Annunci

XX – antologia horror scritta e diretta solo da donne

::Avviso Spoiler::

Se nel corso di questo fine settimana vi capitasse per le mani questo film vi suggerisco di vederlo. E’ horror, dunque lo sconsiglio a chi non ama il genere, ma è un dark horror scritto e diretto da quattro registe donne (più una regista che ha creato i magnifici intermezzi), interpretato da attrici bravissime e che in un certo senso mostrano come ancora sia preferibile un tema hitchcockiano ad uno splatter che più splatter non si può. Qui troviamo donne protagoniste che interpretano un black humour fatto di paradossi.

Ruolo centrale è quello della madre dalla quale ci si aspetta sempre un amore incondizionato nei confronti dei figli. Sono figure di donne che rimettono, stranamente, in gioco l’umano, pur in contesti surreali. La madre che è felice solo se può nutrire i figlioli, finanche di se stessa, nel senso che l’abnegazione arriva al punto da immaginare una tavola imbandita con pezzi di carne materna che nutrono gli affamati di sangue. Lo è soltanto se può portare a termine la festa di compleanno dei figli al punto da tentare goffamente di nascondere un cadavere nelle posizioni più varie. E dire che di tutta la festa, le modalità, le ipocrisie, l’unica cosa che parrebbe essere “normale”, per nulla spaventosa, è la presenza del cadavere. C’è quella che ama talmente tanto suo figlio al punto da trattenerlo a se’ nonostante a quel ragazzo sia svelata, giorno per giorno, la sua reale natura. Immaginate le rimostranze di una madre attaccaticcia al figliolo al quale dice cose tipo “dov’era lui alla tua prima febbre? e quando sei andato per la prima volta a scuola? e al tuo primo ricovero ospedaliero? dov’era lui quando tu ne avevi bisogno?”. E in effetti è vero. ‘Sti cazzi che si parla del “diavolo”. Ma non si permetta a rivendicare il figlio ormai grande dopo averlo lasciato alle cure amorevoli della madre che negli anni si è fatta il culo per sostenerlo. Mamma +1 e Satana =0. E poi ci sono le rivincite delle donne sfottute da comportamenti machisti, quelli che alla fine si sciolgono in un niente nel momento in cui la donna prende forme un minimo aggressive.

E’ un film da vedere fino alla fine, diviso per episodi, e vale la pena, seriamente, guardarlo per notarvi la prospettiva di genere, il sovvertimento dei ruoli di genere. A me è piaciuto moltissimo. Spero piaccia anche a voi. 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: