Antisessismo, Autodeterminazione, R-Esistenze

Trump cambia e riduce la classificazione dei reati di violenza domestica e stupro

Articolo in lingua originale QUI. Traduzione/sintesi delle parti salienti di Desirée del Gruppo di Abbatto i Muri.

La decisione di Donald Trump di modificare le definizioni di violenza domestica e violenza sessuale hanno riportato i diritti delle donne indietro di mezzo secolo.
L’amministrazione di Trump ha silenziosamente cambiato entrambe le definizioni lo scorso Aprile, ma il fatto è emerso solo di recente. La modifica potrebbe avere ripercussioni significative per migliaia di vittime di violenza di genere.

Secondo la nuova definizione elaborata dal Dipartimento di Giustizia, solo i danni fisici che costituiscono crimine o reato minore sono considerati come violenza domestica. Questo significa che abuso psicologico, coercizione, controllo e manipolazione non rientreranno più nella categoria.
La definizione era stata radicalmente allargata durante l’amministrazione Obama, sotto la spinta delle organizzazioni che si occupano di lotta alla violenza domestica.

Holly Taylor-Dunn, docente associata presso l’Università di Worcester, che ha lavorato nel campo della prevenzione della violenza domestica e sessuale per 17 anni, si dichiara scioccata, affermando che la decisione dell’amministrazione riporta l’orologio dei diritti indietro di 50anni.

“Sono scioccata ed è davvero inquietante la modalità in cui questa decisione è stata presa. È un gigantesco passo indietro. Siamo letteralmente tornati indietro agli anni ’70. Abbiamo lavorato così duramente tra gli anni ’60 e ’70 per creare una maggior consapevolezza del fenomeno della violenza domestica e sessuale e per far comprendere come sia molto di più che semplice violenza fisica. Cambiare la definizione, riconducendola ancora una volta solo alla violenza fisica, mina alla base la percezione di ciò che la violenza domestica è, come nasce e cosa comporta. A causa di questa restrizione, molte vittime non potranno più accedere ai servizi di cui hanno bisogno. Le accuse di violenza domestica e sessuale inoltre diminuiranno drasticamente perché stanno facendo in modo di limitarle alle forme più gravi di abuso, così molte meno vittime saranno in grado di esporsi e cercare aiuto. […]”.

Passando alla violenza sessuale, la nuova definizione dell’amministrazione Trump è di “qualunque atto sessuale non consensuale proibito dalla Legge Federale, tribale o dello Stato, incluse le situazioni in cui la vittima è incapace di esprimere consenso”.
La definizione precedente, invece, era molto più allargata e precisa: “è da intendere violenza sessuale ogni tipo di contatto o comportamento sessuale che si verifica senza il consenso esplicito del* destinatari*. Sotto la definizione rientrano atti come rapporti sessuali forzati, molestie su minori, incesto, sodomia forzata, palpate e tentato stupro”.

Afferma Natalie Nanasi, direttrice del Centro Legale per le Vittime e i Crimini contro le Donne presso la Dedman School of Law della Southern Methodist University:
“È chiaro che questi cambiamenti – solo in apparenza esclusivamente semantici – anche se non sono stati ancora inclusi in una legge ufficiale, sono parte di una più ampia tendenza verso la svalutazione dei diritti delle donne messa in atto da questa amministrazione e da questo presidente”.
Nanasi ha spiegato come la nuova definizione potrebbe condurre ad una restrizione delle sovvenzioni per programmi comunitari di lotta e prevenzione alla violenza domestica e sessuale. Per questo, molt* sopravvissut* potrebbero restare senza risorse e aiuti. Inoltre potrebbero essere riconsiderate le risorse per la sensibilizzazione e la formazione alla luce della nuova definizione, non considerando più alcun* sopravvissut* agli abusi come vittime.

Negli USA, circa 43.5 milioni di donne hanno sperimentato l’abuso psicologico da un partner, secondo i dati dei Centri di Controllo e Prevenzione. Più di metà delle donne uccise ogni anno negli USA sono vittime dei propri partner o ex partner».

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!

2 pensieri su “Trump cambia e riduce la classificazione dei reati di violenza domestica e stupro”

  1. Trump sta causando un bel po’ di disagi sia in America che nel mondo. Non riesco ancora a credere che abbia fatto una cosa del genere. Ma che cosa ci potevamo aspettare da una persona del genere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.