Annunci

Femminicida? No. E’ stata “una mano uscita dal nulla” (sigh!)

Sapete cosa mancava alla serie di frasi inopportune usate per non-descrivere un femminicidio? Esattamente quella che sta nell’articolo pubblicato oggi dall’Adige. Il tono non è diverso da un pezzo pubblicato sul sito della stessa testata. Dice che lui si era sentito perso. Talmente perso che è riuscito a seguire la quasi ex-fidanzata, colpevolizzata per aver fatto sentire perso il suo carnefice, per tutta la casa sparandole poi ben quattro colpi di pistola.

Nel capolavoro che potete vedere sopra si ipotizza che l’arma sia piovuta nelle mani dell’assassino, poi suicida, addirittura dal nulla. Si è materializzata lì per caso. A ucciderla non è stato il “vero” Mattia. No. E’ stato il falso Mattia? Non si capisce. Finisce che si dirà che a sparare è stata La Mano De Dios. Il famoso Dio vendicatore dalla mano che compare dal nulla e che arma uno a caso.

Capisco il parente che dica sciocchezze. Anzi non lo capisco ma quella dichiarazione sarebbe potuta restare entro le mura di casa dei parenti che vivono un lutto, non fosse che l’Adige l’ha sparata a caratteri cubitali su un titolo che dice tutto.

Sarà questa la nuova linea comunicativa di certi media quando si parla di Femminicidio? Pensavano forse di aver fatto uno scoop con un titolo degno dei tempi che furono? Credo che bisogna andare indietro di almeno tre o quattro secoli per rileggere una frase del genere.

Da ora in poi, mie care, se qualcuno vi ammazza sappiate che non sarà il “vero” Filippo, Pasquale, Rosario, Francesco, Massimiliano. Ad ammazzare sarà la mano di Dio.

Ps: in quanto alla “mano uscita dal nulla” perdonatemi il sarcasmo amaro ma mi viene in mente anche Mano della famiglia Addams.

Annunci

Comments

  1. Sono sconfortato. Ho appena visto uno screenshoot su una pagina dove, a proposito di violenza sulle donne ben 4 donne di fila invitano le donne a vestirsi “per bene” e ad uscire accompagnate. (il link è questo: https://sifossifocoardereilomondo.tumblr.com/image/163831444790) ma altri commenti simili li ho letti in altri siti ed in altre situazioni. Niente, in testa alla gente non entra proprio il concetto che è colpevole chi commette violenza e che nulla giustifica l’aggressore(o gli aggressori) e che il vestirsi, l’atteggiarsi o qualunque altro comportamento non c’entra nulla. Se non cambia questa mentalità sempre più diffusa io non so davvero dove andremo a finire. Provo pena e rabbia e stupore, sono allibito da tutto quello che vedo. Scusa lo sfogo ma questo è uno dei pochi luoghi in cui si usa un po’ di cervello e avevo bisogno di sfogarmi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: