Mi voglio bene: amatevi anche voi!

Lei scrive:

“Cara Eretica,
è da qualche mese che seguo la tua pagina e sono sempre stata indecisa se scriverti o meno perché, nonostante ci sia l’anonimato, condividere quel che si sente è comunque un’impresa.
Ho 24 anni, sono una ragazza e non so da che parte iniziare.

Vorrei dire mi dispiace a tutti coloro che si sentono inadeguati, mi dispiace per chi viene ed è stato deriso, mi dispiace se le persone sono troppo stupide per capire quanto male fanno.
Probabilmente il post del ragazzo che si sente inutile e ha abbandonato gli studi ha fatto cadere l’ultima goccia. Voglio che lui sappia che lui è importante, non perché raggiunge il livello X o il lavoro Y, ma perché è lui e ha valore. Voglio che lui, come tanti altri, sappia che anche se il mondo sembra cadere a rotoli e che tutto sembra privo di valore o inutile, non lo è. Io non lo conosco, non conosco le persone che sono su questa pagina, io per prima non mi davo un giusto valore, ma tutti lo abbiamo e voglio che lo sappiano. Darei il mio numero di telefono a tutti voi per farci due chiacchere perché alle volte vogliamo solo che qualcuno ci noti e voglia parlare con noi, magari anche del meteo, ma SAPERE che qualcuno ti ascolta è impagabile.

Ho un titolo di studio di scuola superiore che ha il valore della carta straccia, poche amiche che si contano sulle dita di una mano (ma ottime [alcune “scoperte” quest’anno perché sono una cretina e le allontanavo]) e ora sto vivendo per la prima volta la mia vita. Non sono ancora felice e soddisfatta, ma sono grata della svolta che ho avuto il coraggio di concedermi.

Sono una bonacciona cronica, ho la tendenza a non litigare e mi piace far ridere le persone.
Sono stata magra a livello anoressia, in carne, grassa, di nuovo magra, di nuovo grassa, il mio armadio è composto da vestiti dalla taglia 36 alla 48 e voglio dire a chiunque ha problemi con il proprio corpo che la gente se ne sbatte di come siete, troverà sempre il modo di vedere il marcio. Prima ero troppo magra, poi troppo grassa, poi avevo le tette piccole, poi troppo grosse…addirittura qualche anno fa un mio compagno delle medie mi guardò negli occhi e mi disse che non potevo essere io, perché avevo un seno troppo generoso. Ora sono in carne, non mi sento né bene né male, sono solo io.

Comunque, i miei problemi di peso sono stati causati da dei farmaci che ho dovuto prendere, ma questo non era mai importante, la cosa giusta era ridere perché ero grassa.
Da idioti proprio.
Io sono una di quei pochi casi in cui i bulli erano le insegnanti e poi i compagni. Alcune si erano permesse di dirmi che nella mia vita non avrei mai concluso nulla, nemmeno degna di lavorare per pulire i cessi. Una nei giorni delle interrogazioni mi guardava e mi diceva che non aveva voglia di perdere tempo interrogando una scema come me. Un’altra mi mise due quando due ore prima dovettero chiamare l’ambulanza perché non stavo bene. Non sto quindi a raccontarvi quanto possano essere stati cordiali i miei compagni nei miei confronti, due volte sono stata presa a calci e una mi hanno sputato addosso, per dire.

Io lo so che soffrivo di depressione, in modo abbastanza pesante anche, per cui mi ritengo fortunata a essere qui e dire che la gente deve farsi una forchettata dei cazzi propri e farsi una dose di umiltà. Perché dopo la depressione mi è nata dentro una serie di vaffanculo che non vi immaginate. La gente ride di me? Non ha niente di meglio da fare? La gente che rideva perché grazie al proprio cognome aveva ottimo e compagnia bella come voti, a cui gli insegnanti avevano raccomandato di iscriverli a licei scientifici perché erano troppo sprecati per essere “uno qualunque” e che all’università avrebbero raggiunto traguardi altissimi…si sono ritirati dopo un solo semestre perché non reggevano la mole. Quelli che hanno provato a trasferirsi in un altro stato son tornati dopo pochi mesi perché non avevano mammina che faceva la lavatrice, preparava da mangiare e puliva.

A insegnanti e compagni, un sincero andate a farvi fottere, ma proprio dal profondo del cuore. E ci tengo a dire, che quando dovete andare nei bagni pubblici li volete sempre lindi e pinti, ma poi denigrate chi lo fa come lavoro quindi ripigliatevi e fatela a casa vostra, che gente così è la prima a lasciare tutto sporco.
Ho impiegato cinque anni a capire che una cretina qualunque non può dirmi cosa sono o non sono in grado di fare, che i coglioncelli come quelli che non hanno le palle di imparare a farsi una pasta asciutta, non possono deridermi perché davvero, cosa cazzo ci vuole a imparare a fare i mestieri? Dall’alto di quale piedistallo puoi deridere qualcun altro? Ricevi un premio se umilii qualcuno perché non sa qualcosa o ha un difetto?
Ricordo a tutti che ogni persona ha qualche argomento su cui è carente, affermo che il mio tallone d’Achille sono geometria e geografia, quindi sono totalmente ignorante in materia, ma tesori, sono anche quella a cui si chiedevano sinonimi e significati delle parole quando non si poteva portare il dizionario per fare i temi. Quella a cui si chiedeva come si scrive qual è e porco mondo siete analfabeti se dopo anni vedo che scrivete in modo errato i post a 24 anni, imbecilli.

Non so perché ho scritto tutto questo, forse per dire che si tocca il fondo e si può risalire, che la gente parla parla e ride, ma poi è più vuota delle palle di natale e ignorante come pochi. Mi fanno veramente pena.
In pratica, questo posto mi stava stretto. Ogni tanto mi svegliavo e vedendo che non concludevo nulla mi ripetevo che le cose potevano migliorare…ma il tempo passava e rimaneva tutto invariato.
Non so chi o cosa ringraziare, forse ero talmente stufa che qualsiasi svolta sarebbe andata bene, ma vivo in un altro stato, sto da Dio. Nessuno ti deride, se voglio andare in giro con le infradito sotto la neve, posso farlo. Se sono uomo e metto le ballerine, posso farlo. Se sono grassa, bene, se sono magra, bene, perché i vestiti X posso indossarli sia che sono grassa sia che sono magra e nessuno mi giudica. Mi tingo i capelli color arcobaleno ed è perfetto per tutti, mi tatuo mezzo corpo e nessuno dice niente. Non è tutto rosa e fiori, ma mi sento libera. Giuro, a casa mi sentivo soffocare, forse perché mi ricordo di quello che ho passato e di quanto qui io sia stata senza futuro, non so…ma quando sono via, inizio a respirare. L’aria è inquinata, ma chissene, quell’aria mi ridà vita. E mi sento più utile, più importante, con un futuro.

Per favore, lo dico a tutti e tutte, non lasciate che qualcuno vi dica cosa potete o non potete fare, che siete sbagliate/i o brutte/i o grasse/i o magre/i o voluttuose/i o chi più ne ha più ne metta. Voi siete importanti. Per me voi avete un grande valore. Siete coraggiosi perché ogni giorno, nonostante tutto, vi svegliate, vi alzate e vivete…magari non come volete, ma lo fate. Se cadete, so che potete rialzarvi.
Non ci conosciamo, ho solo 24 anni, sono una ragazza qualunque e vi voglio bene, voletevene anche voi.

Un abbraccio a tutti
Emy”

Comments

  1. Molto bello! Complimenti Emy! Non ti conosco, ma ti voglio bene anch’io! Un abbraccio!

  2. Ti ringrazio di cuore per tutte queste parole di sentimento. Da ragazza di estremo sentimento ho “sentito” ogni virgola di quello che hai scritto, e per quanto doloroso mi hai fatto sentire bene. Grazie a te sarà una bellissima domenica e anche un bellissimo lunedì…
    Anche io ti voglio bene!

  3. sei una gran donna…. questo stato mentale non l’ho raggiunto neanche a 50 anni, o almeno è accaduto raramente. comunque è grazie a commenti come questo e a vari blog e siti di crescita personale che sto cercando di imparare a volermi bene

  4. Mi hai fatta commuovere. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: