Antisessismo, Culture, La posta di Eretica, Personale/Politico, Precarietà, R-Esistenze

Diario dall’India: l’occidente negli show tv e la mentalità sessista

Dopo la pubblicazione della prima parte del:

Diario dall’India: il privilegio delle donne bianche occidentali

continuiamo a raccontare.

Ieri sera:

Ho acceso la tv per una mezz’ora, per voi (di più non ce la faccio).
Parlo di tv commerciale, generalista. Non ho satellite né mi interessa…
Ho verificato quanto segue dopo un po’ di zapping selvaggio:
– I format commerciali di tipo americano sono molto diffusi anche qua (talent show, cantare, ballare, invitare la nonna e cantarle una canzone a sorpresa che faccia piangere lei è pure il pubblico)
– le televendite sono spesso rivolte a un pubblico maschile, con prodotti per uomini (esempio camicie che non devi stirare e pantaloni che tengono la piega), presentati da venditori uomini
– l’India è il cricket e il cricket è l’India e nel cricket non ci sono donne: né in campo, né sugli spalti e neppure alle premiazioni, niente, zero, no women no cricket, nemmeno quelle di contorno, nulla (mi riservo di seguire altri match, comunque)
– altre televendite svelano una costante, diffusa, evidente attenzione ai muscoli (pancere che fanno sudare, creme tonificanti, ecc.): non a caso molti dei titolari degli show di cui sopra sfoggiano bicipiti da marinaio alla Tom of Finland e fisici anabolizzati… la pressione sugli uomini mi pare evidente
– e le donne? Scopro quel che già sapevo (sigh) quando vedo pubblicizzata una crema schiarente, la pelle chiara come segno di bellezza, il resto è danze e coreografie su musiche da suoneria di cellulari (che parrebbero venire dal Punjab, va’ a capire perché).
È tutto. Buonanotte.

Stamane:

Oggi su The Times of India: baby steps, a piccoli passi sembrerebbe che gli uomini vengano coinvolti nella cura dei figli!! Wow. Poi leggi meglio e scopri che a) i genitori interessati sono (a giudicare dai nomi) non-indiani b) lavorano per aziende multinazionali c) le persone di nazionalità Indiana citate sono a capo di un HR o di aziende che forniscono il servizio di nido alle aziende (dunque classe imprenditoriale).
Vale la pena specificare: ero partita con entusiasmo per darvi una buona notizia, ma ecco.
Un po’ come quando da noi qualcuno annuncia che l’occupazione aumenta. Bisogna fermarsi e leggere bene. No? Per ora è tutto da Hyderabad.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.