Annunci

Perché questa foto per il Photo Vogue Festival 2017?

Update: Dopo tutto il casino fatto Vogue ha sostituito la foto con quest’altra.

Che ne dite? L’immagine fa parte di una serie non proprio bella dell’autore Steven Maisel. Laura segnala questa foto (in particolare, perché scelta come pubblicità del festival di cui lei stessa parla) e scrive:

“Volevo segnalarti la foto di questa aberrante pubblicità… si tratta dell’immagine del festival di fotografia di moda di Vogue Italia a Milano dal 15 novembre.
Grazie per l’attenzione
Laura Riccio”

Già ci aveva provato Relish a fare una roba simile.

Gli è andata male perché in tutta Italia le attiviste si sono mobilitate e hanno coperto quei cartelloni giganti di scritte femministe antisessiste. Il migliore subvertising è quello delle Wendy.

Per la pubblicità di Vogue Italia che si fa? Proposte? Subvertising?

Giusto per dimostrare che l’immagine è legata al festival:

—>>> Sulla pagina facebook ci dicono che la foto è estrapolata da un editoriale del fotografo Steven Maisel (QUI altre sue foto della serie), che voleva denunciare la violenza delle forze dell’ordine contro le donne. Il servizio era fatto per Vogue. Scrivono poi che è la foto pubblicitaria del festival di Vogue per novembre. E l’editoriale era per Vogue Italia di qualche anno fa, direttore Franca Sozzani. Per quel che mi riguarda la gloumorizzazione di un evento repressivo non è mai una buona scelta e giacché la repressione della polizia si abbatte su chiunque, con una distinzione di classe, rappresentarla con una donna ri/vittimizzata in stile fashion non mi pare una buona idea. La violenza rappresentata se diversa da quella reale non migliora affatto la situazione ma la aggrava. Si realizza un immaginario che regala, a mio avviso, appeal alla violenza. Non c’è subvertising. Non c’è la forza della vittima. Spiace che vogue non abbia tenuto conto dell’opinione di chi la comunicazione antiviolenza la studia e la mette in pratica

Annunci

Comments

  1. Sottoscrivo, la violenza non può essere sexy come in queste immagini. Combattiamo queste modalità fuorvianti di pubblicizzare un evento. Esistono altre (e più efficaci) strade.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: