Annunci

#Australia: perché le femministe bianche non considerano le rivendicazioni delle aborigene e delle rifugiate?

#Femminismointersezionale in Australia (traduzione, non alla lettera, di Yu)

Il femminismo deve unirsi alla battaglia contro il razzismo
(Kon Karapanagiotidis avvocato per i diritti umani e direttore di un centro per le persone rifugiate richiama l’attenzione sul femminismo intersezionale in Australia)

“Posso iniziare a dire quanto e’ bello essere una minoranza come uomo per una volta in un panel?
Non ero proprio sicuro di prendere parte al panel perche’ quello di cui abbiamo bisogno e’ iniziare a vedere meno uomini in spazi pubblici (nelle istituzioni) e meno uomini a parlare. Quello di cui abbiamo bisogno e’ ascoltare piu’ voci di donne. Quello che diro’ questa sera non sara’ cosi’ prezioso come quello che ascolteremo stasera dalle donne.

In un panel sul femminismo non sono gli uomini a dire cosa il femminismo dovrebbe essere o non essere. Quindi per me il femminismo e’ (risate di sottofondo) … (suono di una campanella..) .. Il femminismo ha avuto un impatto importante nella mia vita perche’ le persone che hanno avuto un grosso impatto sulla mia persona sono state le donne. Il femminismo non ha iniziato nessuna guerra, non ha commesso alcuna azione di terrorismo. Di fatto il femminismo crede nel meglio che ci sia negli uomini. Il femminismo ama gli uomini perche’ crede che siamo creature amorevoli.

Non e’ nella nostra indole essere violenti e non e’ nella nostra natura opprimere le donne. Solo il femminismo vede questo. E’ invece il patriarcato e la sua leadership che distrugge il mondo. Questa sera il mio ruolo e’ quello di essere un alleato per le donne ed aiutarle ad amplificare la loro voce (I loro diritti). Innanzitutto voglio iniziare dando credito a i/le native di questa terra in Australia. Se pensiamo al femminismo in termini intersezionali dobbiamo pensarlo con le donne di questo pianeta che facevano parte del piu’ antico gruppo esistente sulla terra (le donne aborigine).

Credo che il femminismo che vuole combattere il razzismo deve includere una visione sulle classi sociali, gli orientamenti sessuali, la razza. Quando penso alla mia famiglia penso a mia mamma e mia sorella (emigrate dalla Grecia) che arrivarono in un piccolo villaggio dell’Australia e tutti noi subimmo razzismo. Ci dicevano sempre di tornare a casa nostra (in Grecia). Ho visto mia mamma lavorare in fabbrica. L’ho vista venire considerata come disponibile. Ho visto mia sorella derisa e oggetto di stereotipi (razzisti e sessisti) anche oggi nonostante sia un’avvocatessa che si occupa di diritti umani. Quando si reca in tribunale perche’ e’ brava nonché bella le viene spesso chiesto ‘sei l’interprete?’… quello che ho visto nella mia vita .. ho visto due donne forti: mia mamma e mia sorella.

Quello che pero’ non ho visto e’ un femminismo che poteva raccontare la loro esperienza, quello che hanno vissuto: donne di una etnia diversa da quella anglosassone venire abusate nelle fabbriche, donne considerate una minoranza che hanno vissuto con il razzismo e che essendo donne hanno lottato per far parte di un mondo che e’ patriarcale (quindi favorisce gli uomini). Queste sono donne straordinarie. Quindi perche’ il femminismo classico non le ha incluse? Perche’ rimangono invisibili nel movimento femminista quando sono davvero appassionate a supportare tutt*? Sono dei modelli da seguire. Loro mi hanno insegnato ad essere l’uomo che sono. Perche’ non sono incluse nel movimento femminista classico?

