Antisessismo, Comunicazione, Critica femminista, R-Esistenze

Il Pink Washing di Repubblica sul disastro ferroviario della linea Cremona/Milano

Trenitalia fa una corretta manutenzione? I servizi funzionano davvero? La strage suggerisce che qualcosa non vada come dovrebbe e il punto è che sono morte delle persone che stavano andando a lavorare. Parlare di uomini o donne non cambia nulla perché anzi peggiora le cose per chi combatte contro la violenza di genere. La strage riguarda persone e non  “donne”. Sono morte delle persone che casualmente sono donne. Quante sono le persone ferite? C’è qualche uomo tra queste? Ma poi seriamente: davvero dobbiamo stare qui a discutere di una cosa tanto ovvia? Questa strage non equivale ad un femminicidio e femminicidio non significa omicidio della femmina. E questa diventa in un modo o nell’altro disinformazione.

Parlare delle donne per fare sensazionalismo e aggiungere marcio al grigio opaco è solo un atto che considero di sciacallaggio giornalistico. Mettere in primo piano donne mi dà la sensazione che queste morti siano usate per spostare l’asse della discussione. Parlateci della strage e lasciate stare le “donne”. Il pink washing sulla pelle di lavoratrici morte per un problema al treno o alla linea ferroviaria o non so direi anche no.

Ps: grazie ad Adelaide per averne parlato.

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!

1 pensiero su “Il Pink Washing di Repubblica sul disastro ferroviario della linea Cremona/Milano”

  1. Purtroppo per fare notizia si finisce per lucrare sulle stragi. Piuttosto che risolvere il problema (in questo caso le ferrovie) si preferisce mettere in evidenza una posizione femminista che non esiste. Per questo genere di cose poi ci si ritrova a veder sminuita la parola “femminicidio” e tutto quello che essa comporta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.