Antisessismo, Autodeterminazione, La posta di Eretica, Personale/Politico, R-Esistenze, Sessualità, Storie

Sono brutta e mi sento rifiutata sessualmente

Lei scrive:

Cara Eretica,

ho 48 anni e sono una donna “brutta”. Fuori forma, pesante, molle. Ho desideri sessuali come molte altre donne e tento di trovare qualcuno con cui fare sesso. Soltanto quello. Non mi voglio sposare, non voglio una convivenza, non voglio impegni duraturi e non credo che l’amore duri più di un tot. Mi manca la passione, l’eccitazione e dato che dalle mie parti non si batte chiodo provo a incontrare persone sul web.

Non voglio dare la colpa a nessuno perché tutti abbiamo il diritto di scegliere chi ci piace e chi no ma ogni volta che la conversazione si fa interessante e chiedono una mia foto poi devo assistere all’imbarazzo, alla freddezza, di chi tenta di scaricarmi perché non gli piaccio fisicamente. Non sarebbero neppure costretti a toccarmi dal vivo, cristo, e quindi perché?

So che il sesso virtuale, dato che non c’è l’odore, il tatto, si nutre dell’immagine o dell’idea che chi chatta si fa della persona che sta dall’altro lato dello schermo. Ma com’è possibile che l’immaginario si nutra di modelli che a volte non sono neppure reali? Finché l’uomo immagina capisco che possa desiderare che si materializzi l’idea di donna che ha in mente ma è davvero triste che tra tanti uomini che cercano sesso non ce ne sia uno a cui io posso piacere.

Ho letto che a volte pubblicate testimonianze di donne disabili che vorrebbero fare sesso e i commenti sono positivi, le loro esigenze vengono rispettate, lo stigma viene condannato. La “bruttezza” non è socialmente però una forma di disabilità? Non è un limite alla vita sessuale delle persone? E dunque perché quando parlo a qualcuno della mia esigenza mi dipingono come fossi una pigra e trascurata donna che pretende il principe azzurro senza fare alcuna fatica? Esistono tante fiabe su la bella e la bestia e nessuna sul bello e la brutta. Mi chiedo se la formazione stereotipata c’entri qualcosa. Essere come sono perché è vista come una colpa? Ci sono nata così e il resto arriva con l’età e di certo non ho il potere di fermare le lancette dell’orologio. Perché devo competere con una ventenne bella, secondo i modelli dominanti, e desiderare di essere come lei per poter fare sesso?

Gli uomini a volte pagano per fare sesso. Le donne hanno la libertà morale e l’indipendenza economica per farlo? E dove stanno i prostituti? Sul mercato delle ricche signore che pagano un gigolò o dove?

Non posso pretendere di essere desiderata per forza, altrimenti non sarei diversa da uno stupratore che non accetta un no, ma mi chiedo se il problema non sia culturale, di genere, di classe e quindi se non si tratti di un problema politico.

Direte che non ve ne frega un cazzo del fatto che gli uomini non vogliano fare sesso con me. Giustissimo. Avete tutto il diritto di pensarlo. Però io pongo lo stesso il problema. Mi manca il sesso e se non posso prendermela con me stessa e con chi mi rifiuta con chi posso prendermela? Gli stereotipi sessisti? Molti diranno che non è così e che l’immaginario non si costruisce per cultura, ma è davvero così?

Non voglio neppure lagnarmi dicendo che molti uomini sono superficiali. Come dicevo: hanno il diritto di scegliere ed essere scelti. Non li condanno affatto né schematizzo semplicisticamente il loro comportamento. Non piango la sfortuna, non mi sento vittima, non piagnucolo ma mi fa ugualmente rabbia. E’ un sentimento giustificato secondo voi oppure no?

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!
Annunci

13 pensieri riguardo “Sono brutta e mi sento rifiutata sessualmente”

  1. Ciao. Capisco perfettamente il tuo “problema” perchè è anche il mio. Sono grassa, sovrappeso, una curvy abbondante per usare un termine che va tanto di moda e anche se nella mia vita il sesso non mi è mancato, purtroppo nel momento in cui ho sperato in una svolta, cioè che il rapporto si tramutasse in qualcosa di più importante e non saltuario, gli uomini hanno fatto dietrofront, come se, messi davanti al fatto che non potevo essere la donna al loro fianco perchè grassa appunto, preferissero non continuare. Ho avvertito questo distacco in loro, un allontanamento che non mi hanno e non mi sono saputa spiegare se non per quello che ho appena scritto. Ci sono donne scopabili ma da tenere in segreto (e invece a me piacerebbe vivere storie alla luce del sole) e donne da “esibire”. Questo è il mio pensiero. Ti auguro di trovare la persona giusta che ti sappia apprezzare

  2. Ciao. Ti dico questo:oggi una mia amica è uscita con un uomo conosciuto su un sito di incontri. Lui era simpatico, economicamente benestante, ed interessato a lei, ma con una discreta pancia. Lei ha detto che non era scattata la giusta chimica, ma di fronte alle sue richieste di spiegazioni gli ha detto anche:”Spero di non apparirti troppo superficiale, ma l’aspetto fisico per me è importante. A parte gli ovvii motivi estetici, mi piace pensare (e magari sbaglio) che la persona che frequento si prenda cura di se”. Ecco, forse questo è il punto. Tu dici di essere nata brutta, e non ho elementi per confermare o smentire.Ma dici anche di essere fuori forma, pesante, molle. E quello dipende da te. Se tu per prima non ti prendi cura di te stessa, qualcuno potrebbbe pensare “Perché debbo farlo io?”, sia pure solo a livello sessuale.

    1. Gli “ovvii motivi estetici” non sono affatto ovvii, per esempio. Così come non è affatto ovvio che una persona sovrappeso lo sia perché non si prende cura di sé stessa.
      Per quale ragione tu debba elevare i tuoi gusti estetici a modello universale è un mistero.

      1. questo è uno spazio di discussione, ed io ho provato ad esprimere un’opinione. Comunque, nel merito:gli “ovvii motivi estetici”, riportati da un discrorso della mia amica relativo ad un fisico maschile, si riferiscono ad un ideale di bellezza che permane identico dai tempi dell’antica Grecia, quindi puoi non condividerlo, forse, ma non dire che non sia ovvio, basta che dai un’occhiata al Discobolo e te ne fai un’idea. Quanto al sovrappeso, è vero che non sempre è determinato da una mancata cura di se (conosco persone molto sportive in sovrappeso), ma se ci aggiungi “molle e fuori forma” direi che non restano molti dubbi.

  3. Non vergognarti di te stessa!!!
    Da quello che scrivi , mi sembra di capire che tu abbia un profilo su un sito di incontri ma senza foto . Perché??? Metti le tue foto!!! Non perderai tempo con persone a cui non piaci, troverai qualcuno a cui piaci così come sei, e ti sentirai anche meglio. Non si tratta di superficialità. Neppure tu vorresti iniziare una relazione sentimentale( anche solo fisica) con una persona che non ti piace.
    Le esigenze delle disabili, come dici tu, vengono rispettate perché non nascondono il fatto di essere disabili.
    Non ti piaci? O fai qualcosa per migliorarti , o trovarai comunque qualcuno a cui piaci così come sei. Ma sii sempre sincera. E pensa positivo.

  4. Problema universale, credo, hai sollevato la coperta e sotto si vedono tutti i difetti culturali di questa società. Si che tu si donna, uomo non cambia quasi nulla, la bellezza stereotipata distrugge la vita ogni attimo. Non puoi realizzare il desiderio sessuale, ne tanto meno quello emotivo ( sentirsi per un attimo il centro dei pensieri ). Il ceto sociale, la bellezza, la magrezza, l’estetica fatta di vestiti, biancheria sexy, trucchi, lampade sono le restrizioni. Essere sovrappeso, disoccupati ( dopo una certa età ) e molti altri segnali portano ad una solitudine esteriore ed interiore, non per propria scelta ma per imposizione da parte della società. Alcuni ti dicono e allora cerca di dimagrire, caz….ata gigantesca, le persone che hanno problemi fisici per cui anche con un mela ingrassano, chi non si può permettere di mangiare meglio ( SIAMO CIÒ CHE MANGIAMO è una fesseria, per molte anzi moltissimi SONO CIÒ CHE POSSONO MANGIARE ). Verissimo ognuno ha il diritto di scegliere purtroppo non è quasi mai lui a scegliere ma la società sceglie per lui.

  5. Ci son stati periodi in cui mi son ritrovata nella tua stessa situazione. E più cercavo, disperatamente un uomo con cui fare sesso, uno qualsiasi, più loro mi respingevano…lo avrai sentito dire mille volte, ma prendersi cura di sé funziona. Non serve essere belle come Belen, basta avere un aspetto “curato”. Oggi certo non son bella, ma mi rendo conto di come cambia il mio atteggiamento e la percezione che gli altri hanno di me quando faccio una maschera ai capelli e li pettino in modo che mi valorizzino il viso. E cmq io ho trovato sesso a pagamento con un ragazzo molto attraente e che aveva bisogno di arrotondare. E mi va bene così.

  6. Con l’ aspetto esteriore come l età i peli la ciccia etc non mi sono mai acceso come invece mi scaldano le parole dalle quali traspare FEMMINILITÀ e calore,la donnetta depilatissima e plastificata che oggigiorno fa moda. .mi gela il sangue. .la chimica l odore di FEMMINA loro con i loro maschioni… non hanno idea di cosa sia. W LE FEMMINE che la massa (nota xnon capire. .) NON desidera. Bacio xxx

  7. Ciao, trovo molto coraggioso la tua lettera e il tuo desiderio di condividere quello che provi. Io non credo esistano persone brutte, ma solo l’idea che ci facciamo di noi stessi. Credo che accettarsi vuol dire essere orgogliosi di come siamo, senza trovare approvazione negli altri. Tutto il tuo dolore ti sta dicendo che non ti amii e accetti…
    Se lo desideri possiamo anche conoscerci e se sembriamo che va bene , possiamo anche fare del sano sesso, solo perché è un grande piacere della vita, naturalmente rispettandosi l’uno con l’altro. Un abbraccio 🙂

  8. Ho il tuo stesso problema, eppure sono curata, non sono nemmeno in sovrappeso, sono una taglia 42/44, ho un seno enorme, pancia abbastanza piatta e un lato B importante che le mie amiche sudamericane mi invidiano. Ma per i ragazzi sono una cicciona e un mio ex faceva fatica persino a baciarmi.
    Per fortuna esiste il fai da te… l’unico modo per non impazzire dal desiderio represso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.