Penso a quando lavoro come volontario con le comunita’ indigene in Australia. Quando mi trovo con le donne native dell’Australia mi chiedo.. dov’e’ il femminismo qui? Le donne indigene si trovano in ospedale 38 volte di piu’ delle donne non indigene per violenza domestica. Dov’e’ il femminismo? Una donna ogni sette cquella che viene uccisa e’ una donna indigena. Dov’e’ il femminismo classico quando occorre parlare di quello che succede? Quando un terzo della popolazione indigena solo nello stato Victoria (sud dell’Australia) e’ incarcerata considerando che la popolazione indigena e’ solo il 3% di tutta la popolazione sul territorio australiano.. dov’e’ il femminismo?

Perche’ questo non e’ un problema che riguarda i diritti umani? Dov’e’ questa voce (femminista) che le difende? Quando e’ uscita la campagna ‘black lives matter’ (la vita delle persone nere conta) molti hanno detto ‘beh la vita di tutte le persone e’ importante’. Ma certo. Tuttavia quando un solo gruppo della popolazione viene escluso o denigrato quando si continua a sostenere un genocidio (in Australia), quando il 99% dei bambini indigeni e’ incarcerato nel nord dell’Australia beh .. ci troviamo di fronte ad una guerra contro le donne. Siamo preoccupati delle morti delle persone a Parigi (120) .. beh dall’inizio dell’anno da Gennaio qui in Australia 161 donne sono state ammazzate quindi abbiamo una guerra contro le donne in questo paese.

In particolare una guerra contro le donne indigene, le donne rifugiate, le donne musulmane e le donne di colore. Quello che vediamo qui e’ il femminismo classico rimanere in silenzio per queste altre donne.. come se loro fossero invisibili. bell hooks ha detto ‘noi non viviamo problemi della vita che sono distinti tra di loro’. Come possiamo avere un movimento per I=i diritti umani (il femminismo) che non mette al centro della sua lotta non solo l’uguaglianza di genere ma anche l’uguaglianza razziale? Come possono queste due eguaglianze esistere in maniera separata? Non possono essere separate.

Quando lavoro con le donne rifugiate… ecco ora ne ho viste 60 che sono state stuprate sull’isola dove il governo australiano le detiene ( I rifugiati non vengono fatti entrare in Australia. Prima vengono tenuti in Papua Nuova Guinea). Il governo ha speso 4 milioni di dollari per lasciarle nei centri di detenzione in un altro paese (Papua Nuova Guinea) per un anno -rifugiate che cercavano rifugio in Australia. Ha speso questi soldi per distruggerle (dato che sono state stuprate).

Una donna e’ stata stuprata da un gruppo e (nel suo paese) le hanno dato fuoco e ora che e’ incinta ed e’ arrivata come rifugiata in Australia… il governo vuole rimandarla nel suo paese. Ho lavorato con donne che volevano suicidarsi (a causa di quello che hanno subito) La maggior parte di esse sono musulmane. E’ davvero raro qui ascoltare parlare di donne rifugiate da parte delle femministe che fanno parte del femminismo classico.

I soldi stanziati dal governo non vanno alle donne indigene o alle donne rifugiate perche’ c’e’ una donna Bianca al governo che si trova vicino al nostro primo ministro. Le donne musulmane vengono chiamate terroriste. Il femminismo e’ il piu’ grande movimento che ho mai visto. Il femminismo e’ bellissimo. Perche’ non considera il suo potenziale? Tutta la sua forza? Un movimento che dovrebbe andare a braccetto con le donne di colore, con le donne indigene e con le donne rifugiate. Se il concetto di classe sociale, orientamento sessuale e razza non sono al centro del movimento, il femminismo non potra’ essere totalmente inclusivo per I diritti umani. Si avra’ un movimento che include solo alcune voci e ne esclude altre.

Le donne e gli uomini di tutti i colori, le religioni,orientamento sessuale devono essere considerati eguali. Le donne non devono essere importanti perche’ sono tua madre, tua sorella ma perche’ sono qualcuno. E non e’ importante come una persona appare. Va visto il potenziale straordinario delle persone. Quando le voci di tutt* saranno ascoltate avremo un movimento inclusivo. Facciamo si che questo accada. Grazie.”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: