Autodeterminazione, Critica femminista, R-Esistenze

Il Movimento Cinque Stelle boccia emendamento contro il revenge porn perché supportato da Laura Boldrini?

Vignetta satirica presa in presto da Il Vetero

 

 

Il M5S assieme alla Lega hanno bocciato la norma contro il revenge porn. Una norma attesa da tantissime donne che da tempo chiedono strumenti per difendersi. Ecco dunque quel che oggi avviene.

Il Movimento Cinque Stelle non vuole assumersi la responsabilità della cattiva scelta che ha fatto e continua a sostenere che in realtà avrebbe idee migliori sul tema. Il fatto è che tutt* noi sappiamo cosa vuol dire stralciare una norma. Significa che non se ne discuterà mai esattamente come si è fatto in passato. E se m5s non ha approvato l’emendamento perché l’aveva presentato/supportato Boldrini, mentre spinge per un proprio ddl per accreditarsi politicamente, quel movimento cinque stelle ha preferito le linee di partito al benessere delle donne.

Il loro voto è ideologico. Lo conferma il fatto che fan del M5S dicano che – rigirando la frittata – Boldrini abbia presentato l’emendamento “solo per” quando in realtà Boldrini lavora con il gruppo che da tempo raccoglie firme contro il revenge porn ed è da tempo in contatto con la mamma di Tiziana Cantone. Quindi non si interessa al tema per ostacolare il m5s che a quanto pare invece non riesce a guardare alle cose se non in maniera autoreferenziale. Lei è interessata alla questione tanto quanto, immagino, quelli che da un lato danno solidarietà a giulia sarti e dall’altro non riescono a muoversi dal proprio angolo con l’interesse a portare consenso soltanto al proprio partito. Ma questo era il tempo e lei l’ha colto. Il m5s non ha saputo fare altrettanto solo per pochezza politica.

E’ stato un grave errore e da parte delle donne alle quali non importa chi presenti la norma, purché si approvi, arriveranno critiche giuste e quelle critiche non si potranno delegittimare dicendo sciocchezze.

 

Questo è il testo dell’emendamento Boldrini che è stato bocciato:

Emendamento 1.17 (Boldrini, Conte) bocciato dalla Camera:

««« (Introduzione dell’articolo 612-ter in materia di diffusioni di immagini o video sessualmente espliciti)

1. Dopo l’articolo 612-bis del codice penale è inserito il seguente:

«Art. 612-ter.
(Diffusione di immagini o video privati sessualmente espliciti)

Salvo che il fatto costituisca reato più grave, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni chiunque, pubblica o divulga attraverso strumenti informatici o telematici immagini o video privati sessualmente espliciti, comunque acquisiti, realizzati o detenuti, senza il consenso delle persone ivi rappresentate.

Alla stessa pena soggiace chiunque, in qualsiasi modo venuto in possesso delle immagini o dei video di cui al primo comma, contribuisce alla loro ulteriore divulgazione o non la impedisce.

Se il fatto previsto dal primo comma è commesso dal coniuge, anche separato o divorziato, oppure da persona che è o è stata legata da relazione affettiva alla persona offesa, in ragione della separazione, del divorzio, della cessazione dell’unione civile ovvero della fine della relazione affettiva, si applica la pena della reclusione da due a sette anni.
Se in conseguenza del fatto di cui ai commi precedenti deriva la morte della persona offesa, si applica la pena della reclusione da sei a dodici anni.

La pena è aumentata fino alla metà:

1) se il fatto è commesso a danno di un minore, di una donna in stato di gravidanza o di una persona con disabilità di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104;

2) se l’acquisizione delle immagini o dei video pubblicati o divulgati è stata realizzata all’insaputa della vittima.
Ai fini di cui al presente articolo, per immagini o video privati sessualmente espliciti si intende ogni rappresentazione, con qualunque mezzo, di soggetti consenzienti, coinvolti in attività sessuali, ovvero qualunque rappresentazione degli organi sessuali per scopi sessuali, realizzati, acquisiti ovvero comunque detenuti in occasione di rapporti od incontri anche occasionali.

Il delitto è punito a querela della persona offesa. Il termine per la proposizione della querela è di sei mesi. La remissione della querela può essere soltanto processuale. La querela è comunque irrevocabile se il fatto è stato commesso mediante minacce reiterate nei modi di cui all’articolo 612, secondo comma. Si procede tuttavia d’ufficio se il fatto è commesso nei confronti di un minore o di una persona con disabilità di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, nonché quando il fatto è connesso con altro delitto per il quale si deve procedere d’ufficio.».

 

Ps: specifico che non sono del PD, non mi è particolarmente simpatica Boldrini o chi per lei e che però mi interessa di questo problema perché ho ricevuto centinaia di mail da parte di donne che non sanno come difendersi. Tante donne alle quali i sessisti e misogini non fanno che dire che è colpa loro, dato che si sono fotografate. E siccome rifiuto categoricamente che si dia la colpa alle vittime rifiuto anche che si debba mettere da parte la voce delle vittime per far passare giustificazioni balbettanti del movimento cinque stelle.

 

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*


Donate Now Button

Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!

1 pensiero su “Il Movimento Cinque Stelle boccia emendamento contro il revenge porn perché supportato da Laura Boldrini?”

  1. testo intelligente, completo, frutto di una persona che pensa e sa come si scrive in linguaggio giuridico. Come si poteva pensare che questa formazione lo votasse? Non hanno un briciolo della dignità politica necessaria per capire l’importanza di un testo rispetto chi lo propone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.