Annunci

Ho subito violenza ma per molt* #MeLaSonoCercata

Lei scrive:

Cara Eretica,
ti racconto una storia che poche persone conoscono.
Avevo 19 anni, ero fresca di maturità e, per tanti motivi, stavo male. Dormivo per giorni interi. Mi tagliavo. A volte, prima di uscire, frugavo fra i medicinali di mia madre per trovare qualche pastiglia da ingoiare, qualcosa che avesse un vago effetto rilassante o stordente. Cercavo i fogli illustrativi su internet e me le calavo. Per fortuna mia madre non prendeva psicofarmaci.

Una sera devo uscire per una serata tranquilla con amiche. Sulla strada verso il centro mi avvicino a uno spacciatore, lui mi propone dell’erba, io gli chiedo qualcosa di più pesante, “tipo del valium”. Lui mi dà una pastiglia irriconoscibile, io lo pago, non mi ricordo quanto. Poi vado a fumare il narghilè con le amiche e, insieme al tè, ingoio ‘sta pastiglia. Non avverto nessun effetto.
Tornando a casa, verso mezzanotte, passo accanto a un albergo. Un tizio sulla porta si rivolge a me e mi chiede se ho voglia di salire da lui a provare del crack. E io accetto.

Non so come, non so perché. Mi sono chiesta mille volte se quella roba ignota che avevo preso prima mi avesse rincoglionito senza che me ne accorgessi. In ogni caso, salgo da lui, in questa stanza d’albergo squallidissima, con un materasso, un lavandino e un tavolino sopra il quale fumiamo crack e tiriamo di coca. Io non avevo mai provato nessuna delle due droghe e come è normale vado completamente fuori di testa. Poi il tizio mi scopa. Io non dico di no, anche se mi fa schifo. Sono estremamente distaccata. Poi mi fa fumare altro crack, mezza nuda, con un asciugamano addosso. Infine, verso le sei del mattino, esco. Completamente fatta, mi dirigo verso un kebabbaro che sta alzando la saracinesca in quel momento, entro e chiedo un pollo arrosto. Mi arriva un piatto di carne con patate, io mi rendo conto che non ho fame, lo lascio quasi tutto, faccio per andarmene. A quel punto il ragazzo che mi ha servito, che deve essersi reso conto di quanto stavo fuori (io non me ne accorgevo, avevo l’impressione di essere molto più lucida di quanto dovevo apparire), mi prende, mi porta sul retro, mi mette contro un muro e comincia a baciarmi e/o a infilarmi le mani nei vestiti, non ricordo di preciso. Io, sempre con distacco, gli dico di no, lo spingo via e me ne vado. Arrivata a casa, dormo, e appena sveglia mi metto a piangere disperatamente.

E niente. Per molti, #melasonocercata. Io stessa ancora non riesco a non colpevolizzarmi per quello che mi è successo, in questa (che è la più grave) e in altre occasioni. Ma allo stesso tempo sento chiaramente di essere stata passiva, di aver subito, di essere stata usata. Ci vorrà ancora un po’ di tempo per fare chiarezza, ma sicuramente queste campagne (#metoo, #melasonocercata) mi hanno aiutata a fare un passo avanti. Tanti altri ne ho fatti grazie a (un certo tipo di) femminismo, studiato e praticato negli ultimi tempi. Più di tutto, mi ha aiutato condividere, raccontare, ascoltare, trovare nessi, creare legami.
Grazie per il tuo lavoro!
Anonima

ps: partecipa alla campagna contro il victim blaming #melasonocercata. scrivi a abbattoimuri@gmail.com. racconta la tua storia, invia foto con cartelli e una frase o dicci quello che ti è successo. decostruiamo e sovvertiamo il #melasonocercata raccontando esattamente tutto quello che comporta per ciascun@ di noi. 

>>>^^^<<<

Abbatto I Muri vive di lavoro volontario e tutto quello che vedete qui è gratis. Aggiornare e gestire questo spazio è un lavoro che costa tempo e fatica. Se mai vi passasse per la mente di esprimere la vostra gratitudine basta un obolo per un caffè (alla nocciola). :*

Donate Now Button
Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa!
Annunci

Trackbacks

  1. […] Sorgente: Ho subito violenza ma per molt* #MeLaSonoCercata – Al di là del Buco […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: