Annunci

Lesbiche #Terf a Londra bloccano il Pride contro le persone Trans

Questa è una traduzione non letterale (di Isabella) di un articolo in cui si parla del regresso culturale delle lesbiche londinesi e non solo, quando dichiararono guerra – insieme alle femministe radicali – alle persone trans. La transfobia che traspare dalle loro parole è degna dei peggiori rappresentanti della destra estrema. Pur di riaffermare la propria supremazia e il separatismo esagerato hanno smesso di pensare che il femminismo e il movimento lgbtq devono essere inclusivi. Le arcilesbiche italiane d’altronde non sono migliori. Si attende che anche loro si prostrino pur di non far partire un Pride transinclusivo.

Questo genere di femministe e lesbiche si chiamato Terf, femministe radicali trans escludenti. Vorrebbero loro decidere dove finisce la donna, l’autonominarsi in quanto donna, come da femminismo binario, quello che non distingue il genere dall’orientamento sessuale. Si coalizzano con la peggiore destra cattolica e fascista pur di veder riaffermato l’antico concetto di donna in base alla biologia. Sono riduzioniste biologiche. Sono semplicemente discriminatorie e pretendono di veder riconosciute le loro idee dicendo che loro e soltanto loro sarebbero le vere donne, le vere lesbiche e le vere femministe. Ma di questo abbiamo parlato anzitempo e vi abbiamo avvisato circa la piega che stavano prendendo alcune “femministe” europee e italiche. Bisogna fare e dire qualcosa di forte contro queste prese di posizione che non possono avere spazio all’interno di un movimento che deve essere inclusivo.

 

Detto ciò vi auguro una buona lettura.

>>>^^^<<<

 

Un gruppo di attiviste lesbiche blocca il Pride di Londra per protestare contro le donne trans.

Una delle attiviste ha urlato: “Un uomo che dice di essere lesbica è uno stupratore”.

Un gruppo di attiviste lesbiche hanno bloccato alla partenza il Pride di Londra in protesta contro le donne transgender. Un gruppo di otto donne ha interrotto il corteo senza nessuna autorizzazione. Poi cinque tra loro si sono piazzate davanti all’inizio del corteo e hanno mostrato uno striscione in cui si poteva leggere lo slogan “il transattivismo cancella le lesbiche”.

Esse hanno bloccato il corteo per circa dieci minuti e una delle attiviste ha urlato: “Un uomo che dice di essere lesbica è uno stupratore”.

Il gruppo ha esposto anche uno striscione in cui specificavano che “lesbiche” fosse uguale a “donne omosessuali” sottolineando ancora come una trans alla quale piacciono le donne non avrebbe il diritto a sentirsi lesbica. La richiesta sarebbe quella di cancellare la “L” (di lesbica” da ogni possibile rivendicazione mista che comprende le transgender.

I volantini che diffondevano dicevano: “Il movimento trans costringe le lesbiche ad avere rapporti sessuali con uomini sedicenti trans. Noi condanniamo fermamente questa ambigua forma di anti-lesbianismo descritta come progresso”.

Parlando con la testata Gay Star News, Jan Williams disse: “Il Transgenderismo è terapia di trasformazione (chirurgica). E la terapia di trasformazione è sbagliata.”

Lei continuò; “Solo le donne possono essere lesbiche Un uomo che usa la chirurgia non può mai essere una lesbica.”

Sarah Mason, fondatrice di Get The L. Out, disse a GSN: “é una coalizione di individue lesbiche e femministe. E’ anche un’organizzazione femminista con un obiettivo, condiviso con altre organizzazioni: Mayday 4 Women, Critical Sisters e Lesbian Rights Alliance”

Lei disse che la sua sessualità è vista come transfobica and esclusiva “perché noi siamo donne attratte da altre donne”.

“Noi non vogliamo nessun tipo di pene nella nostra camera da letto”, lei disse. “Io sono triste e non faccio che vedere un pene ovunque online, all’interno del movimento LGBTQ.”

Gay Star News ha cercato di contattare (l’organizzazione) Pride In London per ottenere un commento.

Update: cosa tremenda è che poi gli organizzatori, per evitare tafferugli, hanno permesso a queste Terf di sfilare aprendo il corteo. Orrenda e transfobica anche questa decisione.

Leggi anche:

Arcilesbica come Salvini: donne libere soltanto di fare quel che loro ordinano!
Lettera aperta alla non favolosa presidente di Arcilesbica
#Congresso #Arcilesbica: vincono le Terf, anti Sex Work, anti Gpa, anti Tutto
I circoli arcilesbica dissentono dal comunicato sulla Gpa
Le femministe irlandesi dicono no alle Terf: “non siete le benvenute” a Dublino!
#Transfobia – Donne Cis, Arcilesbica e la paura delle “Donne con pene”
C’è vita oltre ArciLesbica
#Lesbiche #Terf #Transfobia – le persone trans sono soggetti autodeterminati
Dici Terf (femministe radicali trans escludenti) e trovi le femministe della differenza
La differenza sessuale sta davvero nell’utero?
Quel femminismo che teme la scomparsa della “donna”
Perché il movimento femminista deve essere trans inclusivo
Luisa Muraro: i generi oltre uomo/donna non sono “travestitismo generalizzato senza ricerca soggettiva di sé”
#Terf Germaine Greer: se le trans non sono donne allora cosa sono?
TERF: il femminismo radicale trans-escludente
Cos’è la donna? La disputa tra femminismo radicale e transgenderismo!
Libertà (evitare le crociate di liberazione delle altre donne, please!)
#Londra: la transfobia e la puttanofobia delle femministe radicali
Le trans davvero godono dei privilegi maschili? (maddai!)

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!
Annunci

Comments

  1. Che tristezza il movimento terf. Vogliono riportare il movimento indietro di decenni creando odio e tensioni, in un periodo storico dove tutta la comunità LGBTQIA+ dovrebbe essere unita più che mai.

  2. Sono decisamente allibita da questa nuova piega presa dalle lesbiche inglesi. Davvero assurda. Quando vivevo a Londra erano divise in butch, feminine e dyke. Ma vedo che questa nuova versione, queste terf sono veramente di una stupidità assurda. Che razza di batraglia stupida contro le trabs. Non capisco davvero. Ma da cosa nasce e quando è iniziata? Perchè questo astio verso le trans?
    La cosa assurda è che il movimento Lgtbq è nato per unire e non per dividere. Capisco la fobia del pene, visto che molte lesbiche hanno subito abusi e violenze da piccole, ma questa loro discriminazione verso i trans che sono persone che soffrono anche loro per non essere accettati mi sembra assurda.

Trackbacks

  1. […] video riporta una testimonianza molto bella su quel che significa vivere da transgender. Le lesbiche terf londinesi dovrebbero ascoltare a fondo quel che questa donna dice. Antonella ci regala la traduzione dei […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: