Annunci

Tu sei sveglia

ci sono momenti di immobilità interiore, non si riesce a progredire o ad elaborare qualcosa di utile per se stessi e il mondo. suona tutto come fosse ripetitivo e nel frattempo vividamente ci si aggrappa al ricordo di un momento in cui la frescura di un venticello allegro, sul volto, sui piedi nudi che toccano l’erba del prato, rende vivo il cuore. si tratta di un momento che rinvia ad un periodo sereno, quando tutto sembrava possibile e ogni sforzo pareva indirizzato a compiere qualcosa di cui hai memoria da sempre, come un obiettivo impresso alla nascita, non un destino ma un obiettivo da perseguire attivamente.

c’è un’immobilità che è difficile da scuotere. al massimo si riesce a fare oscillare l’oggetto ma esso resta fisso sullo stesso punto del terreno, senza memoria di un passato e senza coscienza del presente. il tuo corpo invecchia, la pelle, i lineamenti del viso, ma il cervello resta tenacemente fermo sullo stesso punto, la penna disegna un cerchio e non c’è rottura, fessura, lesione alcuna.

bloccata sulle prime frasi di un libro, sulle prime righe di una scrittura, sulla prima fase della genesi di un capitolo di storia, destinata a non essere mai parte di quella stessa storia. i muscoli in disuso, la sessualità prudente o inibita, la limpidezza di un dolore forte, come quello del parto, che ti sfida a fare paragoni con dolori assai più tenui. organi negli organi, pelle nella pelle, missione nella missione.

mangi le mani, sgranocchiando ossa, i filamenti pendono e ti chiedi se ne valga la pena. non potrai riafferrare la penna o usare il tatto per sfiorare altro calore. non sai assolutamente niente e quel che viene fuori è la voglia di restare intrappolata in un sogno. quel sogno, di quando precipitavi urlando in silenzio, senza riuscire ad emettere un suono. senza poter fare niente. ripetizione su ripetizione. notizia lampo: tu sei sveglia. questa è la cosa più importante. solo questa. così rinasci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: