Annunci

Denunciare una violenza non è conveniente

ve lo spiego in dieci punti:

  • quando denunci una violenza, una molestia, uno stupro, per prima cosa sei tu a subire un processo, salvo quando a stuprarti non sia lo straniero.

  • secondo punto: devi mettere mano al portafoglio per avere un@ avvocat@ che non sia un incompetente. il legale che ti segue se non hai un soldo lavora per pochi soldi e non è detto che si appassioni alla vicenda o che capisca l’importanza della accusa/difesa in un caso del genere.
  • tra indagini e processi tutto dura molti anni. troppi anni. la denunciante in quel caso sarà condannata all’invisibilità per strada, sui social, nelle realtà in cui vive e dove tutti e tutte la colpevolizzano
  • perché prima di arrivare ad un risarcimento in denaro passa un secolo e se lui dichiara di non avere un soldo si trascorre la vita intera ad attendere. senza pensare al fatto che richiedere un risarcimento significa per tutte essere giudicate in quanto puttane che se denunciano lo fanno per arricchirsi. Dovreste vedere le sentenze e capire che i soldi di un risarcimento non risarciscono un cazzo.
  • perché se si tratta di violenza accaduta nel luogo di lavoro terrai dentro tutto perché hai bisogno di lavorare e anche se qualcun@ ti giudica abbastanza ricca da fottertene è difficile spiegare che si vuole lavorare in dignità chiarendo un punto: mi paghi per la professione che scelgo di esercitare. se faccio la sex worker, se vendo servizi sessuali allora mi paghi per quello. se faccio l’attrice, la modella, la commessa, la cameriera, la netturbina, mi paghi per questo.
  • perché è mortificante e si prova vergogna e senso di colpa giacché chi molesta e stupra solitamente usa un linguaggio e un atteggiamento ambiguo e non fa che ripeterti che quello che ti sta succedendo è colpa tua.
  • perché ti metteranno alla gogna e una gogna significa linciaggio e lapidazione. le pietre arrivano per mano di uomini e donne. moltissime donne che seguono lo stereotipo di quelle sessiste, misogine, che odiano quelle donne “cattive” e per male a differenza di quelle perbene, oneste e disposte a grandi sacrifici pur di non darla mai.
  • perché se ti stuprano in cinque e quei cinque sono figli di famiglie del quartiere, della città, del paese, allora avrai tutti contro. non puoi più uscire, andare a scuola, lavorare, circolare per le strade. devi ricominciare tutto da capo e bisogna farlo da sole. nessuno garantisce un reddito a chi ne ha bisogno per rifarsi una vita in un luogo lontano dal dolore e dalle offese.
  • perché dovrai ascoltare il tale psichiatra che in una trasmissione tv dice che le donne abusate, in fondo, se la sono cercata. e se si tratta di una diagnosi medica figuriamoci quanto si possa essere felice di essere stuprate un’altra volta.
  • perché sarai strumentalizzata per questioni politiche, economiche, sociali, da chi pensa di poterti rappresentare senza lasciare spazio alle tue parole. l’invisibilità della vittima è il problema più frequente. Non parli tu ma parla l’altra o l’altro e tu sarai violentata ancora.

ecco: questi solo alcuni dei punti che mi vengono in mente. se vorrete definire altri punti ben vengano, perché si tratta di questa cultura che dobbiamo combattere.

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!

 

Annunci

Comments

  1. Sposa moderna says:

    Denunciare penso possa essere doloroso perché, giustamente, i fatti, come per qualsiasi altro reato devono essere accertati.Quindi la vittima, come per qualunque altro reato, viene sentita.Parlare di cose intime o non sentirsi credute credo ferisca.In più ti faranno seguire da uno psicologo….e io sono abituata a risolvermi le cose per conto mio.Circa la molestia, nin credo denuncerei mai.Piuttosto farei una cosa stile Lisbeth Salander della trilogia Millenium: filmerei e registrerei le avances e poi minaccerei il molestatore di divulgarlo e mandarlo alla sua famiglia.Uno stupro lo denuncerei solo se corre il rischio di ripetersi.Altrimenti nessuna somma potrebbe riparare il danno.

  2. Per me è sbagliato. È giusto denunciare. Si DEVE. Passa dal mio blog, tratto un argomento MOLTO simile al tuo.

  3. È un post serio? Perché se non si tratta di uno scherzo è agghiacciante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: