastidio poiché volevo sostituirlo anche dal punto di vista sessuale, vivo in una piccola cittadina dove ci conosciamo quasi tutti e diventò impossibile conoscere qualcuno/a con il/la quale uscire.
Iniziai a chiudermi di nuovo in me stessa e passavo intere giornate e nottate a letto senza dormire, così scoprii il sexting.

Qui inizia la mia storia, all’inizio l’idea di scambiare foto/video con sconosciuti mi intrigava tantissimo e finalmente mi dava la possibilità di sperimentare la mia sessualità a lungo sopita, ci sono vari siti e app che i più giovani utilizzano per videochiamate a sfondo sessuale e iniziai ad utilizzarle anche io, premetto che nessuno di questi siti permette di registrare la videochiamata, quindi ero sicura che la mia privacy fosse al sicuro. Ricordo che non era facile trovare persone con le quali iniziare anche una minima conversazione prima di finire a fare altro, in tutto avrò fatto del sesso virtuale 3/4 volte, non lo rifarei ma questo mi ha permesso di esplorare la mia sessualità in quanto due delle videochat avvennero con donne, la cosa non mi turbó più del previsto, avevo già avuto delle piccole esperienze ai tempi delle superiori, non ci pensai più di tanto.

Dopo mesi iniziai a lavorare di nuovo, perché mi sentivo meglio e non ho più utilizzato siti e app per incontri virtuali occasionali, nel frattempo ho conosciuto un altro ragazzo con il quale stiamo molto bene insieme e viviamo un rapporto sereno, ora arriva il bello.

Circa 8 mesi fa ero sola a casa, non riuscivo a dormire e decisi di andare su un sito per adulti per passare il tempo e dedicare un po’ di tempo a me stessa, improvvisamente scoprii sulla homepage di un famoso sito per adulti un video catturato illegalmente di una videochat a sfondo sessuale dallo stesso sito che utilizzavo io, iniziai ad andare in panico e preoccuparmi che fossi stata ingannata e registrata senza il mio consenso e poi caricata su chissà quale piattaforma, qui inizia la mia discesa agli inferi.

Scopro che su molti siti pornografici ci sono delle categorie riservate a questi video, inizio a setacciare tutti i siti più famosi, visualizzo migliaia di video al giorno per scoprire se anche a me era capitata la stessa sfortuna di moltissime altre ragazze, tutte riprese e caricate illegalmente, alcune anche minorenni. Inutile dirvi che essendo la maggior parte uomini ad utilizzare siti e app di questo genere, per attirare le prede utilizzano fake video con delle ragazze giovani, scoprii ben presto di essere ingenuamente caduta anche io nella loro trappola. Ricordo di non aver mostrato mai il mio viso se non sbadatamente ma i tatuaggi potrebbero essere riconoscibili.

Dopo i primi mesi ho iniziato a capire che era un vero e proprio mercato di scambio, si è creata una comunità di uomini perversi e meschini che caricano i loro video per scambiarli e commentarli, il tutto nell’illegalità, molte ragazze sono a viso scoperto, e talvolta questi video sono sponsorizzati sulla pagina principale e non sono poi così difficili da trovare.

Da quel giorno la mia vita è cambiata, anche se io non ci sono tra migliaia di video che ho dovuto visionare, mi sento comunque esposta al rischio anche se sono passati diversi anni, negli ultimi 8 mesi non ho più vissuto normalmente, controllo almeno 3 volte al giorno i principali siti per controllare tutti i nuovi video e sperare che io non ci sia, ho paura di allontanarmi da casa perché non avrei gli strumenti necessari per reagire, ho pensato più volte alla soluzione del suicidio nel caso il video diventasse pubblico, so però che non è una soluzione.
Mi sento malissimo, mi sento imprigionata dalla mia mente, so che non c’è niente di male ma non riesco ad andare oltre. Ci sono giorni in cui sono più forte e rivendico la mia libertà sessuale altri invece mi sento male, sbagliata, spaventata e la paura di essere così esposta mi fa pensare cose strane, non ho nemmeno avuto la forza di dirlo al mio partner perché non trovo le parole e non voglio che pensi che sia una poco di buono, però nello stesso momento so che dovrebbe saperlo.

Sono sempre stata una ragazza emancipata, poco moralista e senza troppi pregiudizi ma questa situazione mi sta facendo impazzire, penso di essere paranoica ormai e di aver bisogno di una psicologa perché la mia vita è diventata impossibile, è un chiodo fisso che non riesco a superare.

Inutile dirvi che in tutti questi mesi ho chiesto aiuto alla polizia postale, segnalato questi video illegali ad organi internazionali, organizzazioni varie, ho contattato personalmente i siti ospitanti ma niente, i video sono ancora lì nonostante siano illegali e nonostante dietro quei profili ci siano persone in carne ed ossa che ne approfittano e infrangono la legge in tutta la libertà, i video possono essere rimossi solo se è la persona interessata a presentare denuncia.

Sono stremata, purtroppo la mentalità maschilista e patriarcale che criminalizza la libertà sessuale non mi aiuta a vivere con serenità se dovesse accadermi qualcosa, non ho fatto niente di male e di illegale ma non mi sentirei compresa ne dalla mia famiglia ne dal mio ragazzo nel caso un video uscisse fuori.

Spero in un vostro consiglio, grazie per avermi letta e compresa.

 

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*


Donate Now Button

Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.