Cronache Dublinesi

Cronache Dublinesi: il santo natale!

La mia distribuzione di curriculum va a rilento. Ho deciso che voglio provare con i sexy shop. Sono preparata sulla materia, posso vendere qualunque prodotto e chissà che da lì non vengano fuori mille storie da raccontare. E’ strana Dublino con il caldo che fa in questo periodo. Oggi 12 gradi e mi dicono che è veramente strano un natale così. Le vetrine sono piene di oggetti regalo e di presepi laici con gnomi, elfi e tutti i personaggi delle tradizioni locali. Non ho ancora visto un presepe con il bambinello.

Forse qui non lo reputano necessario. Eppure i cattolici hanno invaso tutto e tentano di coprire le proprie malefatte mettendo in vendita, per esempio, gli edifici, spesso inaccessibili, in cui le suore torturavano le ragazze madri colpevoli di peccato mortale e perciò meritevoli di qualunque forma di crudeltà. Gli edifici delle Magdalene Laundries sono qui un ricordo recente. Luoghi in cui ragazze indifese si spellavano le mani per lavare panni con l’acqua ghiacciata. Ragazze spesso maltrattate, stuprate dai preti. L’ultimo ha chiuso a Dublino nel 1996, quando scoppiò lo scandalo su questa aberrazione. Per vederne uno e trovare un museo che ne parli bisogna andare fino a Galway e forse andremo, chissà. Quel che però suona davvero come un’opera di rimozione è il fatto di voler vendere quegli edifici a privati che ne faranno alberghi o centri commerciali. Come vendere ad un privato il campo di concentramento di auschwitz per togliere di mezzo un ricordo scomodo per la storia nazista.

Non so che altro dire salvo il fatto che ho passato ieri e stamane con un malessere fisico e con la mia speranza di non cedere proprio ora. Dovrei prendere il primo volo e tornare, perché la malattia è una dipendenza. Non ci si può allontanare troppo e per troppo tempo dal luogo in cui trovi terapie e medici pronti a fare la manutenzione del tuo corpo. Io spero di poter raccontare in futuro cose positive sul mio soggiorno qui. Per il momento vi auguro buone feste. Con un abbraccio a tutt* voi. E.

Leggi:

il primo racconto delle Cronache Dublinesi

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.