Annunci

L’Ombrellino Rosso: ecco come voglio gestire la mia rubrica

Ciao a tutt*

Vorrei parlare un po’ di come avevo pensato questa rubrica e di come invece ora sento la necessità di modificarla per il periodo della mia vita che sto attraversando.

Inizialmente avevo pensato di seguire una linea cronologica, mi sembrava sensato e più coinvolgente del darmi a racconti sparsi. Ciò che mi sta facendo ripensare è il periodo di grandissimo stress che sto vivendo, sento la necessità di parlare delle oppressioni che subisco dentro e fuori dal lavoro e di ciò che proprio in questi giorni mi sta mettendo molta ansia.

Di mio non faccio una vita leggerissima: sono una studentessa, me ne sono andata di casa per dei seri problemi con i miei genitori, mi mantengo facendo la cam girl e sono una militante. Vi ho già detto queste cose, ma forse ciò che non ho fatto presente è che tutto questo comporta a) tempo libero pressoché nullo b) un gran brutto carico di stress. Alle difficoltà che già normalmente avrei si somma un problema immenso: quanto è difficile essere una cam girl nel nostro mondo.

Della difficoltà da un punto di vista economico ho già parlato, delle femministe escludenti ho già parlato, ma ciò che ad oggi più mi mette pressione è quanto io sia in difficoltà nel rapporto con i miei genitori.

Vengo da un rapporto di violenza a cui mi sono sottratta, è un rapporto difficile di per sé, ma ciò che a me lo rende ancora più difficile è che loro non sanno che cosa faccio. Vado a casa, iniziamo a parlare, mi chiedono cose legate al lavoro necessarie per, ad esempio, le tasse e capire se rientro o meno nello stato di famiglia e io vado nel panico.

Nel mio difficile percorso nel capire questo lavoro che cosa è per me, che cosa è per il mio modo di fare politica, che cosa è per la mia situazione economica sono drammaticamente bloccata dal non riuscire a dirglielo.

Sto ragionando molto sul fatto di farlo, di dirglielo e di vedere come va, e penso che alla fine nonostante l’ansia che mi mettono le loro possibili reazioni – che spero sarà comunque minore a quella che ho adesso – glielo dirò.

Questo spazio, la rubrica, sto decidendo di prenderlo come uno spazio in cui analizzare tutti gli aspetti dell’essere una studentessa, una cam girl, una femminista e il resto di ciò che sono (che a volte perdo anche io, in questo turbinio di doveri impegni e tentativi di sopravvivenza).

Mi sono domandata e risposta da sola al se avesse o meno senso contemplare così lo spazio di questa rubrica e ho deciso che sì, che questo può essere anche il luogo in cui non parlo direttamente di ciò che faccio.

Voglio che sia chiaro che in qualunque momento rispondo con grandissimo piacere a qualunque domanda che se qualcun* ha delle riflessioni sarei felicissima di riceverle, non è un “luogo” che percepisca come solo mio ma qualcosa di aperto e mutevole così come voglio essere aperta e mutevole io.

Scusatemi per la confusione, non sempre è facile ordinare i pensieri e io sono una casinara nata.

Dolci baci

Clarissa

_

Clarissa si racconta nella rubrica de L’Ombrellino Rosso. Lei scriverà quel che vive quando e come vuole. Per seguirla ecco la categoria dove raccogliamo i suoi scritti. QUI la sua presentazione.

Annunci

Comments

  1. Ciao, io manterrei un filone cronologico, se utilizzi la tecnica dei racconti sparsi si rischia di perdersi per strada 🙂

  2. Mi piace leggere la tua rubrica. Trovo i racconti sul lavoro un buon mezzo per sfater miti. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: