Antiautoritarismo, Antifascismo, Antirazzismo, Antisessismo, Contributi Critici, Critica femminista, R-Esistenze

“Buttiamo fuori le forze dell’ordine” – spiegone per razzisti pignoli e altra gente che non coglie il punto.

Di unaManu

Prima di tutto, grazie ad Eretica per questo spazio e per il suo supporto. E per tutto il suo lavoro. E per la bella persona che e’.

Quando ho letto l’inchiesta di Alessandra Ziniti su Repubblica non sono rimasta stupita dai numeri. L’italia e’ fra i tre paesi piu’ militarizzati AL MONDO, e le nostre forze dell’ordine hanno un triste storico di violenze indifendibili (vedi Diaz, vedi Aldovrandi, vedi Cucchi… qui una lista piu’ completa). Complice uno stato che nonostante i richiami dell’UE non e’ in grado di tutelare i suoi cittadini contro il reato di tortura (che, lo ricordo, nel nostro paese è stato riconosciuto da poco ma niente condanne) nemmeno dopo che le sue forze dell’ordine hanno sistematicamente torturato decine e decine di persone.
E che, nonostante l’incostituzionalita’ dell’apologia di fascismo, permette che le sue forze dell’ordine esibiscano simboli fascisti persino nelle caserme, e cantino canzoni del ventennio come forma di cameratismo.

Qui un paper a proposito della costruzione di personalita’ fasciste nelle forze armate italiane.
Per chi pratica l’intersezionalita’, la connessione fra fascismo, abuso di potere e misoginia e’ chiara ed evidente (basti pensare a come le donne erano trattate durante il ventennio). Quindi, ai miei occhi nulla di strano se queste persone siano statisticamente ai primi posti fra chi fa fuori la moglie, la compagna, la figlia.

Quello che invece mi ha stupito, e non avrebbe dovuto, e’ il silenzio con cui questa notizia e’ stata accolta. Quando qualche giorno fa un terrorista di estrema destra ha aperto il fuoco su delle persone di colore in pieno centro, molti lo hanno definito eroe e hanno usato le statistiche per delegittimare le donne che si sono schierate contro un cosi’ odioso e estremo atto razzista. Oltre agli insulti, le minacce e i doxxing che molte di noi hanno subito, si sono organizzati in branco per spammare col copiaincolla i dati statistici sulla “violenza sessista degli immigrati”:

PSX_20180304_161353PSX_20180304_161304PSX_20180304_161021PSX_20180304_160624PSX_20180304_160513

E dove sono finiti tutti questi “matematici” all’uscita dei dati sulle forze dell’ordine? Non pervenuti. Perche’ a guardarli emerge un dato spiazzante: le forze dell’ordine commettono femminicidio, in proporzione, quasi tre volte in piu’ di tutti gli immigrati messi insieme. E detengono il primato assoluto per il femminicidio con arma da fuoco (il 75%, ossia tre quarti di tutti i femminicidi commessi con arma da fuoco in italia nel 2017).

Questo non vuol dire che voglio buttare fuori dall’italia le forze dell’ordine.

Ho creato questa immagine in risposta ai copiaincolla razzisti (davvero non avete notato che ho messo le virgolette?). E’ una chiara provocazione per mostrare come sia assurdo il discorso fatto dai razzisti: “la tua area demografica compie statisticamente piu’ femminicidi, quindi vi butto tutti fuori dal paese”. Non credevo di doverlo ulteriormente spiegare, perche’ i virgolettati e il riferimento diretto all’uso fazioso dei dati da parte dei razzisti mi sembrava piu’ che sufficiente, ma a quanto pare non lo e’. Quindi eccomi a spiegare l’ovvio: non voglio “buttare fuori” proprio nessuno. Sto mostrando quanto assurdo e meschino sia usare i corpi delle donne uccise come pretesto per la propria agenda politica xenofoba.
Questo non vuol dire nemmeno che non ci sia un problema reale col machismo e la misoginia nelle forze dell’ordine.
Vuol dire che “buttare fuori” non e’ una soluzione, va fatto lavoro culturale. Vanno esaminate e destrutturate le ragioni per cui il machismo fa tanta presa in determinati ambienti. Ma non e’ questa la sede. Qui mi sono limitata ai dati.
Mi sono armata di pazienza e ho raccolto numeri e statistiche, che ho condensato in un’immagine provocatoria e di facile circolazione, ma accurata. Per tutti coloro che volessero verificare i dati, eccoli spiegati minuziosamente qui di seguito. Potrebbe essere noioso, ma l’avete voluto voi 🙂

Le forze dell’ordine hanno commesso lo 8,5% dei femminicidi (nel 2017, anno di riferimento anche per i dati successivi)
L’anno scorso sono stati commessi 117 femminicidi, di cui 10 per mano di uomini appartenenti alle forze dell’ordine. 117 sta a 10 come 100 sta a 8,5 (arrotondato per difetto).

Le forze dell’ordine sono meno dell’1,2% della popolazione totale italiana
Il dato riportato da Ziniti (2,4%) si riferisce alla percentuale sulla popolazione maschile. Visto che i dati ISTAT sugli immigrati sono sul totale della popolazione, e non su quella maschile, ho voluto rifare i conti da zero e estrapolare il dato totale. Ecco come:
La popolazione totale in Italia nel 2017 ammonta a 59.797.977
Le forze dell’ordine sono in tutto circa 696.974 (103.659 carabinieri, 278.000 poliziotti, 60.000 polizia municipale, 31.000 vigili del fuoco, 38.000 polizia penitenziaria, 108.355 esercito, 35.000 marina, 42.960 aeronautica) (si’ ci ho messo dentro anche i vigili del fuoco). Purtroppo non tutti i dati forniti dai siti ufficiali sono precisi all’unita’, ma e’ una buona approssimazione.
Quindi,
59.797.977 : 696974 = 100 : x
Risultato, arrotondato per eccesso, 1,2%. Se diamo per scontato che la popolazione italiana e’ divisa equamente fra uomini e donne, il dato della Ziniti e il mio corrispondono. Avrei potuto semplicemente dimezzare il dato da lei fornito, ma ho voluto essere piu’ che precisa.

I dati sull’immigrazione
I dati sull’immigrazione arrivano direttamente dal sito dell’ISTAT, secondo cui il 77,6% dei femminicidi e’ commesso da italiani (quindi il 22,4% da stranieri), e gli stranieri sarebbero l’8,5% della popolazione.
Questo e’ il famoso dato che i razzisti hanno con tanto fervore sbandierato nel tentativo di giustificare la chiusura delle frontiere e la negazione di diritti umani fondamentali quali l’asilo politico, e della cui incertezza sia io che Abbatto i Muri abbiamo gia’ argomentato.  

I dati a confronto
Quello che salta subito all’occhio, confrontando questi dati, e’ come le forze dell’ordine compiano in proporzione molti piu’ femminicidi degli immigrati. Per inquadrare meglio questa proporzione, ho creato due grafici e li ho messi a confronto, pareggiando il dato percentuale sulla popolazione. Li potete vedere nell’immagine. Ma per chi non si fida dei grafici, ecco un semplice calcolo:
8,5% di popolazione (immigrati) compie il 22,4% di femminicidi
1,2% di popolazione (F.d.O.) compie l’8,5% di femminicidi
1,2 : 8,5 = 8,5 : X
Dove X sarebbe il numero percentuale di femminicidi commessi dalle forze dell’ordine se i suoi membri fossero numerosi quanto gli immigrati. E il risultato e’ 60 (%). Quindi, le forze dell’ordine commettono in proporzione quasi 3 volte i femminicidi commessi dagli immigrati (come e’ evidente confrontando le barre del grafico in immagine).

Spero di aver risposto a tutte le domande, faziose e non, in buona fede e non, che sono arrivate a proposito dell’immagine postata. Resto a disposizione per altri chiarimenti.
Mi spiace se ho urtato la sensibilita’ di qualche razzista, ma si sa che noi tr0ie antifasciste e antirazziste siamo fatte cosi’.

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!
Annunci

2 pensieri riguardo ““Buttiamo fuori le forze dell’ordine” – spiegone per razzisti pignoli e altra gente che non coglie il punto.”

  1. il problema è a monte. La maggior parte di questa gentaglia entra nelle cd “forze dell’ordine” perché i requisiti sono davvero bassi. Le loro azioni sono poco/per nulla controllate e cmq non pagano per tutti gli illeciti che camuffano come “procedure” Femminicidio sì. E tutto il resto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.