Antiautoritarismo, Antifascismo, Antirazzismo, Antisessismo, Autodeterminazione, R-Esistenze, Violenza

Caro Facebook: perché blocchi una pagina antisessista segnalata da sessisti?

Caro Facebook,

da un paio di giorni stai bloccando i profili di tutt* gli/le admin della pagina Abbatto i Muri.

Tanto per capirci hai bloccato un profilo perché aveva pubblicato sulla pagina gli insulti sessisti ricevuti da Eretica e inviati da un maschilista misogino XY (il cui ip è però bello chiaro ed evidente).

La pagina viene segnalata in continuazione da uno squadrone di maschilisti che odiano Eretica e odiano la pagina perché parla di violenza di genere, di persone che rinascono dopo una violenza, di bullismo, di revenge porn, di tutta una serie di argomenti che i maschilisti preferirebbero non fossero affrontati.

Sarebbe davvero utile che a questo punto ci chiariste quali diamine sono questi standard di comunità ai quali vi appellate quando chiudete un profilo o una pagina e che vengono usati dai maschilisti in modo ingiusto e arbitrario per usare facebook come cecchino per zittire chi a loro non fa comodo.

Sarebbe utile che lo spiegaste a tutt* giacché pare che se viene segnalato un contenuto in cui si parla con odio delle donne quel contenuto rispetterebbe i vostri standard. Se viene segnalato un contenuto razzista di chi dice che brucerà i rom riceve la stessa risposta. Chi pubblica foto del Duce (alias Mussolini, se vi manca un po’ di conoscenza storica) se ne sta tranquillo. Chi diffama, calunnia e massacra la vita delle ragazze stalkerizzate da chi fa revenge porn pare sia sempre “protetto” da questi standard di comunità.

Non è un’accusa che facciamo con leggerezza perché osserviamo e viviamo su facebook da anni e possiamo dire con certezza che la storia va così. Allora, caro facebook, com’è possibile che cancelli e zittisci senza neppure aver controllato la natura stessa della segnalazione e i contenuti che rimuovi senza neppure averli guardati. Com’è possibile che invece facebook non chiuda chi usa la segnalazione come ulteriore strumento d’odio contro le donne e le persone che in generale osano parlare dei nostri stessi argomenti?

Caro facebook, non diciamo grazie perché ci hai restituito, chissà per quanto, un giorno, una settimana, boh, la nostra pagina, perché farlo dopo aver affermato che non violava gli standard di comunità è una pagliacciata. Noi continueremo a usare quella pagina come abbiamo sempre fatto. Per raccontare le storie delle vittime di violenza, storie di potenza e autodeterminazione, di forza e ribellione proprio a quei disvalori maschilisti che vengono difesi da chi ci segnala in continuazione.

Chiudici pure se credi ma ne parleremo, useremo altri social e quei maschilisti saranno la sola prova di sporchi e grezzi contenuti che rimarranno sui vostri social, assieme a razzisti, sessisti, nazisti e vari violenti che si nascondono dietro la libertà di espressione.

Intanto diciamo a chi ci segue che se chiuderanno la nostra pagina ci ritroveranno su questo blog, su altri social, noi continueremo a esserci e nulla ci fermerà.

Cordiali saluti

Abbatto i Muri

Ps: ecco il profilo instagram di Abbatto i Muri, per cominciare. 

Abbiamo attivato il profilo Instagram che sarà anche il vostro spazio. Inviateci vostre foto, di braccia, gambe, orecchie, panza, cicatrici, cellulite, smagliature, peli, quel che vi pare e raccontateci le vostre storie e noi le pubblicheremo là dove potranno circolare ovunque. Perché non permettiamo che qualcun@ censuri la vostra voce e perché se vi impongono di non parlare noi vi invitiamo a parlare più forte. Pubblicheremo qui, lì, là, ovunque potremo. Sarà la nostra nuova body liberation front. Le vostre storie di violenza, le vostre storie di relazione, di ricerca dell’autonomia economica, affettiva, sessuale. Scrivete a abbattoimuri@gmail.com :*

Si ricomincia e si ricomincia alla grande con un corteo di corpi e voci che nessun@ potrà fermare.

1 pensiero su “Caro Facebook: perché blocchi una pagina antisessista segnalata da sessisti?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.