Annunci

La “ragazza di Cagliari”, la cultura dello stupro e la colpevolizzazione della vittima

Lei scrive:

Cara Eretica,

sono una ragazza che ha appena letto tutti i 222 commenti sotto il post che parla di una ragazza di 22 anni di Cagliari violentata in spiaggia. (Le indagini sono in corso, quindi lo stupro è presunto, per ora.)

Molti nei commenti scrivono:

-ha 22 anni, non 15, non è ingenua, doveva aspettarselo;

-in spiaggia? Poteva urlare, nessuno l’ha sentita?;

-si è appartata con uno sconosciuto dopo la discoteca? Pensava di trovare l’amore? Pensava che avrebbero visto le stelle? Ma andiamo;

-e le amiche?;

-io sono una donna perbene, non l’avrei mai fatto ecc. ecc;

-magari lei era ubriaca, quindi ci stava;

insomma LORO avrebbero saputo cosa fare.

Io invece no.

Io a 17 anni sono stata ingenua, dovevo aspettarmelo.

Io non ho urlato, nessuno mi ha sentito, ero troppo impegnata a realizzare quello che stava succedendo sopra di me.

Io mi sono appartata con uno sconosciuto dopo la discoteca, io che credevo all’amore, io che credevo che ci saremmo baciati, ma non che mi avrebbe strappato delle mutande che non ho più trovato.

Io che le mie amiche, sia chi c’era, sia a chi l’ho raccontato dopo, femmine e maschi, mi hanno detto: “Dai, a noi lo puoi dire, quindi alla fine ci sei stata? Scopa bene?” e io che ho detto “Ma sì, è stato un po’ rude, ma volevo”, chè la gogna di sentirmi dire che ero stata troia, stupida, che lo stavo accusando dopo esserci stata per non avere la reputazione di ragazza facile, non ho voluto affrontarla, perché sono stata codarda.

Io che non sono stata una donna perbene, che l’ho fatto, perché ho pensato che a 17 anni avessi il diritto di dire no, avrei avuto la forza di gridare, di colpirlo e scappare.

Io che ero ubriaca, quindi sì, ci sono stata, ma le rocce facevano male, e non sapevo dove fosse la mia amica, ed ero sola, e avevo paura. E lui era troppo forte, troppo alto, troppo ubriaco per me che avevo solo 17 anni e neanche 1.60. E l’ho lasciato fare. Ho lasciato che mi mordesse la faccia e mi strattonasse. L’ho lasciato fare, perché avrebbe potuto prendere una pietra e spaccarmi la testa e tanto nessuno avrebbe pianto per me, chè avrebbero detto che me lo sarei dovuto aspettare.

Io che sono tornata dalla mia amica, chè all’inizio ci ha creduto “Lo devi denunciare!” e poi si è ricordata che avevo già fatto sesso con troppi ragazzi e quindi sicuro stavo mentendo “e poi lui è davvero bello, beata!”.

Io che avevo i lividi, ma tutti hanno riso.

Io che sono stata sempre un po’ troia, quindi me lo meritavo.

Io che magari mi sono inventata tutto, perché ci sono stata.

Io che ho avuto paura della gogna, di lui, di tutto.

Io che ho fatto finta di niente per non essere la ragazza di 22 anni che viene violentata in spiaggia e viene incolpata.

Io che, nonostante questo sfogo, me lo sarò meritato, sempre e comunque.

Annunci

Comments

  1. Penso che qualsiasi donna abbia il diritto di dire no in qualsiasi momento e l Uomo il dovere di rispettare questo no!!

  2. Il giudizio senza cercare di capire, la condanna ad una violenza che entra nell’anima. E noi uomini che non riusciamo ad accettare un “no!” come risposta, che crediamo che, in fondo, a lei piace così… Ti chiedo perdono, a nome degli uomini, e voglio fortemente creare attorno a me la cultura della libertà di esprimersi, dentro la “cornice” di un sì…

  3. Purtroppo la nostra società ci educa quotidianamente al senso di colpa e al giudizio… soprattutto nei confronti di noi stesse. Sarebbe bello poter accogliere, prima che giudicare.

  4. Mi piacciono entrambe le risposte e chapeau a Mauro per le sue parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: