Antifascismo, Antirazzismo, R-Esistenze

Nella Giornata della Memoria ricordiamo il nazismo e le deportazioni volute oggi dal Governo

Dopo le affermazioni di Salvini che banalizzavano la sostanza dell’arresto di una persona “straniera” morta mentre era legata mani e piedi ecco la nuova rivendicazione diretta al suo elettorato razzista e fascista. Felice che i/le migranti ospitati in centri di accoglienza, già pieni di limiti ed eventualmente da riadattare a norme più umanitarie, siano sfrattati e deportati chissà dove. Uomini, donne e bambini sradicati dai luoghi in cui avevano creato legami umani e con il territorio e portati chissà dove, come pacchi postali che bisogna smistare un po’ qui e un po’ là perché a restare insieme chissà cosa avrebbero potuto ordire ai danni del paese.

Ma Salvini è mai emigrato per bisogno e povertà? Diciamo di No e diciamo anche che parla avendo la pancia piena e il cuore vuoto. Sta bene, lui, che ci fa vedere il pane e la nutella e le giornate al mare. Non gli manca niente e toglie a chi invece è povero il minimo indispensabile che può servire per sopravvivere. Come strappare un pezzo di pane dalle mani di chi non ha altro per sfamarsi. Come demolire una casa lasciando che si sbricioli sulla testa di chi ci viveva. Togliere tutto e lasciarli senza speranze, senza niente, parrebbe essere l’obiettivo.

E in questo dove sta la sicurezza? Nel fare del male a chi di male ha già sofferto troppo? Nel balbettare spiegazioni in cui gli esseri umani sono considerati per cifre ridicole da “risparmiare” che si dice, raccontando balle, andranno agli itagliani? Ma quando? Dove? Sono balle e questa faccenda è pessima da vedere, mentre siamo impotenti anche se urliamo dalla rabbia e siamo solidali con quella povera e orgogliosa gente, persone contrastate per la loro cultura e la loro provenienza. Per il colore della pelle e la loro religione. E se questo non è fascismo allora non saprei proprio cos’è.

Inutile che poi il ministro si eserciti in un bel discorso da fare nella giornata della memoria quando di vede lontano un miglio che di memoria non ne ha manco per il cazzo. Non ricorda niente e il suo elettorato tra l’altro è pieno di fascisti anti/semiti o di nuovi seguaci dell’indegno governo di Israele per quello che è ora e non per quello che fu all’inizio. Il Nazismo a suo tempo fece le stesse cose e le fece “legalmente” perché la gente votò i nazisti e quelli approvarono leggi che consentirono quello che tutti sappiamo. Se non ricordate come si fa a restare umani non avete il diritto di pronunciare bei discorsi nella giornata della memoria. Non ne avete il diritto perché nelle vicende che tutti conosciamo voi non vi collocate dalla parte delle vittime ma potete serenamente prendere posto tra i carnefici perché tali sete. Nazisti. Carnefici.

Dovreste vergognarvi, tutti, per aver lasciato a morire in mare tanta gente, per aver lasciato uomini donne e bambini ad attendere in mare e al freddo una risposta umana. Per aver espropriato tante persone della speranza. Per aver criminalizzato la solidarietà e per avere la faccia di bronzo ogni volta che giustificate quelle azioni dicendo minchiate, una dopo l’altra. Minchiate e basta.

Quello che scrivo non servirà a niente, immagino, se non a farmi sfogare ma lasciatemi dire che se urleremo tutt*, se ci facciamo sentire forse, dico forse, riusciremo almeno a contrassegnare questi episodi di intolleranza per quello che sono e a collocarli nella storia nel giusto posto che gli spetta. Il posto destinato ai dittatori. Non quello destinato agli eroi.

Ps: non badate ai toni, ho scritto piangendo di rabbia. Perché a me di quella gente importa molto. Poi parleremo, un giorno, dell’impatto emotivo che tutto questo ha su tutt* noi. Perché tutto ciò ci riguarda. Eccome se ci riguarda.

 

Un pensiero riguardo “Nella Giornata della Memoria ricordiamo il nazismo e le deportazioni volute oggi dal Governo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.