Virginia Raggi, offesa in quanto donna

non finisce mai. ogni volta si spera che capiscano ma non capiscono. oggi è toccato a virginia raggi, sotto i riflettori da parecchio tempo al punto che qualcuno dice che “chi la fa l’aspetti”. Cosa avrebbe fatto? Ha dato per caso del cazzone a un redattore di Libero? perché dovrebbe aspettarsi di vedere un titolo a doppio senso in cui lei, prima cittadina della capitale, viene messa in ridicolo con una battuta sessista? non ci fa ridere. non ridiamo da tanto tempo ormai perché la maniera in cui viene ridicolizzata ogni donna che occupa un ruolo di prestigio è una costante che deriva da una mentalità sessista e misogina. non si parla di quel che fa come amministratrice ma del fatto che sia una donna e in quanto tale dovrebbe meritarsi ogni appellativo offensivo che intende dedicarle qualunque testata giornalistica, se così si può definire “Libero”.

tanta solidarietà a Virginia Raggi. non è la prima volta [ricordate il “Roma in bambola“?] che subisce questo trattamento e probabilmente non sarà neppure l’ultima, ma la sessualizzazione di una amministratrice pubblica, in quanto donna, non trova similitudini nella maniera in cui si parla degli uomini al potere, finanche i più chiacchierati. dovremmo riflettere, tutt*, su questo. quando potremo contare su un trattamento rispettoso dei generi per le donne che occupano posizioni pubbliche?

ps: cosa c’entra poi la Raggi con Berlusconi? Ovvero quello che Libero difendeva strenuamente?

16683439_10210131552119098_433875100_n

mah

Advertisements

Comments

  1. non capisco poi il forzato accostamento con berlusconi e le olgettine.. mi sembra fosse di tutt’altro tenore quello scandalo.

  2. Un “giornale” semplicemente vergognoso.Mi chiedo come sia possibile che ci sia gente che legge un simile obbrobrio. Nello specifico hanno perso l’ennesima occasione per tacere.

  3. a dir poco vergognoso che un giornale così venga definito tale e che prenda finanziamenti pubblici. La cosa più terribile è che certi vegliardi che hanno passato i 30 hanno una mentalità che non verrà mai cambiata e che ci dovremo sorbire finché camperanno.

  4. Certe testate vivono di controversia…

  5. L’accostamento con berlusconi riguarda il titolo che lo stesso direttore di libero ha messo anche quella volta(*), “patata bollente”, inteso come “questione spinosa”, solo che viviamo in una società in cui il doppio senso è all’ordine del giorno! Quindi per molte persone il secondo significato è ahimè diventato il primo significato! Morale: questa “questione spinosa” non è stato altro che una pubblicità gratuita per quel giornale… anche perché quel direttore sostiene che per Ruby non c’è stato questo clamore… insomma, siamo caduti nella sua trappola.

    (*) per chi non ha voglia di cercare, questa era la prima pagina del 15-01-2011:

Trackbacks

  1. pepp8 ha detto:

    […] via Virginia Raggi, offesa in quanto donna — Al di là del Buco […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: